Filologia greca (m) (2015/2016)

Codice insegnamento
4S02283
Docente
Guido Avezzu'
Coordinatore
Guido Avezzu'
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/02 - LINGUA E LETTERATURA GRECA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Semestrino IA, Semestrino IB

Orario lezioni

Semestrino IA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 1.3  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula 1.3  
Semestrino IB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
giovedì 10.10 - 11.50 lezione Aula 1.3  
venerdì 10.10 - 11.50 lezione Aula 1.3  

Obiettivi formativi

Il corso si propone di avviare all’approccio filologico ai testi letterari in Greco antico attraverso lo studio dei caratteri formali dei testi, nonché della tradizione manoscritta e a stampa.
Prerequisiti: È presupposta la conoscenza del greco antico.

Programma

Euripide, Elettra: testo e drammaturgia.
Testi di riferimento:
a) Testo e commento: M.C. Cropp (ed.), Euripides. Electra, Warminster, Aris & Phillips 1988 (2013). A questo si potranno affiancare: H.M. Roisman and C.A.E. Luschnig, Euripides' Electra. A Commentary, Norman, University of Oklahoma Press 2011; N. Distilo, Commento critico-testuale all'Elettra di Euripide, Padova, S.A.R.G.O.N. 2012.
b) Lingua della tragedia: S. Kazcko, “La tragedia”, in A.C. Cassio (cur.), Storia delle lingue letterarie greche, Firenze, Le Monnier 2008. Metrica: M.C. Martinelli, Gli strumenti del poeta. Elementi di metrica greca, Bologna, Cappelli, 1995, oppure: D. Korzeniewski, Metrica greca, Palermo, L’Epos 1998, oppure: B. Gentili – L. Lomiento, Metrica e ritmica.Storia delle forme poetiche della Grecia Antica, Milano, Mondadori, 2003.
c) Mito: F. Condello, Elettra: storia di un mito, Roma, Carocci, 2010.
d)Drammaturgia: lo studente dovrà conoscere le Coefore di Eschilo e l’Elettra di Sofocle. Altra bibliografia sarà indicata dal docente durante il corso.

Modalità d'esame

Colloquio.

Materiale didattico

Documenti

Opinione studenti frequentanti - 2015/2016