Letteratura italiana BC (i+p) (2015/2016)

Codice insegnamento
4S02112
Docente
Corrado Viola
Coordinatore
Corrado Viola
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IIA, Semestrino IIB

Orario lezioni

Semestrino IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula T.4  
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.1  
venerdì 17.20 - 19.00 lezione Aula T.4  
Semestrino IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 17.20 - 19.00 lezione Aula T.4  
mercoledì 15.40 - 17.20 lezione Aula 1.1  
venerdì 17.20 - 19.00 lezione Aula T.4  

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire agli studenti un esauriente quadro della tradizione letteraria italiana (testi, contesti, metodi, temi, problemi, forme e contenuti) dalle origini all’Unità (parte introduttiva) e approfondirne la conoscenza con particolare riferimento a una precisa fase del suo sviluppo storico, attraverso l’analisi diretta dell’opera di autori particolarmente rappresentativi di quello specifico periodo e clima culturale (parte progredita).

Programma

PREREQUISITI
• Conoscenza manualistica di base dei testi e delle linee fondamentali di sviluppo della tradizione letteraria italiana
• Nozioni elementari di filologia, stilistica, metrica, retorica, storia della critica

CONTENUTI
• PARTE INTRODUTTIVA: presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dalle Origini all’Unità, con analisi di testi esemplari
• PARTE PROGREDITA: Giacomo Leopardi prosatore: le Operette morali

TESTI DI RIFERIMENTO

• PARTE INTRODUTTIVA:

1. G. TELLINI, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, 2011, pp. 3-336 (le prime due sezioni: Dalle Origini al Rinascimento e Dalla nuova scienza all’epica risorgimentale)

2. Antologia di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria. L’antologia verrà immessa nella piattaforma e-learning di Ateneo. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso.
All’esame gli studenti non frequentanti dovranno presentare l’elenco scritto e dettagliato dei brani selezionati, pena l’esclusione dall’esame stesso. Tali brani andranno scelti da ciascuna delle seguenti opere secondo le consegne qui di seguito indicate:
-DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia: cinque canti della Divina Commedia tra quelli in antologia
-FRANCESCO PETRARCA, Canzoniere: cinque componimenti, di cui almeno una canzone
-GIOVANNI BOCCACCIO, Decameron: cinque novelle
-NICOLÒ MACHIAVELLI: due capitoli del Principe e una scena della Mandragola
-LUDOVICO ARIOSTO, Orlando furioso: uno dei canti in antologia
-TORQUATO TASSO, Gerusalemme liberata: uno dei canti in antologia
-CARLO GOLDONI: un atto a scelta di una commedia
-GIUSEPPE PARINI: un’ode o un passo del Giorno
-VITTORIO ALFIERI: un atto della Mirra o un passo antologico della Vita
-UGO FOSCOLO: due sonetti o una sezione dei Sepolcri
-GIACOMO LEOPARDI: tre canti e una delle Operette morali
-ALESSANDRO MANZONI: un componimento poetico o un passo del romanzo.

• PARTE PROGREDITA: Giacomo Leopardi prosatore: le «Operette morali»
La bibliografia relativa a questa parte si articola in Manuali, Testi, Saggi critici, Monografie critiche: salvo ove espressamente indicato (cfr. il punto 4. Monografie critiche), tutti quelli elencati qui appresso sono di preparazione obbligatoria. I Saggi critici saranno anche disponibili in fotocopia e/o sulla piattaforma e-learning di Ateneo.

1. MANUALI
- G. TELLINI, Leopardi, Roma, Salerno, 2001


2. TESTI
- GIACOMO LEOPARDI, Operette morali (una tra le edizioni consigliate: a c. di L. Melosi, Milano, Rizzoli, 2008; a c. di G. Ficara, Milano, Mondadori, 1988, a c. di C. Galimberti, Napoli, Guida, 1989)
- G. CONTINI, Antologia leopardiana, Firenze, Sansoni, 1997

3. SAGGI CRITICI
- LUIGI BLASUCCI, Leopardi e i segnali dell’infinito, Bologna, il Mulino, 1985, pp. 165-226 (il saggio La posizione ideologica delle ‘Operette morali’)
- LIANA CELLERINO, Le ‘Operette morali’, in Letteratura italiana Einaudi, Le opere, III, Torino, Einaudi, 1995, pp. 303-354
- CARLA MOLINARI, Epistolario e «Operette morali»: tracce di un nuovo itinerario leopardiano, «Filologia e Critica», 1983, pp. 178-196


4. MONOGRAFIE CRITICHE (una a scelta tra le seguenti)
- W. BINNI, Lettura delle «Operette morali», Genova, Marietti, 1987 (anche: Milano, Lampi di stampa, 1999)
- S. CAMPAILLA, La vocazione di Tristano. Storia interiore delle «Operette morali», Bologna, Pàtron, 1977
- G. CECCHETTI, Sulle «Operette morali». Tre studi con il poscritto sulla elaborazione di «I Canti», Roma, Bulzoni, 1978
- N. FABIO, L’entusiasmo della ragione. Studio sulle «Operette morali», Firenze, Le Lettere, 1995
- A. FERRARIS, La vita imperfetta. Le «Operette morali» di Giacomo Leopardi, Genova, Marietti, 1991
- B. MARTINELLI, Leopardi e la condizione dell’uomo, Pisa, Giardini, 2005
- «Quel libro senza uguali». Le «Operette morali» e il Novecento italiano, a c. di Novella Bellucci e Andrea Cortellessa, Roma, Bulzoni, 2000
- G. SANGIRARDI, Il libro dell’esperienza e il libro della sventura. Forme della mitografia filosofica nelle «Operette morali», Roma, Bulzoni, 2000
- F. SECCHIERI, Con leggerezza apparente. Etica e ironia nelle «Operette morali», Modena, Mucchi, 1992
- M. VITALE, La lingua della prosa di Giacomo Leopardi. Le «Operette morali», Firenze, La Nuova Italia, 1992



METODI DIDATTICI
Lettura e commento analitico del testo; lezioni di inquadramento storico-culturale; approfondimenti intertestuali; eventuali seminari, ecc.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Contini, Gianfranco Antologia leopardiana Sansoni 1997
Tellini, Gino Leopardi Salerno 2001
Leopardi, Giacomo Operette morali Rizzoli 2008

Modalità d'esame

L’accertamento della preparazione avverrà tramite esame orale, inteso a verificare soprattutto la conoscenza diretta e la capacità di analisi dei testi e di rielaborazione critica degli argomenti trattati.

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016