Storia della scienza (i) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S01266
Docente
Luca Ciancio
Coordinatore
Luca Ciancio
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/05 - STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A dal 26-feb-2018 al 21-apr-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Si intende mostrare come lo sviluppo della scienza moderna in Europa (secoli XV-XVIII) sia strettamente legato ai contesti culturali e sociali in cui tale sviluppo ha avuto luogo. Si vuole altresì evidenziare il significato dirompente di tale fenomeno rispetto alle concezioni tradizionali del cosmo e dell’uomo. In tal modo, gli studenti di Lettere, Filosofia e Beni culturali acquisteranno la capacità di collegare i contenuti delle rispettive aree di interesse al processo di affermazione della scienza moderna. L'acquisizione di tale abilità si tradurrà in affinamento della comprensione dei processi cognitivi e sociali da cui scaturisce l'innovazione scientifica e ciò, a sua volta, permetterà lo sviluppo di strumenti comunicativi e critici essenziali all'esercizio della cittadinanza.

Programma

La nascita della scienza moderna in Europa (secoli XV-XVIII). Lo studente sarà guidato in una ricognizione delle principali tappe della rivoluzione scientifica dal Quattrocento al Settecento dedicando particolare attenzione alle idee, alle pratiche e alle istituzioni che hanno profondamente trasformato l’immagine della natura e dell’uomo.

1. Contenuti e strumenti, obiettivi
2. La storiografia della scienza
3. Il mutamento scientifico: l’epistemologia postpositivistica
4. Il Quattrocento: la rinascita del sapere naturale

5-6. Leonardo, il metodo le tecniche
7-8. Il cosmo degli antichi
9-10. La rivoluzione di Copernico
11. Reazioni a Copernico
12. Tycho Brahe
13. Johannes Kepler
15-20. Galileo

21. Medicina nel Rinascimento
22. L’anatomia: Andrea Vesalio
23. William Harvey
24. Tradizioni esoteriche
25. Storia naturale rinascimentale

26-28. René Descartes
29. Accademie scientifiche
30-36. Isaac Newton

Quali testi di riferimento si scelga un’opera tra le due indicate: A. Clericuzio, La macchina del mondo, Roma, Carocci, 2005; OPPURE R. Maiocchi, Storia della scienza in Occidente, Firenze, La Nuova Italia, 2000, pp. 79-89 (fisica di Aristotele), 128-135 (Tolomeo e Galeno), 191-368 (Parte IV, V, VI), 543-49 (Conclusioni). Quest’ultimo testo non è più in commercio e va dunque fotocopiato, oppure preso a prestito. Per facilitare la preparazione dell'esame si seguano le istruzioni contenute nei file “lessico corso (i) 2017-18” e “programma corso (i) 2017-18” scaricabili dalla pagina on-line del docente. Tale raccomandazione vale in particolar modo per gli studenti non frequentanti.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Clericuzio, Antonio La macchina del mondo Carocci 2006
Maiocchi R. Storia della scienza in Occidente, La Nuova Italia 2000 Per il corso "Storia della scienza (i)" solo pp. 79-89 (fisica di Aristotele), 128-135 (Tolomeo e Galeno), 191-368 (Parte IV, V, VI), 543-49 (Conclusioni).

Modalità d'esame

L'esame si svolgerà in forma di colloquio orale. Il docente valuterà l'ampiezza e l'accuratezza dei contenuti acquisiti dallo studente, la chiarezza e logicità dell'argomentazione, l'autonomia e originalità del pensiero.
Gli studenti in Erasmus devono necessariamente contattare il docente almeno un mese prima dell'esame.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018