Storia contemporanea I - LM [Sede VR] (2014/2015)

Codice insegnamento
4S001218
Docente
Renato Camurri
Coordinatore
Renato Camurri
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IIA, Semestrino IIB

Orario lezioni

Semestrino IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 1.2  
martedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 1.2  
Semestrino IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 1.2  
martedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 1.2  

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi: la conoscenza della storia europea del periodo 1900-1945, dall'età degli imperialismi alla fine della seconda guerra mondiale. Il corso si concentrerà sulla storia della prima Guerra Mondiale che verrà analizzata da vari punti di vista: diplomatico, politico, militare, culturale, analizzandone le premesse e le conseguenze che essa produsse nei diversi contesti nazionali provocando, dopo la conclusione del conflitto, la lunga crisi del primo dopoguerra.

Prerequisiti: conoscenze generali della storia europea del periodo 1900-1945, ricavabili dalla lettura di un qualsiasi manuale.

Programma

Contenuto del corso: La Grande Guerra tra storia e storiografia

La Grande Guerra fu il punto di arrivo di una crisi politica e diplomatica che ebbe inizio prima molti anni prima dello scoppio del conflitto. Allo stesso tempo il conflitto mondiale produsse conseguenze di tale portata da generare enormi trasformazioni sugli assetti geopolitici dell’Europa ridisegnando le gerarchie dei rapporti tra le potenze del vecchio continente e provocando cambiamenti profondi all’interno dei singoli paesi europei. Tali cambiamenti riguardarono in primo luogo la politica e le istituzioni ma interessarono tutti gli aspetti della vita sociale, economica e culturale delle società coinvolte nella catastrofe della guerra. Da questo punto di vista la Prima Guerra Mondiale può essere a tutti gli effetti considerata l’atto fondativo della modernità novecentesca. E’ da essa che si deve partire per capire le trasformazioni che portarono alla nascita dei totalitarismi e alla seconda guerra mondiale.


Testi di riferimento

1. Un libro a scelta tra:

O. Janz, 1914-1918. La Grande Guerra, Einaudi, 2014.
M. Isnenghi-G. Rochat, La Grande Guerra 1914-1918, Il Mulino, 2014.

2. Due libri a scelta tra i seguenti:

M, Isnenghi, Il mito della Grande Guerra, Il Mulino (varie edizioni)
G.E. Rusconi, L’azzardo del 1915. Come l’Italia decide la sua guerra, Il Mulino, 2009.
A. Gibelli, L’officina della guerra. La Grande Guerra e le trasformazioni del mondo mentale, Bollati e Boringhieri (varie edizioni)
M. Boneschi-P. Cioni, Donne nella Grande Guerra, Il Mulino, 2014.
E. Traverso, A ferro e a fuoco. La guerra civile europea 1914-1945, Il Mulino, 2007.

Studenti non frequentanti:

Oltre ai libri sopra indicati un libro a scelta tra:

1. G.E. Rusconi, 1914: attacco a Occidente, ll Mulino, 2014.
2. E. Camanni, Il fuoco e il gelo. La Grande Guerra sulle montagne, Laterza, 2014.


Letture consigliate:
E. Lussu, Un anno sull’altipiano, Einaudi (varie edizioni).
E. M. Remarque, Niente di nuovo sul fronte occidentale, Mondadori, (varie edizioni).
S. Zwieg, Il mondo di ieri, Mondadori, (varie edizioni).

Particolarmente importante ai fini dell’approfondimento di alcune tematiche affrontate nel corso, risulterà la partecipazione al ciclo di conferenze La guerra degli italiani (febbraio-maggio 2015) e al seminario Lessico della Grande Guerra (marzo-maggio 2015) che si considerano parte integrante del percorso didattico affrontato nel corso.

Metodi didattici: lezioni frontali, attività seminariali, lezioni con ospiti esterni. Sono previste brevi
relazioni dei partecipanti su temi concordati con il docente.

Modalità d'esame

Modalità di valutazione: colloquio orale.