Master's degree in Linguistics

Overview

The course offers an advanced preparation in the science of language, in both its general and applied domains.
Entirely taught in English and in the respective languages ​​of the language-specific linguistics modules (French, Spanish, German, Russian and Italian), the course represents an authentically international path, with a focus on the European dimension. The training offer is enriched by the presence of foreign guest teachers invited to hold modules as part of an interdepartmental training offer which is strongly oriented to an interdisciplinary approach. Graduates will hold a wide range of useful knowledge for the continuation of their studies in the field of research doctorates and second level masters, and will have the language teaching skills to compete in the selection for access to the qualifying course for teaching Italian as a second language (Competition Class A23).
Graduates will be able to deepen theories and methods of investigation for the scientific study of language in all its manifestations, also for their application in relation to Italian and other European languages, as well as to ancient languages. To achieve these skills, the training offer includes the study of language sciences and a wide choice of philological and literary disciplines, and of psychological, philosophical and statistical-computational disciplines. Seminars and experimental linguistic laboratories are also proposed to support traditional teaching.

The course aims to train graduates with a high level of knowledge of the theories, methodologies and techniques of language investigation and who are able to apply them in various areas of work for research, teaching and counseling in the analysis of written and/or spoken materials. Career opportunities for graduates in linguistics, also projected in international dimension, concern linguistic counselling in several areas, from the drafting and editing of texts to international cooperation activities, to the policies of linguistic integration for immigrants, to the management of plurilingualism and finally to the design and evaluation of IT tools for the treatment of linguistic corpora and of verbal communication.

For enrollment in the Master’s course, the student is required to hold 60 university credits in scientific disciplinary sectors (SSD) related to linguistic areas (including 6 credits required in the SSD L-LIN/01) and to philological-literary, historical-philosophical, socio-psychological, or complementary areas. An admission test, aimed at assessing the student’s preparation, is compulsory for those students who obtained a grade below 100/110 in the Bachelor’s degree course. The exam consists in an interview on some fundamental subjects in the synchronic, diachronic and philological study of language. The B1 certification level or equivalent of English as a linguistic competence is also required.

Further information about the Master’s Course for the international students can be found here:
https://sites.google.com/site/mastersdegreelinguisticsunivr/home
 
 

