Storia moderna (i) (2014/2015)

Codice insegnamento
4S01288
Docente
Alessandro Arcangeli
Coordinatore
Alessandro Arcangeli
crediti
6
Settore disciplinare
M-STO/02 - STORIA MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
semestrino IA dal 29-set-2014 al 15-nov-2014.

Orario lezioni

semestrino IA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.4  
martedì 15.40 - 17.20 lezione Aula T.4  
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula 2.1  

Obiettivi formativi

Conoscenza della storia generale dal 1450 al 1815, con particolare attenzione per la storia culturale europea.

Programma

Prerequisiti: conoscenza, a livello scolastico, dei lineamenti principali della storia moderna.

Contenuto del corso: Temi e problemi di storia moderna, presentati in costante riferimento alle fonti e alla storiografia. Approfondimenti su un campione di temi di diversa tipologia, con invito alla lettura di un saggio esemplificativo.
Testi di riferimento:
1. Gian Paolo Romagnani, La società di antico regime (XVI-XVIII secolo). Temi e problemi storiografici, Roma, Carocci, 2010.
2. Erica Joy Mannucci, La rivoluzione francese, Roma, Carocci, 2002.
In aggiunta, uno a scelta fra i seguenti libri:
3a. Guido Dall’Olio, Martin Lutero, Roma, Carocci, 2013;
3b. Tamar Herzig, Le donne di Savonarola. Spiritualità e devozione nell’Italia del Rinascimento, Roma, Carocci, 2014;
3c. Mario Infelise, I padroni dei libri. Il controllo sulla stampa nella prima età moderna, Roma-Bari, Laterza, 2014;
3d. Tomás Antonio Mantecón Movellán, La morte di Antonia Isabel Sánchez. Tirannia e scandalo in una società rurale della Spagna settentrionale d’Antico regime, Verona, QuiEdit, 2014;
3e. Adriano Prosperi, Delitto e perdono. La pena di morte nell’orizzonte mentale dell’Europa Cristiana. XIV-XVIII secolo, Torino, Einaudi, 2013;
3f. Sanjay Subrahmanyam, Mondi connessi. La storia oltre l’eurocentrismo (secoli XVI-XVIII), Roma, Carocci, 2014.

Metodi didattici: lezioni frontali ed eventuali esercitazioni.

Modalità d'esame

Questionario scritto sui testi di riferimento (incluso quello a scelta), integrato da colloquio orale di discussione dei risultati.