Letteratura latina (i) (2015/2016)

Codice insegnamento
4S01353
Docente
Renata Raccanelli
Coordinatore
Renata Raccanelli
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IIA, Semestrino IIB

Orario lezioni

Semestrino IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  
venerdì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  
Semestrino IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  
venerdì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.5  

Obiettivi formativi

Attraverso la lettura diretta di un campione di testi in lingua originale, volti a illustrare temi specifici della cultura romana, l’insegnamento si propone di offrire un approccio alla lingua e alla letteratura latina.

Programma

Prerequisiti: conoscenze di base della lingua latina.
N.B. È presupposta e verrà verificata in sede di esame la conoscenza della morfologia, della grammatica e del lessico di base della lingua latina. Chi non avesse tali conoscenze preliminari è invitato a frequentare nel primo anno di corso il Tutorato di Latino e/o sostenere le relative prove di verifica (il cui superamento comporta l’acquisizione di 3 crediti del settore f), prima di frequentare il corso.

Contenuto del corso:
I Fasti di Ovidio: rappresentazione del tempo e raffigurazioni mitiche.

Testi di riferimento:

1. Traduzione di passi scelti da: P.Ovidio Nasone, I Fasti, Introduzione e traduzione di Luca Canali, note di Marco Fucecchi, Biblioteca Universale Rizzoli, Milano 1998 (Testo critico di riferimento: P. Ovidi Nasonis Fastorum libri sex, recensuerunt E.H. Alton, D.E.W. Wormell, E. Courtney, Leipzig 1997 (IV ed.).
(vv. 1. 27-60; 1.63-288; 2.533-638; 2. 639-684; 4. 247-348).

2. Percorsi di Letteratura latina (da A. Cavarzere-A. De Vivo-P. Mastandrea, Letteratura latina. Una sintesi storica, Roma, Carocci, 2003):
Il teatro latino arcaico (capp. 2 e 4);
Catullo e a poesia elegiaca (capp. 6 e 13);
L'età augustea (capp. 10, 11, 12, 14).


3. A. Traina-G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 1998 (o edizione successiva): capitoli I-III.


4. Letture:
M. Beard, Gli spazi degli dei, le feste,in Roma antica, a cura di A.Giardina, Roma-Bari, Laterza 2000, pp. 35-56.
M.Bettini, Tacimi o Diva. La Musa del silenzio nella cultura romana, in I Poeti credevano alle loro muse?, a cura di S. Beta, Firenze Cadmo, 2006, pp. 77 – 94.
Terrantica. Volti, miti e immagini della terra nel mondo antico, a cura di M.Bettini e G.Pucci, Milano, Electa, 2015, pp. 98-111; 172-191.
E. Merli, I Fasti, l’Eneide, e il Lazio Primitivo: l’esempio di Giano in: G. La Bua (a cura di), Vates operose dierum: studi sui Fasti di Ovidio, Pisa 2010, pp. 17-35.
D.Sabbatucci, La religione di Roma antica. Dal calendario festivo all’ordine cosmico, Milano 1988.
P. Zanker, Augusto e il potere delle immagini, trad. it. Torino, Bollati Boringhieri 2006, pp. 109-147; 179-229.




Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno proposte durante le lezioni.

Metodi didattici: lezione frontale

N.B. Gli studenti non frequentanti sono invitati a rivolgersi alla docente per concordare letture integrative.

Modalità d'esame

Colloquio orale condotto in parte direttamente sul testo latino.

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016