Letteratura italiana (p) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S01344
Docente
Fabio Danelon
Coordinatore
Fabio Danelon
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem. 1A, Sem. 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Conoscenza del percorso storico della Letteratura italiana, dal Seicento all’Unità d’Italia: testi e contesti, influenze e codificazioni. Acquisizione della bibliografia critica e degli strumenti essenziali per l’interpretazione delle strutture e delle forme letterarie

Programma

Prerequisiti: Aver acquisito una buona conoscenza della tradizione letteraria italiana precedente (dalle Origini al Cinquecento). È necessario, perciò, aver sostenuto l’esame di Letteratura italiana (i) da 12 cfu prima di affrontare quello di Letteratura italiana (p).

Contenuto del corso: La prima parte sarà dedicata alla presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dal Seicento all’Unità d’Italia, con analisi di testi esemplari.

La seconda parte sarà dedicata a: Ugo Foscolo romanziere, poeta e prosatore (Ultime lettere di Jacopo Ortis, Odi e sonetti, Dei Sepolcri, Dell’origine e dell’ufficio della letteratura).

Testi di riferimento: Per la prima parte: Gino Tellini, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, 2011 (la sezione: Dalla Nuova Scienza all’epica risorgimentale, pp. 163-336). Il volume andrà integrato da una scelta antologica di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria dal Seicento all’Unità d’Italia che verrà messa a disposizione degli studenti sulla piattaforma e-learning. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso.
All’interno di tale scelta antologica gli studenti non frequentanti dovranno dimostrare di saper analizzare: Marino, un brano dell’Adone; Galilei, un brano dal Saggiatore o dal Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo; Goldoni: un atto a scelta di una commedia; Parini: un’ode e un passo del Giorno; Alfieri: un atto della Mirra e un passo antologico della Vita; Foscolo: due sonetti e una sezione dei Sepolcri; Leopardi: tre canti e una delle Operette morali; Manzoni: un componimento poetico e un passo del romanzo.
L’elenco scritto dei brani selezionati dovrà essere presentato al momento dell’esame.

Per la seconda parte: tutti i testi foscoliani elencati (Ultime lettere di Jacopo Ortis, Odi e sonetti, Dei Sepolcri, Dell’origine e dell’ufficio della letteratura) andranno letti e studiati in edizione integrale e commentata.
Delle Ultime lettere di Jacopo Ortis si suggerisce, per esempio, una delle seguenti edizioni: a cura di Pierantonio Frare (Milano, Fetrinelli), a cura di Guido Bèzzola (Rizzoli-BUR), a cura di Giovanna Ioli (Torino, Einaudi), a cura di Walter Binni-Lucio Felici (Milano Garzanti);
delle Poesie (Odi, sonetti, Dei Sepolcri) l’edizione a cura di Guido Bèzzola o di Matteo Palumbo (Rizzoli-BUR)
Dell’origine e dell’ufficio della letteratura, a cura di Enzo Neppi, Firenze, Olschki

Uno tra i seguenti volumi (due per i non frequentanti):
Matteo Palumbo, Foscolo, Bologna, il Mulino
Maria Antonietta Terzoli, Foscolo, Bari, Laterza
Giuseppe Nicoletti, Foscolo, Roma, Salerno editrice
Cecilia Gibellini, Ugo Foscolo, Firenze, Le Monnier
«A egregie cose». Studi sui “Sepolcri” di Ugo Foscolo, a cura di Fabio Danelon, Venezia, Marsilio
Metodi didattici: Lezioni frontali. Esercizi di lettura e di interpretazione dei testi letterari. Eventuali seminari ed esercitazioni scritte. I materiali didattici proposti sono aderenti al programma d'esame.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Ugo Foscolo Dell'origine e dell'ufficio della letteratura Olschki 2005
Gino Tellini Letteratura italiana. Un metodo di studio Le Monnier Università 2011
Ugo Foscolo Poesie Rizzoli 2010
Ugo Foscolo Ultime lettere di Jacopo Ortis Rizzoli 2004

Modalità d'esame

Accertamento orale delle conoscenze acquisite, relativamente a ciascuna delle due parti in cui il programma è distinto, sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti. In ispecie per la prima parte: 1) Verifica delle conoscenze storico-letterarie e relativa capacità di contestualizzazione; 2) Verifica della capacità di comprensione e analisi delle diverse tipologie di testi letterari attraverso l'esame puntuale di testi in versi e in prosa esemplari. In ispecie per la seconda parte: 1) Verifica della capacità di contestualizzazione e analisi critica dei testi anche con riferimento ai principali metodi d'indagine; 2) Verifica della conoscenza della bibliografia critica di riferimento e della capacità di impiegarla in riferimento ai testi analizzati.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018