Storia del cristianesimo e delle chiese (p) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S000703
Docente
Mariaclara Rossi
Coordinatore
Mariaclara Rossi
crediti
6
Settore disciplinare
M-STO/07 - STORIA DEL CRISTIANESIMO E DELLE CHIESE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2B dal 23-apr-2018 al 9-giu-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi:
L’insegnamento si propone di fornire le basi metodologiche e culturali per indagare il ruolo della storia del cristianesimo nel più ampio contesto della storia dell’Occidente. Pertanto il corso si propone di sviluppare la capacità di:
-leggere e interpretare fonti e strumenti utilizzati nella ricerca storico-religiosa;
-analizzare le fonti in relazione alle problematiche della ricerca storico-religiosa;
-orientarsi nella bibliografia specializzata, oltre che nel manuale.
-effettuare una relazione/esposizione di un argomento a scelta (lavorando su una bibliografia specialistica o sulla documentazione).

Programma

Programma: Durante il corso verrà presentata l’evoluzione dell’officium vescovile dall’antichità al tardo medioevo, con particolare attenzione ad alcune personalità maggiormente rappresentative dell’episcopato medievale e alle figure di alcuni vescovi veronesi (Zeno, Raterio, Bonincontro, Tebaldo, Ermolao Barbaro).

Testi di riferimento per studenti frequentanti:
a) Testi e fonti di riferimento sull’episcopato medievale:
-M. Pellegrini, Vescovo e città. Una relazione nel Medioevo italiano (secoli II-XIV), Milano 2009.
-Il difficile mestiere di vescovo, Verona 2000 («Quaderni di storia religiosa», VII, in particolare i saggi di Elisa Anti, Giuseppe Gardoni, Nicolangelo d’Acunto, Maria Clara Rossi).

b) Per l’episcopato veronese un testo a scelta fra i seguenti:
-G.M. Varanini, La Chiesa veronese nella prima età scaligera. Bonincontro arciprete del capitolo (1273-1295) e vescovo (1296-1298), Padova 1988.
-M.C. Rossi, Governare una Chiesa. Vescovi e clero a Verona nella prima metà del Trecento, Verona 2003.
M. Cipriani, La visita del vescovo Ermolao Barbaro (1455-1456) ad alcuni monasteri femminili veronesi, in «Rivista di storia della Chiesa in Italia», 59 (2005), pp. 475-495.
-D. Cervato, Nasum sempre tenet in libris. Biografia di Raterio di Verona e di Liegi (887-974), Verona 2011.
- M.C. Rossi, Raterio vescovo: biografie, documentazione e suggestioni per una ricerca, in La più antica veduta di Verona. L’iconografia rateriana. L’archetipo e l’immagine tramandata. Atti del seminario di studi (6 maggio 2011, Museo di Castelvecchio), a cura di A. Arzone, E. Napione, Caselle di Sommacampagna (Vr) 2012, pp. 47-58.

Testi di riferimento per studenti non frequentanti:
Oltre alla bibliografia consigliata ai frequentanti si deve aggiungere il seguente contributo:
M. Ronzani, Un aspetto della circolazione degli ecclesiastici: i trasferimenti dei vescovi (Italia comunale, secoli XIII-XIV), in Circolazione di uomini e scambi culturali tra città (secoli XII-XIV), Roma 2013, pp. 221-241.


Modalità didattiche
Per gli studenti frequentanti la modalità didattica principale sarà la lezione frontale, intervallata da momenti di tipo seminariale in cui si potranno affrontare singoli problemi e richieste di chiarimento da parte degli studenti e delle studentesse. Nel corso progredito sono inoltre previsti momenti di verifica in itinere, consistenti in una relazione/esposizione dello studente sugli argomenti sviluppati durante le lezioni. Durante le lezioni sarà distribuita e analizzata una silloge di fonti che costituirà parte del programma. Altri riferimenti bibliografici utili per lo sviluppo del tema verranno forniti nel corso delle lezioni.
Attività di supporto alla didattica: seminari, convegni e conferenze sulle tematiche inerenti la storia del cristianesimo di volta in volta suggerite oppure organizzate dalla docente.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Mariaclara Rossi Governare una Chiesa. Vescovi e clero a Verona nella prima metà del Trecento Cierre Edizioni 2003
M.C. Rossi, E. Anti, G. Gardoni, N. D'Acunto, Il difficile mestiere di vescovo 2000
Gian Maria Varanini La Chiesa veronese nella prima età scaligera. Bonincontro arciprete del capitolo (1273-1295) e vecovo (1296-1298) 1988
Marianna Cipriani La visita del vescovo Ermolao Barbaro (1455-1456) ad alcuni monasteri femminili veronesi 2005 in Rivista di storia della Chiesa in Italia, 59 (2005), pp. 475-495.
Dario Cervato Nasum semper tenet in libris. Biografia di Raterio di Verona e di Liegi (887-974) 2001
Maria Clara Rossi Raterio vescovo: biografie, documentazione e suggestioni per una ricerca 2012 in La più antica veduta di Verona. L'iconografia rateriana. L'archetipo e l'immagine tramandata, Caselle di Sommacampagna 2012, pp. 47-58.
Mauro Ronzani Un aspetto della circolazione degli ecclesiastici: i trasferimenti dei vescovi (Italia comunale, secoli XIII-XIV) 2013 in Circolazione di uomini e scambi culturali tra città (secoli XII-XIV), Roma 2013, pp. 221-241. Solo per studenti non frequentanti.
Michele Pellegrini Vescovo e città. Una relazione nel Medioevo italiano (secoli II-XIV) 2009

Modalità d'esame


Modalità d’esame: colloqui orali.
La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti di studio sviluppati a lezione e ampliati nei manuali di studio. Il colloquio si propone di verificare:
-le conoscenze maturate;
-l’utilizzo di un linguaggio specifico;
-la capacità di collegare i vari argomenti e di argomentare in maniera adeguata;
-la capacità di leggere, contestualizzare e interpretare una fonte.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018