Storia del teatro e dello spettacolo (i) (2015/2016)

Codice insegnamento
4S01206
Docente
Nicola Pasqualicchio
Coordinatore
Nicola Pasqualicchio
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/05 - DISCIPLINE DELLO SPETTACOLO
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Semestrino IIA dal 22-feb-2016 al 16-apr-2016.

Orario lezioni

Semestrino IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.50 - 13.30 lezione Aula T.4  
mercoledì 8.30 - 10.10 lezione Aula 1.2 dal 10-mar-2016  al 16-apr-2016
giovedì 8.30 - 10.10 lezione Aula T.6  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di fornire agli studenti metodi e strumenti di comprensione del teatro come fenomeno culturale e artistico e di lettura dell’evento spettacolare in riferimento alle linee evolutive della storia dello spettacolo e al contesto socio-culturale di riferimento.

Programma

Forme e contesti dello spettacolo teatrale. Scopo del corso sarà quello di fornire agli studenti gli elementi basilari, storici e critici, di analisi dello spettacolo teatrale, in relazione al contesto sociale e culturale in cui esso di volta in volta prende vita, ai suoi destinatari, agli spazi in cui è allestito. A un livello più intrinseco, saranno esaminati i codici costitutivi della messa in scena (testuali, spaziali, attoriali, musicali, scenografico-costumistici, scenotecnici e luministici) nel loro reciproco rapporto e nel diverso peso loro attribuito in differenti situazioni storico-geografiche. L’analisi sarà quest’anno centrata in particolare sulle seguenti tipologie spettacolari: tragedia greca, commedia rinascimentale italiana, tragedia elisabettiana, dramma ottocentesco, teatro di ricerca contemporaneo.

Testi di riferimento:
a) Parte generale. Per tutti (frequentanti e non frequentanti). Si richiede uno studio particolareggiato delle parti di seguito indicate del manuale di E. Wilson-A. Goldfarb, Storia del teatro, edizioni McGraw-Hill: cap. 1 (da 1.1 a 1.15 incluso, pp. 5-23); ; cap. 4: tutto (pp. 79-108); cap. 5 (da 5.1 a 5.6 incluso, pp. 111-133); cap. 10 (da 10.10 a 10.11 incluso, pp. 259-264); cap. 11 (da 11.7 a 11.10 incluso, pp. 284-297); cap. 12 (da 12.1 a 12.7 incluso, pp. 305-325); cap. 15 (da 15.4 a 15.6 incluso, pp. 403-428).
b) Corso monografico. Per i frequentanti uno, per in non frequentanti due a scelta dei seguenti testi: 1) A. Rodighiero, La tragedia greca, Bologna, Il Mulino, 2013; 2) R. Alonge, La riscoperta rinascimentale del teatro, in R. Alonge – G. Davico Bonino (a cura di), Storia del teatro moderno e contemporaneo, Torino, Einaudi, 2000, vol. I, pp. 4-118; 3) F. Marenco, Shakespeare e dintorni: gli inizi del teatro moderno, in R. Alonge - G. Davico Bonino ( a cura di), Storia del teatro moderno e contemporaneo, cit., vol. I, pp. 276-472; 4) C. Molinari, La guerra dei teatri da Napoleone a Victor Hugo, in R. Alonge – G. Davico Bonino (a cura di), Storia del teatro moderno e contemporaneo, cit., vol. II, pp. 467-511 e, assieme, R. Guardenti, L’industria dello spettacolo: il teatro in Francia nel secondo Ottocento, nello stesso volume, pp. 513-564; 5) F. Perrelli, I maestri della ricerca teatrale, Roma-Bari, Laterza, 2007.
c) Appunti delle lezioni (solo per i frequentanti). Gli studenti frequentanti dovranno dimostrare una conoscenza completa e approfondita dei contenuti delle lezioni.

Modalità d'esame

Colloquio orale

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016