Sociologia dell'arte e della cultura (i) (2010/2011)

Codice insegnamento
4S02116
Docenti
Gianfranco Amato, Debora Viviani
Coordinatore
Gianfranco Amato
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/07 - SOCIOLOGIA GENERALE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Primo semestre dal 4-ott-2010 al 22-gen-2011.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso ha lo scopo di individuare e approfondire i complessi mutamenti sociali in atto nella nostra società, che hanno portato a profondi cambiamenti nella produzione di cultura, con un’attenzione particolare al processo di rappresentazione artistica.

Programma

Prerequisiti: Nessuno

Contenuti del corso:

Parte del prof. Amato
Dopo l’iniziale approfondimento del concetto di cultura e del cambiamento sociale nel passaggio alla societa postmoderna, il corso intende analizzare la produzione culturale del mondo dell'arte. Nello specifico, le trasformazioni avvenute con la nascita dell’Avanguardie nei processi stessi di rappresentazione e riproduzione.

In partlcolare:
1. analisi del concetto di cultura;
2. la produzione di cultura;
3. le trasformazioni della produzione di cultura con la società postmoderna;
4. studio e approfondimento del concetto di simulacro, come chiave interpretativa della società postmoderna;
5. analisi del processo di rappresentazione messo in atto dall'arte postmoderna.

Testi di riferimento:
Sciolla L. (2007), Sociologia dei processi culturali, Il Mulino, Bologna (Introduzione, dal I al IV capitolo compresi)
Viviani D. (2008), .Simulacro. Una ipotesi di lettura della postmodernità, Quiedit, Verona
Foucault M. (1988), Questo non è una poppa, SE editore

Parte prof.ssa Viviani: L’argomento prenderà in esame, tra le altre, le idee di realtà, tempo, estetica, che rappresentano sia la fase di avvio all’indagine, sia gli strumenti concettuali di base per poter affrontare le analisi successive.
Il tema centrale verrà svolto mettendo in luce le modalità di relazione tra il tempo e il cinema, e le conseguenti implicazioni che essa porta con sé nei confronti della percezione visiva e sonora. A tale proposito verrà esaminato il testo di alcune opere cinematografiche.
L’altro capitolo del corso metterà in luce l’evoluzione che il concetto di “aura” ha subito nel tempo e le sue inevitabili modificazioni, proponendo alcuni esempi tra i più significativi.

Il contenuto complessivo potrà subire alcune variazioni.

Testi di riferimento:
-Gianfranco Amato — Nelle forme del tempo. Edizioni QuiEdit, Verona.
-Alessandro Dal Lago — Serena Giordano — Mercanti d’aura. Logiche dell’arte contemporanea —Edizioni Il Mulino, Bologna.

Metodologia didattica: Lezioni frontali, con supporto di strumenti audiovisivi.

Modalità d'esame

Colloquio orale