Storia contemporanea (i+p) - II MODULO PARTE (P) (2016/2017)

Codice insegnamento
4S02147
Docente
Renato Camurri
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. IIA, Sem. IIB

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Sem. IIA
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 15.10 - 16.50 lezione Aula 1.2 dal 6-mar-2017  al 22-apr-2017
martedì 15.10 - 16.50 lezione Aula 1.1  
Sem. IIB
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 15.10 - 16.50 lezione Aula 1.5  
martedì 15.10 - 16.50 lezione Aula SPA  

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi: Il corso punta a fornire una conoscenza dei principali avvenimenti della storia politica italiana ed europea degli anni compresi tra la Grande Guerra e gli anni Sessanta. Il corso intende offrire agli studenti gli strumenti per analizzare le dinamiche politiche e culturali che accompagnano le fasi storiche coincidenti con il primo e il secondo dopoguerra e con i processi storici innescati dai due conflitti mondiali.

Programma

Contenuto del corso: Due dopoguerra: la storia europea tra il 1914 e gli anni della guerra fredda


La crisi della democrazia europea che si manifesta in tutta la sua virulenza nel corso degli anni '20, ha origini lontane. Il corso intende analizzare i passaggi-chiave di questa crisi, partendo dalla catastrofe della prima guerra mondiale che muta completamente lo scenario politico europeo. Al centro della prima parte del corso vi sarà la questione dell’origine dei regimi totalitari in Europa. Nella seconda parte esamineremo le conseguenze politiche prodotte dal secondo conflitto mondiale e l’avvio della guerra fredda. L’ultima parte del corso sarà focalizzata sulle vicende connesse con la nascita e trasformazione del regime repubblicano in Italia.

Bibliografia

1. un volume a scelta tra: T. Detti-G. Gozzini, Storia contemporanea, II, Il novecento, Bruno Mondadori, A.M. Banti, L’Età contemporanea. Dalla Grande Guerra a oggi, Laterza, 2011.


2. un libro a scelta tra i seguenti:

M. Isnenghi, Convertirsi alla guerra. Liquidazioni, mobilitazioni e abiure nell’Italia tra il 1914 e il 1918, Donzelli, 2015.
J. Chapoutot, Controllare e distruggere. Fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1928-1945), Einaudi, 2015.
S. Peli, La Resistenza in Italia. Storia e critica, Einaudi, 2004 (e successive edizioni).
G. De Luna, La Repubblica del dolore. Le memorie di un’Italia divisa, Feltrinelli, 2011.

I non frequentanti dovranno aggiungere alla bibliografia sopraindicata un testo a scelta tra i seguenti:

b. R. Overy, Crisi tra le due guerre mondiali, il Mulino, 1998.



Metodi didattici: lezioni frontali, attività seminariali.
Particolarmente importante ai fini dell’approfondimento di alcune tematiche affrontate nel corso, saranno la partecipazione, nella misura di almeno il 50% degli incontri programmati, al terzo ciclo di conferenze La guerra degli italiani (febbraio-maggio 2017) e al seminario Lessico della Grande Guerra (marzo-maggio 2017). Obbligatoria sarà, inoltre, la partecipazione al terzo colloquio di Storia dell’Europa contemporanea che si svolgerà nel mese di maggio 2017.

Modalità d'esame

Modalità di valutazione: prova scritta. Si sconsiglia agli studenti di affrontare nello stesso appello il modulo i e il modulo p.



Opinione studenti frequentanti - 2016/2017