Teoria e tecniche della comunicazione multimediale (m) (2014/2015)

Codice insegnamento
4S02376
Docente
Tiziana Cavallo
Coordinatore
Tiziana Cavallo
crediti
6
Settore disciplinare
L-ART/06 - CINEMA, FOTOGRAFIA E TELEVISIONE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IIB dal 20-apr-2015 al 6-giu-2015.

Orario lezioni

Semestrino IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 15.40 - 18.10 lezione Aula Messedaglia  
venerdì 15.40 - 18.10 lezione Aula Messedaglia  

Obiettivi formativi

Obiettivo di questo insegnamento è fornire alle studentesse e agli studenti gli strumenti teorico-pratici per la creazione di un progetto di comunicazione transmediale. Si farà riferimento a concetti come multimedialità, crossmedialità e transmedialità per chiarirne caratteristiche specifiche e differenze fondamentali al fine di individuare gli step utili per ideare e realizzare un progetto completo e originale.
Saranno utilizzati esempi e best practice - soprattutto in lingua inglese - nell'ambito della comunicazione di marketing, del giornalismo e delle relazioni pubbliche.

Programma

Il corso affronterà i seguenti argomenti, utilizzando in aula prodotti multimediali, digitali, alternando lezioni - o parte di esse - teoriche e pratiche nonchè alcune testimonianze in aula con ospiti professionisti dello storytelling nelle sue diverse accezioni.
1. Introduzione ai concetti di multimedialità, crossmedialità e transmedialità.
2. Introduzione allo storytelling: storia, strumenti e pratiche tra Italia e resto del mondo.
2.1 Tecniche di storytelling.
3. Evoluzione dello storytelling grazie e con i nuovi media.
4. Transmedia storytelling: definizioni ed esempi.
5. I 4 step di un progetto transmediale.
6. Come comunicare un progetto transmediale.
7. Transmedia producer e connectivity manager: le professioni del futuro?

Modalità d'esame

In base alla composizione dell'aula sarà deciso se l'esame consisterà in lavori di gruppo o singoli. Di fatto, l'esame sarà realizzato in forma orale con esposizione di un project work (ideazione di un progetto transmediale secondo le indicazioni date durante il corso)il cui tema sara' preventivamente concordato a lezione. Inoltre sarà verificata la preparazione con domande orali sui seguenti testi:

1. Gianni Rodari (1974), "Grammatica della fantasia", casa editrice a scelta, si consiglia Einaudi (per intero).
2. Andrea Fontana (2009), "Manuale di Storytelling", Rizzoli, Milano (alcuni capitoli - dispensa).
3. Andrea Philips (2012), "A creator's guide to transmedia storytelling", McGraw Hill, New York (alcuni capitoli, in inglese - nella dispensa).
4. Max Giovagnoli (2013), "Transmedia Storytelling", Apogeo Next, Milano (alcuni capitoli - nella dispensa)
5. Henry Jenkins (2006), "Cultura convergente", Apogeo, Milano (introduzione- nella dispensa).

La dispensa si trova in vendita al Centro Copia in via San Francesco.

ATTENZIONE: Per i NON frequentanti si richiede la preparazione degli stessi testi previsti per i frequentanti ma il testo di Fontana e quello di Giovagnoli sono da prepararsi per intero (ricapitolando quindi testi interi di: Rodari, Fontana e Giovagnoli) ad essi si aggiunge sempre la dispensa NON FREQUENTANTI che si trova al Centro Copia di via San Francesco, accanto alla Biblioteca Frinzi). I non frequentanti NON devono preparare il project work.
Si consiglia di contattare via email per dubbi la docente almeno 1 mesi prima della data di esame prescelta: tiziana.cavallo@univr.it

Eventuali altri materiali (articoli, capitolo di libri e altri materiali) saranno indicati a lezione. E il materiale usato a lezione sarà caricato sull'ELearning d'Ateneo.