Laurea magistrale in Editoria e giornalismo

Presentazione

Il corso di laurea magistrale si propone di offrire un’adeguata preparazione nel settore oggi in rapida espansione dell'editoria e del giornalismo nelle sue più diverse espressioni (dalla carta stampata alla radio e alla televisione, così come nei new media), con particolare riguardo al campo dell'innovazione tecnologica, della multimedialità, nonché degli scenari internazionali del commercio del libro e degli altri prodotti editoriali. Il corso intende inoltre fornire un'adeguata preparazione professionale di base nel settore più generale delle relazioni pubbliche, nel quale si assiste sempre più all'emergere di nuove figure professionali alle quali viene affidato il compito di monitorare le comunicazioni con il pubblico, sia nel campo istituzionale come in quello delle aziende private.

► Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali
 

Scheda del corso

Tipo
Corsi di laurea magistrale
Durata
2 anni
Classe di appartenenza
LM-19 - Classe delle lauree magistrali in informazione e sistemi editoriali
Organo di controllo
Collegio Didattico di Scienze della comunicazione
Referente
Vincenzo Borghetti
Gestione didattica e studenti
Unità operativa Didattica e Studenti Culture e Civiltà
Sede
VERONA
Obiettivi formativi
Il corso di laurea magistrale si propone di offrire un'adeguata preparazione nel settore oggi in rapida espansione dell'editoria e del giornalismo nelle sue più diverse espressioni, con particolare riguardo al campo dell'innovazione tecnologica, della multimedialità, nonché degli scenari internazionali del commercio del libro e degli altri prodotti editoriali. Per chi è interessato al campo del giornalismo e relazioni pubbliche, attraverso opportune scelte tra gli insegnamenti impartiti, il corso intende fornire un'adeguata preparazione professionale di base per le diverse figure che attualmente vengono richieste sia nel campo giornalistico, dalla carta stampata alla radio e alla televisione, così come nei new media, sia in quello più generale delle relazioni pubbliche, nel quale si assiste sempre più all'emergere di nuove figure professionali alle quali viene affidato il compito di monitorare le comunicazioni con il pubblico, sia nel campo istituzionale come in quello delle aziende private.
Sbocchi professionali
RESPONSABILE DEI PROCESSI DI COMUNICAZIONE IN CAMPO GIORNALISTICO ED EDITORIALE Funzione in un contesto di lavoro: Specialisti della gestione nella Pubblica Amministrazione. Specialisti della gestione e del controllo nelle imprese private. Specialisti delle pubbliche relazioni, dell'immagine e professioni assimilate. Esperti d'arte. Dialoghisti e parolieri. Redattori di testi per la pubblicità. Competenze associate alla funzione: Redazione di testi (conoscenza della scrittura giornalistica e degli strumenti multimediali) Redazione e controllo dei siti web (conoscenze informatiche e multimediali) Predisposizione di campagne pubblicitarie o di comunicazione pubblica (conoscenze del linguaggio multimediale e pubblicitario) Sbocchi occupazionali: Il laureato magistrale in Editoria e giornalismo potrà trovare occupazione e assumere posti di responsabilità nei diversi comparti delle imprese editoriali e giornalistiche, dalla radio-televisione alla carta stampata, così come nel campo della pubblicità e della comunicazione via internet e in quello delle professionalità emergenti nel settore delle risorse web e della progettazione di contenuti multimediali, così da dare risposta adeguata alle nuove sfide della globalizzazione. Potrà altresì trovare occupazione negli uffici stampa istituzionali e nel campo delle pubbliche relazioni.
Dipartimento di riferimento
Culture e Civiltà
Macro area
Scienze Umanistiche
Area disciplinare
Lettere, Arti e Comunicazione

SUA-Cds

Documenti