Didattica della lingua e cultura latina (m) (2018/2019)

Codice insegnamento
4S007395
Docente
Renata Raccanelli
Coordinatore
Renata Raccanelli
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/04 - LINGUA E LETTERATURA LATINA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A, Sem. 2B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento mira a fornire strumenti e metodi per la didattica della lingua e della cultura latina nella scuola superiore; si propone altresì il consolidamento della conoscenza dei testi latini, in rapporto ai contesti storico-letterari e culturali, e il potenziamento delle competenze linguistiche e traduttive, imprescindibili per un approccio consapevole ed efficace alla didattica del latino.

Prerequisiti: È presupposta una conoscenza di livello avanzato del latino.

Risultati di apprendimento attesi: al termine dell’insegnamento lo studente conosce strumenti e orientamenti metodologici per l’insegnamento della lingua e della cultura latina; sa comprendere e tradurre i testi latini in programma, analizzandone le strutture grammaticali, le forme letterarie, i contesti culturali; acquisisce l'abitudine di riflettere criticamente sulla progettazione didattica, a partire dalla lettura dei testi latini.

Programma

Un percorso di lettura senecano, attraverso una scelta dalle Lettere a Lucilio, consentirà di affrontare temi relativi alla didattica del latino, in rapporto ad aspetti dell’insegnamento della lingua, della cultura e della letteratura.

1. Lettura e traduzione di una scelta di lettere da Seneca, Epistulae morales ad Lucilium (lettere 1-12, 21, 25, 34-36, 47, 114).
Oltre a un’edizione con testo a fronte (ad es. Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, introduzione di L. Canali, traduzione di G. Monti, Milano 1993, III edizione), si consiglia un commento (ad es. Lucio Anneo Seneca Lettere a Lucilio, Libro primo, a cura di G. Scarpat, Brescia 1975, oppure Chr.Richardson-Hay, First lessons: book 1 of Seneca’s Epistulae Morales. A commentary, Bern-Frankfurt am Main 2006).

2. Bibliografia:
R.R. Marchese, Uno sguardo che vede. L'idea di rispetto in Cicerone e in Seneca, Palermo 2016;
A.Traina, Lo stile “drammatico“ del filosofo Seneca, Bologna 1987, IV edizione;
F.Waquet, Latino. L’impero di un segno (XVI-XX secolo), trad. it. Milano 2004.

Ulteriore documentazione e bibliografia specifica sarà fornita a lezione.

Modalità didattiche:
Alle lezioni frontali si prevede di affiancare, ove possibile, attività di tipo seminariale, funzionali al coinvolgimento attivo e allo sviluppo dell’autonomia critica degli studenti, volte ad aprire spazi di discussione, di confronto e di sperimentazione in itinere delle metodologie acquisite.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
F.Waquet, Latino. L’impero di un segno (XVI-XX secolo) 2004
Lucio Anneo Seneca Lettere a Lucilio, introduzione di L. Canali, traduzione di G. Monti, (Edizione 3) Rizzoli, Milano 1993
A.Traina Lo stile “drammatico“ del filosofo Seneca (Edizione 4) 1987
R.R. Marchese Uno sguardo che vede. L'idea di rispetto in Cicerone e in Seneca 2016

Modalità d'esame

La prova d’esame consiste in un colloquio nel quale sarà accertato il grado di capacità autonoma di
-leggere, comprendere, tradurre e analizzare i testi latini in programma;
-contestualizzare i testi in esame nella loro cornice storico-letteraria e culturale;
-riflettere sulle opportunità di impiego didattico dei testi discussi;
-discutere con chiarezza e proprietà il contenuto dei saggi in programma, in relazione alle problematiche didattiche.

N.B. GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI SONO INVITATI A RIVOLGERSI ALLA DOCENTE PER CONCORDARE LETTURE INTEGRATIVE.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018