Levels of linguistic analysis (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007302
Docenti
Alfredo Rizza, Stella Merlin
Coordinatore
Alfredo Rizza
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Inglese
Sede
VERONA
Periodo
Sem 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

- Conoscenza approfondita dei metodi e delle teorie fondamentali della linguistica declinati secondo i diversi livelli di analisi (fonologia, morfologia, sintassi, struttura dell'informazione). - Riconoscere e descrivere in modo appropriato e uniforme i principali fenomeni strutturali delle lingue nei diversi livelli di analisi. - Affrontare criticamente scelte di metodo e di quadro teorico per lo studio delle lingue. - Presentare i risultati del proprio lavoro con l'adeguata terminologia e secondo gli standard riconosciuti. - Rielaborare e applicare le competenze acquisite nel proseguimento degli studi.

Programma

- Introduzione ai concetti di base per l’analisi linguistica: definizioni e classificazioni.
- Fonologia: la fonologia come disciplina e come sistema di “conoscenza”; basi fonetiche: la natura segmentale e la costituzione in tratti dei foni/fonemi; caratteristiche generali dei tratti sovrasegmentali.
- Morfologia: il morfema come unità, formazione e costruzione delle “parole”, le parti del discorso, elementi di morfofonologia
- Morfosintassi: categorie grammaticali, proprietà lessicali e sintattiche del verbo
- Descrizione dei fenomeni linguistici: introduzione allo standard di glossatura (Leipzig Glossing Rules)
- Sintassi: sintagma, frase, struttura; la valenza verbale, valenza verbale e frase, tipologie di frase, studio della frase complessa; le categorie flessive della frase.
- Testo: i referenti testuali, coesione e coerenza del testo, anafora, deissi, struttura dell'informazione.
- Mutamento e variazione: introduzione allo studio dei principali fenomeni di mutamento in diacronia, ai temi della variazione sociolinguistica, al contatto linguistico e i fenomeni di interferenza.
Nel corso dell’insegnamento saranno proposti esercizi individuali e in gruppo e momenti di scambio di esperienze e di studi.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Rowe, B.M. – Levine, D.P. A Concise Introduction to Linguistics (Edizione 4) Routledge 2016
Baldi, B. – Savoia, L.M. Linguaggio & Comunicazione. Introduzione alla linguistica Zanichelli 2017
Merlin, S. / Rizza, A. Papers, slides, and other materials available in the e-learning course (moodle) 2018

Modalità d'esame

La preparazione degli studenti verrà verificata con prove in itinere anche sfruttando le potenzialità della piattaforma Moodle, in particolare tramite test e consegne da svolgere in forma scritta. Un breve colloquio finale su tutto il programma dell'insegnamento seguirà nelle date degli appelli d'esame.
I docenti valuteranno il livello di approfondimento nelle conoscenze dei metodi e delle teorie fondamentali della linguistica e la capacità di riconoscere e descrivere in modo appropriato e uniforme i fenomeni strutturali delle lingue, coerentemente con i temi trattati durante il corso.
Per la valutazione si considera altresì la capacità critica e la proprietà di linguaggio (soprattutto la terminologia tecnica).
Oltre ai test e alle consegne in itinere, nel colloquio finale, le conoscenze verrano verificate con domande su temi e concetti specifici. Le abilità applicative (i.e. riconoscere e descrivere in modo appropriato e uniforme i fenomeni strutturali delle lingue) saranno testate con brevi esercizi che conterrano esempi descritti da lingue diverse.

Manuale.
Abbiamo indicato due manuali di base, in lingua italiana e inglese. Si può scegliere l'uno o l'altro.
A scelta avvenuta le parti richieste minime sono:

Baldi, B. – Savoia, L.M. Linguaggio & Comunicazione. Introduzione alla linguistica. Zanichelli. 2017.
1. Cap. 2. La distribuzione delle lingue e le loro relazioni.
2. Cap. 3. L’origine del linguaggio e la sua natura.
3. Cap. 6. I suoni linguistici.
4. Cap. 7. Parole e frasi: la morfosintassi.
5. Cap. 8. L’analisi della variazione linguistica.

Se invece avete scelto Rowe - Levine, le parti richieste minime sono:
Rowe, B.M. – Levine, D.P. A Concise Introduction to Linguistics. Routledge. 2016⁴
1. Chap. 1. Introduction: the Nature of Communication.
2. Chap. 2. The Phonological Component: Phonetics.
3. Chap. 3.The Phonological Component: Phonology.
4. Chap. 4. The Morphological Component.
5. Chap. 5. Syntax.
6. Chap. 12. Historical Linguistics.
7. Chap. 7. Sociolingusitics and LInguistics Anthropology.

Oltre al manuale ulteriore bibliografia verrà indicata in itinere.

-SUGGERIMENTI-
Consigliamo la formazione di gruppi di studio in cui studenti italiani e studenti internazionali possano scambiare le informazioni prese da fonti diverse, per esempio gli italiani dal Baldi-Savoia e gli internazionali dal Rowe-Levine o da altro manuale di linguistica generale nella loro lingua.

L'esame si svolgerà in inglese.
I test e le consegne in itinere saranno principalmente valutate con un parametro binario sufficentemente competente / non ancora competente. Test e consegne negative potranno essere ripetute. Dal colloquio finale emergerà invece una valutazione in trentesimi.