Didattica delle letterature (m) (2013/2014)

Codice insegnamento
4S02282
Docente
Corrado Viola
Coordinatore
Corrado Viola
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestrino A, II semestrino B

Orario lezioni

II semestrino A
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  
venerdì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  
II semestrino B
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.5  
venerdì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.5  

Obiettivi formativi

Attraverso il rafforzamento e l’affinamento delle necessarie competenze di lettura, analisi e interpretazione del testo letterario nonché l’approfondimento delle indispensabili conoscenze storico-letterarie e critico-metodologiche, il corso di propone di fornire strumenti e suggestioni per una didattica criticamente consapevole della letteratura italiana, con particolare riferimento alla formazione secondaria di primo grado.

Programma

PREREQUISITI
1. Nozioni di filologia, stilistica, metrica, retorica, storia della critica
2. Conoscenza manualistica dei testi e delle linee fondamentali di sviluppo della tradizione letteraria italiana dalle origini a tutto il Novecento

TESTI DI RIFERIMENTO
MANUALI (di preparazione obbligatoria)
- M. OGLIO, Letteratura italiana dalle origini alla metà dell’Ottocento, Milano-Torino, Archimede Edizioni - Pearson, 2011 (“La bottega della fantasia. Antologia per la scuola secondaria di primo grado”, 2) - ISBN 978 88 7952 530 5
- M. OGLIO, Letteratura italiana dalla metà dell’Ottocento ad oggi, Milano-Torino, Archimede Edizioni - Pearson, 2011 (“La bottega della fantasia. Antologia per la scuola secondaria di primo grado”, 3) - ISBN 978 88 7952 534 3
- M. POZZI - E. MATTIODA, Introduzione alla letteratura italiana. Istituzioni, periodizzazioni, strumenti, Torino, Utet Università, 2006

MONOGRAFIE CRITICHE (una a scelta tra le seguenti)
- ERMINIA ARDISSINO - SABRINA STROPPA, Leggere testi letterari, Milano, Paravia Bruno Mondadori, 2001
- GUIDO ARMELLINI, Come e perché insegnare letteratura, Bologna, Zanichelli, 1987
- GUIDO ARMELLINI, La letteratura in classe, Milano, Unicopli, 2008
- PIERO BOITANI, Prima lezione sulla letteratura, Roma-Bari, Laterza, 2007
- ANGELO CARDILLO, Didattica della letteratura italiana, Campobasso, Università degli Studi del Molise, 2002
- GIULIO FERRONI, Storia e testi della letteratura italiana. Introduzione allo studio della letteratura, Milano, Mondadori, 2008
- AGOSTINO FORMICA, LUIGI LA ROSA, LOREDANA MARZULLO (a cura di), Saperi e didattica della letteratura. Per una rivisitazione della centralità della scrittura nella congèrie dei linguaggi, Soveria Mannelli (Cz), Rubbettino, 2002
- SIMONE GIUSTI, Insegnare con la letteratura, Bologna, Zanichelli, 2011
- SIMONE GIUSTI, Le competenze della letteratura “per leggere”, Roma, Pensa, 2008
- MARIO LAVAGETTO (a cura di), Il testo letterario. Istruzioni per l’uso, Roma-Bari, Laterza, 20072
- ROMANO LUPERINI, Insegnare la letteratura oggi, Lecce, Manni, 2002
- RAUL MORDENTI, Didattica della letteratura italiana, Roma, Euroma, 1997
- VITTORIO PONGIONE, Didattica della letteratura italiana: una introduzione, Roma, Armando, 1995
- FRANCESCO PUCCIO, Nuovi itinerari di didattica modulare: letteratura italiana, Roma, Conte, 2004
- LEONARDO SEBASTIO, Letteratura italiana per la formazione degli insegnamenti e la didattica letterario-linguistica nella scuola primaria. Antologia della letteratura italiana per il corso di laurea di scienze della formazione primaria. Con un saggio sulla didattica della letteratura, Bari, Adda, 2009

SAGGI E MATERIALI (di preparazione obbligatoria)
- DAVIDE MONDA (a cura di), Su modi, tempi e fini di una didattica della letteratura per il terzo millennio. Cocci di un’antologia tendenziosa, liberamente scaricabile dal sito: http://www.bibliomanie.it/didattica_letteratura_terzo_millennio_monda.htm
Schemi di lezioni, appunti e ulteriori materiali didattici saranno immessi nella piattaforma digitale “e-learning”, che tutti gli studenti sono tenuti a consultare regolarmente anche per avvisi concernenti all’organizzazione del corso durante il suo farsi

METODI DIDATTICI
Alla lezioni frontali si alterneranno attività laboratoriali, esercitazioni, discussioni e momenti di sperimentazione diretta delle conoscenze e competenze acquisite (anche nella piattaforma on-line di “e-learning”)

Modalità d'esame

L’accertamento della preparazione avverrà tramite esame orale, inteso a verificare soprattutto la conoscenza diretta e la capacità di rielaborazione critica degli argomenti trattati.