Storia della musica (p) (2016/2017)

Codice insegnamento
4S001451
Docente
Vincenzo Borghetti
Coordinatore
Vincenzo Borghetti
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/07 - MUSICOLOGIA E STORIA DELLA MUSICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. IA (31.10.16 sosp.lezioni), Sem. IB

Orario lezioni

Sem. IA (31.10.16 sosp.lezioni)

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Sem. IB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 13.30 - 15.10 lezione Aula 2.1  
martedì 11.50 - 13.30 lezione Aula 2.1  
mercoledì 11.50 - 13.30 lezione Aula 2.1  

Obiettivi formativi

Inizio delle lezioni: mercoledì 16 novembre


Obiettivi formativi: l’obiettivo del corso è offrire agli studenti i metodi e gli strumenti per analizzare la musica come parte di un contesto storico, e per comprendere come essa contribuisca a definire le coordinate ideologiche, sociali e culturali di un’epoca.

Programma

Contenuto del corso: la musica nelle corti del Rinascimento. Il corso è diviso in due parti. La prima si focalizza sul ruolo e sul significato della musica come mezzo della comunicazione tra gli uomini e della costruzione dell’identità di gruppi sociali, sia oggi sia nel passato. La seconda si concentra sulla produzione, il consumo e i diversi significati della musica nelle corti europee del Rinascimento, con particolare attenzione a quelle italiane. Sulla base di un approccio interdisciplinare, questa parte prevede approfondimenti sulle opere prodotte negli ambienti cortesi, e al contempo si propone di riflettere sulle dinamiche e sulle implicazioni ideologiche e politiche del mecenatismo prinicpesco.

Testi di riferimento:

- appunti dalle lezioni;
- NICHOLAS COOK, Musica: una breve introduzione, Torino, EDT, 2005, capp. 1, 2, 7 (pp. 1-45; 125-151);
- MARIO CARROZZO, CRISTINA CIMAGALLI, Storia della musica occidentale, Roma, Armando, 2007 (o ristampe successive): vol. I, capp. 9-11 (pp. 155-206); capp. 13-15 (pp. 223-271); vol. II, capp. 16, 17 (pp. 11-60);
- FRANCO PIPERNO, Suoni della sovranità, in Cappelle musicali fra corte, stato e chiesa nell’Italia del Rinascimento, a cura di Franco Piperno, Gabriella Biagi Ravenni e Andrea Chegai, Firenze, Olschki, 2007, pp. 11-37.
- VINCENZO BORGHETTI, Il repertorio musicale, i manoscritti e l’identità del principe, in Cappelle musicali fra corte, stato e chiesa nell’Italia del Rinascimento, a cura di Franco Piperno, Gabriella Biagi Ravenni e Andrea Chegai, Firenze, Olschki, 2007, pp. 319-348.
- da "La musica e il mondo: mecenatismo e committenza musicale in Italia tra Quattro e Settecento", a cura di Claudio Annibaldi, Bologna, Il Mulino, 1993, i seguenti saggi: 1) l’introduzione del curatore (pp. 9-42); 2) Howard Mayer Brown, Per un dibattito sul mecenatismo musicale tra Quattro e Settecento (pp. 49-56); 3) Allan Atlas, Intorno a una messa per la corte aragonese di Napoli (pp. 57-66); 4) Oliver Strunk, Guglielmo Gonzaga e le messe mantovane del Palestrina, pp. 63-84;
- LORENZO BIANCONI, Il Cinquecento e il Seicento, in Letteratura italiana, diretta da Alberto Asor Rosa, vol. VI, Teatro, musica, tradizione dei classici, Torino, Einaudi, 1986, pp. 319-363.

eventuali ulteriori indicazioni saranno fornite durante le lezioni

Non è prevista bibliografia aggiuntiva per i non frequentanti


Modalità didattiche: lezioni frontali con ascolti e videoproiezioni.

Modalità d'esame

esame scritto

Opinione studenti frequentanti - 2016/2017