Letteratura italiana BC (i+p) (2014/2015)

Codice insegnamento
4S02112
Docente
Corrado Viola
Coordinatore
Corrado Viola
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
semestrino IA, Semestrino IB

Orario lezioni

semestrino IA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.1  
mercoledì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.1  
venerdì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.1  
Semestrino IB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.1  
mercoledì 17.20 - 19.00 lezione Aula 1.1  
venerdì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.1  

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire agli studenti un esauriente quadro della tradizione letteraria italiana (testi, contesti, metodi, temi, problemi, forme e contenuti) dalle origini all’Unità (parte introduttiva) e approfondirne la conoscenza con particolare riferimento a una precisa fase del suo sviluppo storico, attraverso l’analisi diretta dell’opera di autori particolarmente rappresentativi di quello specifico periodo e clima culturale (parte progredita).

Programma

PREREQUISITI
• Conoscenza manualistica di base dei testi e delle linee fondamentali di sviluppo della tradizione letteraria italiana
• Nozioni elementari di filologia, stilistica, metrica, retorica, storia della critica

CONTENUTI
• PARTE INTRODUTTIVA: presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dalle Origini all’Unità, con analisi di testi esemplari
• PARTE PROGREDITA: letteratura e temi civili tra Beccaria e Manzoni

TESTI DI RIFERIMENTO

• PARTE INTRODUTTIVA:

1. G. TELLINI, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, 2011, pp. 3-336 (le prime due sezioni: Dalle Origini al Rinascimento e Dalla nuova scienza all’epica risorgimentale)

2. Antologia di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria. L’antologia verrà immessa nella piattaforma e-learning di Ateneo. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso.
All’esame gli studenti non frequentanti dovranno presentare l’elenco scritto e dettagliato dei brani selezionati, pena l’esclusione dall’esame stesso. Tali brani andranno scelti da ciascuna delle seguenti opere secondo le consegne qui di seguito indicate:
-DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia: cinque canti della Divina Commedia tra quelli in antologia
-FRANCESCO PETRARCA, Canzoniere: cinque componimenti, di cui almeno una canzone
-GIOVANNI BOCCACCIO, Decameron: cinque novelle
-NICOLÒ MACHIAVELLI: due capitoli del Principe e una scena della Mandragola
-LUDOVICO ARIOSTO, Orlando furioso: uno dei canti in antologia
-TORQUATO TASSO, Gerusalemme liberata: uno dei canti in antologia
-CARLO GOLDONI: un atto a scelta di una commedia
-GIUSEPPE PARINI: un’ode o un passo del Giorno
-VITTORIO ALFIERI: un atto della Mirra o un passo antologico della Vita
-UGO FOSCOLO: due sonetti o una sezione dei Sepolcri
-GIACOMO LEOPARDI: tre canti e una delle Operette morali
-ALESSANDRO MANZONI: un componimento poetico o un passo del romanzo.

• PARTE PROGREDITA: Letteratura e temi civili tra Beccaria e Manzoni
La bibliografia relativa a questa parte si articola in Testi e Saggi critici: tutti gli indicati qui appresso sono di preparazione obbligatoria. I Saggi critici saranno anche disponibili in fotocopia e/o sulla piattaforma e-learning.

1. Testi

-CESARE BECCARIA, Dei delitti e delle pene (edizione consigliata: a c. di Franco Venturi, Torino, Einaudi Tascabili, 1994 e successive)

-PIETRO VERRI, Osservazioni sulla tortura (edizioni consigliate: a c. di Gennaro Barbarisi, Milano, IPL, 1993; a c. di Silvia Contarini, Milano, BUR Rizzoli, 2006 e successive)

-ALESSANDRO MANZONI, Storia della colonna infame (edizioni consigliate: intr. di Franco Cordero, a c. di Gianmarco Gaspari, Milano, BUR Rizzoli, 1987; a c. di Luigi Weber, Pisa, ETS, 2009; a c. di Carla Riccardi, Milano, Oscar Mondadori, 2008)
2. Saggi critici

-CARLO DIONISOTTI, Appunti sui moderni. Foscolo, Leopardi, Manzoni e altri, Bologna, Il Mulino, 1988, pp. 229-298 (i saggi Legge e lettere da Beccaria a Manzoni e Appendice storica alla «Colonna infame»)

-LEONARDO SCIASCIA, «Quel che è sembrato vero e importante alla coscienza», in A. MANZONI, V. PRATOLINI, N. RISI, G. SCALIA, La colonna infame, intr. di L. SCIASCIA, Bologna, Cappelli, 1973, pp. 9-22


METODI DIDATTICI
Lettura e commento analitico del testo; lezioni di inquadramento storico-culturale; approfondimenti intertestuali; eventuali seminari, ecc.


AVVERTENZE
Ulteriori materiali e indicazioni bibliografiche saranno forniti nel corso delle lezioni. Poiché le introduzioni e le eventuali appendici dei volumi elencati sono parte integrante del programma, si raccomanda vivamente di valersi delle edizioni indicate in Bibliografia.
Schemi di lezioni, appunti e ulteriori materiali didattici saranno immessi nella piattaforma digitale “e-learning”, che tutti gli studenti sono tenuti a consultare regolarmente anche per avvisi concernenti all’organizzazione del corso durante il suo farsi.

Modalità d'esame

L’accertamento della preparazione avverrà tramite esame orale, inteso a verificare soprattutto la conoscenza diretta e la capacità di analisi dei testi e di rielaborazione critica degli argomenti trattati.