Course details

Type
Postgraduate and Master's programmes
Duration
2 years
Category
LM-39 - Classe delle lauree magistrali in linguistica
Controlling body
Collegio Didattico di Linguistics
Contact person
Paola Cotticelli
Teaching administration
Operational unit Culture and Civilisation Teaching and Student Services Unit
Site
VERONA
Learning outcomes
Il corso offre una preparazione avanzata nelle discipline linguistiche, generali e applicate. Impartito in lingua inglese e nelle rispettive lingue della linguistica d'area (francese, spagnolo, tedesco, russo e italiano), rappresenta un percorso autenticamente europeo. Il laureato magistrale sarà in grado di approfondire teorie e metodi di indagine per lo studio scientifico del linguaggio in tutte le sue manifestazioni, della acquisizione e dei problemi di sviluppo del linguaggio anche per un loro uso applicativo, in relazione all'italiano e alle principali lingue europee, nonché alle lingue antiche. Al raggiungimento di tali competenze si affianca allo studio delle scienze linguistiche impartite dalle discipline caratterizzanti (ambito B1), quello delle linguistiche d'area (ambito B2) e anche un'ampia scelta di discipline filologiche e letterarie (ambito C), con il funzionale caratterizzante di adeguate conoscenze in area psicologica e filosofica. Il percorso formativo prevede quindi al primo anno discipline di carattere linguistico e glotto-didattico, un esame relativo a una linguistica d'area a scelta, un esame relativo a una disciplina filologica a scelta, inoltre un esame a scelta di ambito informatico o statistico, nel secondo anno si ripropongono ulteriori esami di carattere linguistico, un esame a scelta di una linguistica d'area, infine un esame di ambito filosofico o delle scienze umane. A supporto della didattica tradizionale, il corso prevede attività seminariali e laboratori didattici specificamente applicabili agli ambiti di studi linguistici e un ampio uso di risorse digitali fornite dai laboratori.
Job opportunities
RICERCATORI E COLLABORATORI ESPERTI LINGUISTICI IN ISTITUTI DI RICERCA E UNIVERSITA', ITALIANI E ESTERI; CONSULENTI LINGUISTICI REDATTORI DI TESTI; CONSULENTI LINGUISTICI E REVISORI DI TESTI; CONSULENTI DI LINGUISTICA COMPUTAZIONALE. Funzione in un contesto di lavoro: Il corso di laurea magistrale ha una impostazione metodologica. I laureati nel corso di laurea magistrale potranno svolgere: a) attività di insegnamento: laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori potranno come previsto dalla legislazione vigente partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario; attività di ricerca; b) funzioni di consulenza specialistica nei settori legati alla lessicografia e alla grammaticografia, a livello scolastico, scientifico, divulgativo ed editoriale (in particolare in redazioni lessicografiche mono- e plurilingui); c) funzioni di consulenza per l'analisi di materiale scritto e parlato, ad uso di Enti istituzionali e di associazioni culturali (p.es., nei campi della tutela delle lingue minoritarie o della valutazione giudiziaria dei documenti linguistici); d) funzioni di elevata responsabilità nell'ambito della cooperazione e degli Istituti internazionali; e) funzioni di consulenza e direzione in implementazioni tecnologiche del linguaggio (ad es. robotica, analisi automatica del linguaggio ecc.). Inoltre, grazie all'ordinamento didattico interamente impartito in lingue straniere, il corso di laurea si distingue per un'attenzione al versante glottodidattico, e forma laureati in grado di dare un impulso alla didattica dell'italiano L2 e delle connesse tematiche culturali, anche in paesi dove tali corsi siano tenuti in lingua inglese. Competenze associate alla funzione: In relazione alle funzioni indicate si possono indicare le seguenti competenze, che vengono acquisite durante il corso di laurea e maturate nell'esperienza operativa: 1) competenze metodologiche e analitiche e capacità di progettare interventi didattici per condurre ricerche autonome e innovative sul linguaggio, nelle valutazioni relative variazione e varietà linguistica e comparazione tra le lingue, nelle applicazioni relative alle interazioni tra linguistica e ICT; 2) competenze didattico-metodologiche e capacità di trasmissione delle conoscenze per l'insegnamento della lingua e cultura italiana a stranieri in Italia e all'estero; 3) competenze linguistiche in lingue antiche indoeuropee traduzione e interpretazione di testi antichi e moderni. Sbocchi occupazionali: Il conseguimento della laurea magistrale apre l'accesso alle seguenti professioni: - Professioni intellettuali, scientifiche e di elevata specializzazione nelle scienze umane e gestionali nelle funzioni di: - Ricercatore in istituti di ricerca e Università, italiani e esteri - Collaboratore ed esperto linguistico, anche con funzioni di coordinamento - Consulente linguistico (redazione testi, traduzione testi, in ambito logopedico, a livello multilinguistico in contesti di bilinguismo istituzionale, creazione di nomi di marchi, testi per la pubblicità) - Redattore di testi tecnici, presso archivi, o in strutture bibliotecarie - Revisore di testi, di pubblicistica/editoria Inoltre, i laureati che avranno crediti in numero sufficiente in opportuni gruppi di settori potranno, come previsto dalla legislazione vigente, partecipare alle prove di ammissione per i percorsi di formazione per l'insegnamento secondario.
Reference Department
Culture and Civilisation
Other Departments
Foreign Languages and Literatures
Macro area
Humanities
Disciplinary area
Literature, Arts and Social service

SUA-Cds

Documents

Student opinions - 2016/2017

Overall evaluation

Percentage of responses to the questions: On the whole, are you satisfied with the organisation and teaching of this course?