Documentazione grafica e fotografica dei reperti archeologici: dal disegno archeologico tradizionale a quello digitale (2018/2019)

Codice insegnamento
4S007679
Docente
Diana Sergeeva Dobreva
Coordinatore
Diana Sergeeva Dobreva
crediti
3
Settore disciplinare
NN - -
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1A, Sem. 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso mira a fornire conoscenze e capacità di documentazione grafica e fotografica dei reperti archeologici. In particolare, al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di poter inventariare, catalogare e documentare i materiali archeologici rinvenuti durante le campagne di scavo e di aver acquisito una buona base pratica nella gestione dei reperti archeologici.
CONOSCENZE:
1. Conoscere l’importanza dell’approccio metodologico interdisciplinare nella lettura e interpretazione archeologica del dato materiale.
2. La terminologia archeologica specifica del settore.
ABILITA’:
1. Comprendere le principali tecniche e strategie della gestione dei materiali archeologici.
2. Saper documentare correttamente le singole classi di materiale.
3. Apprendere le metodologie di documentazione grafica (da quella tradizionale a quella digitale).

Programma

Il corso si propone di illustrare i metodi e gli approcci da adottare nella documentazione grafica e fotografica dei reperti archeologici. In particolare, il corso si strutturerà in una serie di incontri laboratoriali ed esercitazioni pratiche in cui saranno affrontate:

1. La gestione dei reperti archeologici in scavo: metodi di raccolta, pulizia, quantificazione e documentazione.
2. La gestione dei reperti archeologici in laboratorio: inventariazione e criteri di classificazione preliminare.
3. La schedatura e lo studio analitico dei materiali archeologici.
4. La documentazione grafica dei reperti archeologici:
- l’uso del disegno tradizionale con carta e matita
- le risorse digitali nella documentazione archeologica: l’uso dei programmi vettoriali
5. La documentazione fotografica dei reperti archeologici
- l’uso della macchina fotografica: gli elementi necessari per fare buone foto
- l’utilizzo di programmi per la gestione e modifica di immagini

È atteso che lo studente abbia frequentato il corso della Metodologia della ricerca archeologica. Lo studio della materia d'esame presuppone una buona conoscenza delle risorse informatiche applicate in archeologia. È vivamente raccomandata la partecipazione ai seminari di approfondimento e agli scavi organizzati dalle discipline afferenti al Settore di Archeologia classica.
Gli incontri saranno strutturati in una parte teorico-pratica con un lavoro sui materiali conservati presso il Laboratorio di Archeologia e una parte pratica nella quale ciascuno si misurerà con gli strumenti del disegno.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Y. RIGOIR, L. RIVET De la représentation graphique des sigillées S.F.E.C.A.G. 1994
A. DE LAURENZI Introduzione al disegno della ceramica romana CNAP Manuali 2006
AA.VV Introduzione allo studio della ceramica in archeologia Centro Editoriale Toscano sas 2007 Il seguente capitolo: C. MASCIONE, A. LUNA, Il disegno archeologico della ceramica, pp. 87-100.
M. PENNACCHIONI Metodologie e tecniche del disegno archeologico - Manuale per il disegno dei reperti archeologici All'Insegna del Giglio 2004

Modalità d'esame

L’obiettivo della prova di esame consiste nella verifica dei risultati d’apprendimento attesi precedentemente precisati.
L’esame prevede una prova scritta che verterà sulla realizzazione di un disegno in supporto tradizionale e in digitale.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018