Laurea in Scienze della comunicazione

logo

Presentazione


Il corso di laure in Scienze della comunicazione intende offrire una preparazione di base nel campo delle discipline della comunicazione, con particolare riferimento ai campi dell'editoria e del giornalismo. Il laureato sarà in grado di governare diversi campi della comunicazione, come quelli dei sistemi editoriali e della comunicazione pubblica, o quelli più specialistici della comunicazione d'impresa, fino alla pubblicità nei suoi diversi aspetti.
Tali competenze saranno raggiunte attraverso lo studio delle discipline linguistiche (lingua italiana e lingua inglese, oltre ad una seconda lingua straniera), come quelle informatiche e dei media, che rivestono un ruolo cruciale nell’affrontare le sfide della comunicazione, senza tuttavia trascurare allo stesso tempo l’approfondimento delle scienze umane e sociali, dalla filosofia alla sociologia, dalla psicologia sociale alla storia contemporanea. Questi approfondimenti sono importanti sul piano dei contenuti e possono costituire la base di partenza sia per gli studi successivi a livello di laurea magistrale, sia per l’applicazione concreta sul piano professionale nel campo dell’editoria e del giornalismo.

Scheda Unica Annuale (SUA-CdS)
Nell’ambito di un sistema di Assicurazione della Qualità, il Corso di Studio rende disponibili a tutti gli interessati informazioni complete, aggiornate e facilmente reperibili su obiettivi, attività formative, risorse utilizzate e risultati conseguiti.​ Queste informazioni sono riportate nella Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (SUA-CdS) ​che​ contiene una Presentazione e tre sezioni pubbliche (Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione) che costituiscono insieme lo strumento di informazione completa su ciascun Corso di Studio. Contiene ​inoltre ​una sezione organizzativa che non è pubblica (Organizzazione e gestione della Qualità).
La Scheda Unica Annuale (SUA-CdS) è uno strumento gestionale funzionale alla progettazione, alla realizzazione, all'autovalutazione e alla ri-progettazione del Corso di Studio, utile anche per lo studente per la scelta del corso di studio.

► Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali

Scheda del corso

Tipo
Corsi di laurea
Durata
3 anni
Classe di appartenenza
L-20 - Classe delle lauree in scienze della comunicazione
Organo di controllo
Collegio Didattico di Scienze della comunicazione
Referente
Simona Brunetti
Gestione didattica e studenti
Unità operativa Didattica e Studenti Culture e Civiltà
Sede
VERONA
Obiettivi formativi
Il corso intende formare degli esperti nei processi di comunicazione in campo pubblicistico ed editoriale con conoscenze di base in ambito informatico e multimediale, in grado di elaborare testi scritti di varia natura in italiano e in inglese.

Il percorso formativo del corso di studio propone al primo anno una serie di insegnamenti obbligatori volti a fornire, oltre ad alcune conoscenze culturali di base, soprattutto competenze linguistiche e multimediali: accanto ai laboratori di informatica e di inglese liv. B2, gli insegnamenti qualificanti di Lingua italiana e Lingua inglese, Informatica di base, Storia contemporanea, e un'attenzione particolare ai Linguaggi e ai codici della comunicazione, concepiti nel senso più generale, tra cui quelli verbali, della musica e dello spettacolo.

Al secondo anno di studi sono previsti insegnamenti obbligatori nell'ambito delle scienze umane e sociali (Filosofia, Sociologia, Antropologia), ma anche legati all'Informatica documentale, al Cinema e al Management d'Impresa, e al Cinema, per consentire l'acquisizione di solide e varie competenze anche sul piano dei contenuti. Completano l'offerta un insegnamento a scelta tra quattro (due di tipo psicologico e due legati al mondo dell'impresa), finalizzati a successivi approfondimenti individuali.
Oggetto del terzo anno di studi, infine, sono, da un lato, insegnamenti obbligatori di Filosofia politica, Diritto della comunicazione, Semiotica e filosofia della scienza. Dall'altro, la possibilità di scegliere due corsi all'interno di un gruppo di undici insegnamenti che, nella varietà dei settori disciplinari offerti (artistico, letterario, filosofico, storico ed editoriale), consentano, attraverso la scelta individuale dello studente, l'accesso a diverse specifiche competenze professionalizzanti.
Sbocchi professionali
ESPERTO NEI PROCESSI DI COMUNICAZIONE IN CAMPO PUBBLICISTICO ED EDITORIALE

Funzione in un contesto di lavoro:

Il laureato in Scienze della Comunicazione è un tecnico che, dotato di una buona preparazione di base in ambito linguistico, informatico e multimediale, si inserisce in gruppi di lavoro dove si occupa di processi di comunicazione, con particolare riguardo all'ambito pubblicistico ed editoriale. In questi contesti svolge le funzioni di
- addetto alla revisione di testi tradizionali e/o multimediali;
- collaboratore di personale esperto negli uffici di comunicazione in enti privati o pubblici;
- addetto all'elaborazione di messaggi pubblicitari di varia natura.
Per raggiungere maggiori livelli di responsabilità il laureato dovrà acquisire ulteriori competenze tramite la laurea magistrale in Editoria e Giornalismo LM-19 o corsi professionalizzanti.

Competenze associate alla funzione:

Al fine di rivedere ed elaborare testi scritti tradizionali e/o multimediali per specifiche esigenze del committente, saranno necessarie:
- conoscenze e competenze di base di tipo linguistico e argomentativo in lingua italiana, inglese ed eventualmente altra lingua straniera;
- conoscenze e competenze di base di tipo informatico per gestire ed ottimizzare pagine web, siti Internet o intranet.

Al fine di collaborare con il personale esperto negli uffici di comunicazione di enti pubblici o privati saranno necessarie:
- conoscenze e competenze di base relative ai linguaggi verbali;
- conoscenze e competenze di base relative all'ambito giuridico e/o di mercato;
- conoscenze e competenze di base relative all'ambito dello spettacolo e dei media.

Al fine di ricercare, selezionare, ordinare materiale informativo e pubblicitario per organizzare e sponsorizzare eventi di varia natura, saranno necessarie:
- conoscenze e competenze di base di tipo concettuale in ambito filosofico, psicologico e sociologico;
- conoscenze e competenze di base per promuovere le attività di mercato;
- conoscenze e competenze di base in ambito giornalistico ed editoriale.

Sbocchi occupazionali:

Il laureato in Scienze della comunicazione potrà svolgere attività lavorative di base in imprese, organizzazioni, enti pubblici e privati in diversi campi riconducibili all'informazione, ai media, ai sistemi editoriali, alla pubblicità, alla comunicazione pubblica o d'impresa. Per raggiungere maggiori livelli di responsabilità, il laureato dovrà acquisire ulteriori competenze con corsi professionalizzanti o proseguendo gli studi nella laurea magistrale in Editoria e Giornalismo, sbocco privilegiato di questa specifica laurea triennale.
Dipartimento di riferimento
Culture e Civiltà
Macro area
Scienze Umanistiche
Area disciplinare
Lettere, Arti e Comunicazione