Informatica documentale (i) (2013/2014)

Codice insegnamento
4S02218
Docente
Margherita Zorzi
Coordinatore
Margherita Zorzi
crediti
6
Settore disciplinare
INF/01 - INFORMATICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestrino A, II semestrino B
Pagina Web
http://www.dfll.univr.it/?ent=oi&codiceCs=N23&codins=14196&cs=356&discr=&discrCd=&lang=it

Orario lezioni

II semestrino A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.20 - 13.30 lezione Aula 1.1  
II semestrino B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
martedì 9.20 - 13.30 lezione Aula 1.1  

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge l’obiettivo di descrivere le principali problematiche relative alla progettazione di basi di dati, con particolare riferimento alla modellazione e ai linguaggi di interrogazione.

Programma

• Prerequisiti: Esame INF/01 Informatica: Informatica di Base.

1. Introduzione alle Basi di Dati.
2. Il modello relazionale: relazioni, chiavi, vincoli.
3. Richiami di Algebra Relazionale: selezione, proiezione, join, operatori insiemistici.
4. Il linguaggio SQL: definizione dati, manipolazione dati, interrogazioni.
5. Il modello E-R (Entit`a e Relazione): entit`a, relazioni, attributi.
6. Progettazione di basi di dati; progettazione concettuale, cenni di pro- gettazione logica; ristrutturazione di schemi E-R e traduzione dal modello E-R al Modello Relazionale)

Testi di riferimento
P. Atzeni, S. Ceri, S. Paraboschi e R. Torlone. Basi di Dati: modelli e linguaggi di interrogazione. McGraw-Hill, 2013.

Modalità d'esame

L'esame consiste in una verifica scritta. Il compito prevede 20 domante, a risposta chiusa o aperta. I quesiti prevedono la verifica dell'acquisizione di nozioni teoriche e della capacità di risolvere esercizi di progettazione concettuale e logica di una base di dati e di interrogazione di una base di dati.

È possibile presentarsi a qualunque appello e ripetere l'esame quante volte si vuole (entro comunque la fine dell'anno accademico di erogazione del corso, quindi per 6 appelli consecutivi).
Chi avesse già conseguito un voto positivo ad un appello e si ripresentasse ad un successivo appello (avendo preventivamente avvisato di non registrare il voto acquisito), consegnando il compito perderebbe senza possibilità di appello il voto precedente (sia che il nuovo compito sia migliore sia che sia peggiore del precedente). Chi, invece, si ripresenta ma non consegna e si ritira mantiene la votazione già acquisita.

Materiale didattico

Documenti