Letteratura italiana (p) (2015/2016)

Codice insegnamento
4S01344
Docente
Fabio Danelon
Coordinatore
Fabio Danelon
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Semestrino IA, Semestrino IB

Orario lezioni

Semestrino IA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.4  
martedì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.4  
mercoledì 10.10 - 11.50 lezione Aula T.4  
Semestrino IB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.1  
martedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.1  
mercoledì 10.10 - 11.50 lezione Aula 2.1  

Obiettivi formativi

Conoscenza del percorso storico della Letteratura italiana, dal Seicento all’Unità d’Italia: testi e contesti, influenze e codificazioni. Acquisizione della bibliografia critica e degli strumenti essenziali per l’interpretazione delle strutture e delle forme letterarie

Programma

Prerequisiti: Aver acquisito una buona conoscenza della tradizione letteraria italiana precedente (dalle Origini al Cinquecento). È necessario, perciò, aver sostenuto l’esame di Letteratura italiana (i) da 12 cfu prima di affrontare quello di Letteratura italiana (p).

Contenuto del corso: La prima parte sarà dedicata alla presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dal Seicento all’Unità d’Italia, con analisi di testi esemplari.
La seconda parte sarà dedicata a Giacomo Leopardi poeta e prosatore

Testi di riferimento: Per la prima parte: Gino Tellini, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, 2011 (la sezione: Dalla Nuova Scienza all’epica risorgimentale, pp. 163-336). Il volume andrà integrato da una scelta antologica di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria dal Seicento all’Unità d’Italia che verrà messa a disposizione degli studenti sulla piattaforma e-learning. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso.
All’interno di tale scelta antologica gli studenti non frequentanti dovranno dimostrare di saper analizzare: Marino, un brano dell’Adone; Galilei, un brano dal Saggiatore o dal Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo; Goldoni: un atto a scelta di una commedia; Parini: un’ode e un passo del Giorno; Alfieri: un atto della Mirra e un passo antologico della Vita; Foscolo: due sonetti e una sezione dei Sepolcri; Leopardi: tre canti e una delle Operette morali; Manzoni: un componimento poetico e un passo del romanzo.
L’elenco scritto dei brani selezionati dovrà essere presentato al momento dell’esame.

Per la seconda parte: Giacomo Leopardi, Canti, a cura di Franco Brioschi (Milano, Rizzoli-BUR); Operette morali, a cura di Laura Melosi (Milano, Rizzoli-BUR). Va comunque bene qualsiasi edizione dei Canti e delle Operette morali, purché integrale e commentata.
Uno tra i seguenti volumi (due per i non frequentanti):
Marco Antonio Bazzocchi, Leopardi, Bologna, il Mulino;
Emilio Bigi, Una vita più vitale. Stile e pensiero in Leopardi, Venezia, Marsilio;
Franco Brioschi, La poesia senza nome. Saggio su Giacomo Leopardi, Milano, il Saggiatore;
Pier Vincenzo Mengaldo, Leopardi antiromantico e altri saggi sui Canti, Bologna, il Mulino;
Gilberto Lonardi, Classicismo e utopia nella lirica leopardiana, Firenze, Olschki.

Metodi didattici: Lezioni frontali. Esercizi di lettura e di interpretazione dei testi letterari. Eventuali seminari ed esercitazioni scritte.

Modalità d'esame

Accertamento orale delle conoscenze acquisite, relativamente a ciascuno dei punti in cui il programma è distinto.

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016