Storia contemporanea I - LM [Sede VR] (2018/2019)

Codice insegnamento
4S001218
Docente
Renato Camurri
Coordinatore
Renato Camurri
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/04 - STORIA CONTEMPORANEA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A, Sem. 2B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Analisi e comprensione di processi storici complessi nel tempo (inserendo l'analisi di tempi storici più brevi in un'ottica di lungo periodo) e nello spazio (raccordando la storia nazionale con quella europea e internazionale), cogliendo la complessità e articolazione degli eventi storici, ma essendo in grado di individuare i nodi causali più significativi.

Programma

Europa e Stati Uniti nella storia del Novecento

Il corso punta a fornire una conoscenza approfondita della storia europea del periodo 1900-1970 e della storia dei rapporti politici, diplomatici e culturali tra Europa e Stati Uniti nel periodo indicato. Due sono i passaggi cruciali per capire l’evoluzione di tali rapporti nella prima metà del secolo XX: la Grande Guerra e gli anni Trenta che registrano l’ascesa di due presidenti americani destinati a giocare un ruolo centrale nella scena politica mondiale come Woodrow Wilson e Franklin D. Roosevelt.
Particolare attenzione verrà dedicata al periodo compreso tra le due guerre e alla nascita ed evoluzione dei regimi totalitari che viene affrontata in una prospettiva comparata e transnazionale, dal punto di vista della storia politica, culturale e intellettuale.
La parte centrale del corso sarà incentrata all’analisi dei caratteri fondamentali dei regimi totalitari, alle relazioni culturali e diplomatiche messe in atto nei confronti del mondo americano, alla storia del fascismo in una prospettiva transnazionale, al fenomeno dell’esilio intellettuale e politico, alla circolazione delle idee tra Europa e Stati Uniti negli anni compresi tra le due guerre. L’ultima parte del corso verterà sull’evoluzione dei rapporti politici e diplomatici tra Europa dopo il 1945 e sulla nascita di un nuovo ordine mondiale, sull’inizio della guerra fredda e sullo sviluppo economico negli anni del Golden Age del capitalismo mondiale.
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di raggiungere un elevato grado di conoscenza in merito: a) alle periodizzazioni delle fasi storiche considerate, b) agli avvenimenti che caratterizzano le vicende storiche esaminate nel periodo considerato, c) ai differenti processi storici che i totalitarismi hanno generato, d) alle interpretazioni storiografiche relative a questi processi.

Programma
L’articolazione del corso ruota attorno a tre blocchi tematici.

Dalla Grande Guerra ai totalitarismi

1. La Grande Guerra e gli Stati Uniti.
2. Il dopoguerra e la crisi dei regimi liberali in Europa.
3. Il wilsonismo.
4. Origini e caratteri dei totalitarismi.
5. Il fascismo italiano: origini e trasformazioni.
6. La repubblica di Weimar e la nascita del nazismo.
7. La crisi del 1929.

Gli anni Trenta

1. Il New deal: una prospettiva globale.
2. La crisi dell’Europa negli anni tra le due guerre.
3. Fascismo transatlantico.
4. Gli Stati Uniti e la “diplomazia parallela” del fascismo.
5. Scambi e circolazioni di idee tra Europa e Stati Uniti.
6. L’esperienza dell’esilio.
7. Gli Stati Uniti e la seconda guerra mondiale.


Dopo il 1945

1. La crisi degli equilibri diplomatici e la nascita di un nuovo ordine mondiale.
2. La ricostruzione dell’Europa.
3. Le origini della Guerra Fredda.
4. La Guerra fredda e gli cambi culturali tra Europa e Stati Uniti.
5. L’americanizzazione dell’Europa.

Bibliografia

1. Un libro a scelta tra:

S. Colarizi, Novecento d’Europa. L’illusione, l’odio, la speranza, l’incertezza, Laterza, 2015 (con esclusione del paragrafo 12).
M. Mazower, Le ombre dell’Europa, Garzanti, 2013 (e successive edizioni).
K. Patel, Il New Deal. Una storia globale, Einaudi, 2018.
B. Steil, Il Piano Marshall. Alle origini della guerra fredda, Donzelli, 2018.

2. Due libri a scelta tra i seguenti:

A. Testi, Il secolo degli Stati Uniti, Il Mulino, 2017.
F. Romero, Storia della guerra fredda. L’ultimo conflitto per l’Europa, Einaudi, 2009 (e successive edizioni).
G. Borgognone, Tecnocrati del progresso. Il pensiero americano del Novecento tra capitalismo, liberalismo e democrazia, Utet, 2015.
J. W. Müller, L’enigma democrazia. Le idee politiche del Novecento, Einaudi, 2012.
D.W. Ellwood, Una sfida per la modernità. Europa e America nel lungo novecento, Carocci, 2012.
V. De Grazia, L’impero irresistibile. La società dei consumi americana alla conquista del mondo, Einaudi, 2006.

Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere alla bibliografia sopraindicata, il volume:
1. J. Chapoutot, Controllare e distruggere. Fascismo, nazismo e regimi autoritari in Europa (1918-1945), Einaudi, 2015.
Modalità didattiche

Le modalità didattiche adottate comprendono:
lezioni frontali, visite a musei e archivi, proiezioni di materiale audio visivo, lezioni con ospiti esterni, attività seminariali.
I partecipanti potranno preparare relazioni su temi concordati con il docente.


Modalità d'esame

Modalità d’esame

1. Modalità di accertamento: colloquio orale.
2. Obiettivi: verificare la capacità di esposizione dei concetti storici usando una terminologia appropriata, l’abilità nel collegare gli avvenimenti e di collocarli adeguatamente entro i singoli contesti nazionali e la conoscenza delle diverse interpretazioni storiografiche dei processi storici più rilevanti.
3. Contenuti: le domande verteranno sugli argomenti trattati durante il corso e sviluppati nei volumi indicati nella bibliografia.
4. Modalità di valutazione: punteggio espresso in trentesimi.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018