Storia comparata delle lingue classiche (m) (2011/2012)

Codice insegnamento
4S02273
Docente
Paola Cotticelli
Coordinatore
Paola Cotticelli
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 27-feb-2012 al 8-giu-2012.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Presentazione dei principali concetti del mutamento linguistico in chiave diacronica con approfondimento di alcune delle principali teorie linguistiche. In particolare verranno approfonditi argomenti di carattere semantico. Particolare attenzione verrà data alle teorie relative alle mappe semantiche.
L’insegnamento è in stretto collegamento per i suoi contenuti sia con i curricula imperniati sugli insegnamenti specificamente relativi alle lingue latina e greca nonché con il corso di Glottologia, sia anche con il corso magistrale di Linguistica storica e lo studio di lingue indoeuropee moderne.

Programma

Prerequisiti: Gli studenti devono aver seguito i corsi di Introduzione allo studio del linguaggio e Glottologia.

Contenuto del corso:
Metodi, prospettive e livelli di analisi della linguistica storica alla luce delle lingue indoeuropee antiche e moderne,
con particolare riguardo all’argomento delle mappe semantiche. Letture di testi e discussione scientifica.
Approfondimento dei problemi relativi al mutamento semantico: teorie delle mappe semantiche illustrate con esempi da lingue antiche e moderne.

Testi di riferimento:
HASPELMATH, M. (2003). The Geometry of Grammatical Meaning: Semantic Maps
and Cross-Linguistic Comparison. In M. Tomasello (Ed.), The New Psichology of
Language. Vol. 2, pp. 217–42. Mahwah, N.J. and London: Erlbaum.
TRAUGOTT, Elizabeth Closs and Ekkheard König (1991). The semantics-pragmatics of grammaticalization revisited. In E. C. Traugott and B. Heine (Eds.), Approaches to Grammaticalization. Vol. 1, pp. 189–218. Amsterdam and Philadelphia: John Benjamins.
van der AUWERA, Johan and Vladimir A. Plungian (1998). Modality’s semantic map. Linguistic Typology (2), 79–124.
Ulteriore bibliografia verrà segnalata all’inizio del corso.

Dispense della docente in rete sulla piattaforma e-learning pagina web della docente.

Metodi didattici: lezioni frontali e seminari

Modalità d'esame

Colloquio orale

Materiale didattico

Documenti