Analisi del testo,letteratura contemporanea e giornalismo (m) (2013/2014)

Codice insegnamento
4S000880
Crediti
12
Coordinatore
Arnaldo Soldani
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
ANALISI DEL TESTO E SCRITTURA GIORNALISTICA (M) 6 L-FIL-LET/12-LINGUISTICA ITALIANA II semestrino A, II semestrino B Arnaldo Soldani
LETTERATURA, EDITORIA E GIORNALISMO (M) 6 L-FIL-LET/11-LETTERATURA ITALIANA CONTEMPORANEA I semestrino B Stefano Pagliaroli

Obiettivi formativi

Modulo: LETTERATURA, EDITORIA E GIORNALISMO (M)
-------
Fornire strumenti per l’analisi dei rapporti tra professione letteraria, attività editoriale e giornalismo attraverso l'esame di interviste a scrittori italiani del Novecento


Modulo: ANALISI DEL TESTO E SCRITTURA GIORNALISTICA (M)
-------
offrire una competenza nell’analisi strutturale e linguistica di testi giornalistici di varia provenienza e destinazione, come premessa per un uso professionale dell’italiano giornalistico.

Programma

Modulo: LETTERATURA, EDITORIA E GIORNALISMO (M)
-------
Prerequisiti:

Conoscenza della storia della letteratura italiana, in particolare del Novecento



Contenuto del corso:

Lettura e commento di passi di interviste a letterati italiani, con particolare riguardo per Eugenio Montale, Carlo Emilio Gadda, Leonardo Sciascia. Si farà riferimento, tra altri testi, a G. CATTANEO, Il gran lombardo, Milano, Garzanti, 1973 (Torino, Einaudi, 1991, 2a ed.); L. SCIASCIA, La Sicilia come metafora. Intervista di M. PADOVANI, Milano, Mondadori, 1979 (1984, 2a ed., ecc.); E. BONORA, Conversando con Montale, Milano, Rizzoli, 1983; L. Sciascia, A futura memoria (se la memoria ha un futuro), Milano, Bompiani, 1989 (1990, 2a ed., ecc.). Per i testi non più reperibili in commercio verranno fornite fotocopie a lezione per uso strettamente personale.


È richiesta la lettura integrale, per frequentanti e non frequentanti, dei seguenti scritti (compresi i contributi prefativi e postfativi dei curatori ecc.):


E. MONTALE, L’arte di leggere. Una conversazione svizzera. A cura di C. ORIGONI e M. G. RABIOLO, con note di F. SOLDINI e U. MOTTA, Novara, Interlinea, 1998

M. LUZI-R. CASSIGOLI, Frammenti di Novecento. Conversando con il poeta protagonista e testimone d’un secolo, Firenze, Le Lettere, 2000

M. SORGI, La testa ci fa dire. Dialogo con A. CAMILLERI, Palermo, Sellerio, 2000

C. E. GADDA, «Per favore, mi lasci nell’ombra». Interviste 1950-1972. A cura di C. VELA, Milano, Adelphi, 2007 (1993, 1a ed.)

A. MORAVIA, Intervista sullo scrittore scomodo. A cura di N. AJELLO, Roma-Bari, Laterza, 2008 (1978, 1a ed.)

R. MINORE, La promessa della notte. Conversazioni con i poeti italiani, Roma, Donzelli, 2011

A. ZANZOTTO, Ascoltando dal prato. Divagazioni e ricordi. A cura di G. IOLI, Novara, Interlinea, 2011


Per i non frequentanti sono richieste letture integrative da concordare con il docente



Metodi didattici: Lezioni frontali, eventuali seminari e incontri con giornalisti, scrittori, editori


Modulo: ANALISI DEL TESTO E SCRITTURA GIORNALISTICA (M)
-------
Prerequisiti: conoscenze relative ai caratteri peculiari della lingua italiana, alla sua storia, alle sue articolazioni nella contemporaneità, ai suoi usi nel mondo della comunicazione.

Contenuto del corso: caratteri, componenti e linee di tendenza del linguaggio giornalistico in Italia, con esperimenti di analisi di testi giornalistici.

Testi di riferimento:
R. Gualdo, L’italiano dei giornali, Roma, Carocci, 2007.
L. Serianni, Leggere, scrivere, argomentare. Prove ragionate di scrittura, Bari, Laterza, 2013.
M. Dardano, La lingua dei media, in V. Castronovo – N. Tranfaglia (a cura di), La stampa nell’età della TV. Dagli anni Settanta ad oggi, Roma-Bari, Laterza, 2002, pp. 245-275.
I. Bonomi, La lingua dei quotidiani, in I. Bonomi et alii (a cura di), La lingua italiana e i mass-media, Roma, Carocci, 2003, pp. 127-164.

Metodi didattici: lezioni frontali.

Modalità d'esame

Modulo: LETTERATURA, EDITORIA E GIORNALISMO (M)
-------
Modalita d’esame:

Orale


Modulo: ANALISI DEL TESTO E SCRITTURA GIORNALISTICA (M)
-------
esame orale. Anche chi non frequenta è tenuto a presentare una settimana prima dell’esame una tesina scritta che contenga una breve analisi linguistica e strutturale di un testo giornalistico concordato con il docente.