Letteratura italiana LT (i) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S02172
Docente
Corrado Viola
Coordinatore
Corrado Viola
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2A, Sem 2B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

CONOSCENZE: L’insegnamento si propone di far acquisire agli studenti una piena conoscenza della dimensione diacronica della Letteratura italiana, dal Duecento al Cinquecento, di metterli in grado di padroneggiare gli strumenti essenziali (linguistici, sintattici, stilistici, retorici, metrici …) per la lettura e per la interpretazione dei testi, delle strutture e delle forme. ABILITÀ: Il corso si propone di sviluppare, attraverso approcci metodologici mirati, adeguate competenze analitiche e argomentative nella lettura dei testi letterari della tradizione italiana, in ispecie dalle origini al Cinquecento.

Programma

Prerequisiti: nozioni di filologia, stilistica, metrica, retorica, storia della critica; conoscenza manualistica (di livello ‘liceale’) dei testi e delle linee fondamentali di sviluppo della tradizione letteraria italiana dalle Origini a tutto il Cinquecento. Tali prerequisiti saranno comunque richiamati nel corso delle lezioni e saranno specifico oggetto di un apposito seminario di sostegno alla didattica.


Contenuto del corso:

Parte introduttiva: presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dalle Origini al Cinquecento, con analisi di testi esemplari.

Parte progredita: Cultura, letteratura, realtà e narrazione nel Boccaccio del Decameron.

• PARTE INTRODUTTIVA:
1. G. TELLINI, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, 2011, pp. 3-162 (la prima sezione: Dalle Origini al Rinascimento)
2. Antologia di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria dalle Origini al Rinascimento. L’antologia verrà immessa nella piattaforma e-learning di Ateneo. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso. All’esame gli studenti non frequentanti dovranno presentare l’elenco scritto e dettagliato dei brani selezionati, pena l’esclusione dall’esame stesso. Tali brani andranno scelti da ciascuna delle seguenti opere secondo le consegne qui di seguito indicate:
-DANTE ALIGHIERI, Divina Commedia: cinque canti della Divina Commedia tra quelli in antologia
-FRANCESCO PETRARCA, Canzoniere: cinque componimenti, di cui almeno una canzone
-GIOVANNI BOCCACCIO, Decameron: cinque novelle
-NICOLÒ MACHIAVELLI: due capitoli del Principe e una scena della Mandragola
-LUDOVICO ARIOSTO, Orlando furioso: uno dei canti in antologia
-TORQUATO TASSO, Gerusalemme liberata: uno dei canti in antologia

• PARTE PROGREDITA: Cultura, letteratura, realtà e narrazione nel Boccaccio del Decameron.

BIBLIOGRAFIA
Manuali
- F. BAUSI, Leggere il Decameron, Bologna, il Mulino, 2017

Antologie
- Giovanni Boccaccio, a cura di Sebastiana Nobili, intr. di G.M. Anselmi, Milano, Unicopli, 2014

Testi
- G. BOCCACCIO, Decameron (è vivamente consigliata l’ed. BUR a c. di A. Quondam, M. Fiorilla e G. Alfano, Milano 2013; in alternativa: a c. di V. Branca, Torino, Einaudi, 1980, e Torino, Tascabili Einaudi, 19934, 2 voll.; a c. di C. Segre, Milano, Mursia, 1973; a c. di M. Marti, note di E. Ceva Valla, Milano, Rizzoli BUR, 1974)

Lo studente è tenuto alla preparazione delle due seguenti opere di Boccaccio:
- G. BOCCACCIO, Corbaccio
edizioni consigliate: a c. di P.G. Ricci, intr. di N. Sapegno, Torino, Einaudi, 1977; a c. di M. Marti, Galatina, Congedo, 1982; a c. di G. Binni, Milano, Motta, 1989; a c. di G. Natali, Milano, Mursia, 1992; a c. di G. Padoan (in G. Boccaccio, Tutte le opere, a c. di V. Branca, Milano, Mondadori, 1994, vol. V, t. 1)

- G. BOCCACCIO, Trattatello in laude di Dante
edizione consigliata: Vita di Dante, a c. di P. Baldan, Bergamo, Moretti e Vitali, 1991


Lo studente è altresì tenuto alla preparazione di una a scelta tra le seguenti monografie critiche:
- G. BÀRBERI SQUAROTTI, Il potere della parola. Studi sul «Decameron», Napoli, Federico & Ardia, 1983
- V. BRANCA, Boccaccio medievale e nuovi studi sul «Decameron», Firenze, Sansoni, 19866
- F. BRUNI, Boccaccio. L’invenzione della letteratura mezzana, Bologna, Il Mulino, 1990
- R. BRUNO PAGNAMENTA, Il ‘Decameron’. L’ambiguità come strategia narrativa, Ravenna, Longo, 1999
- G. CHIECCHI, Giovanni Boccaccio e il romanzo familiare, Venezia, Marsilio, 1994
- G. CHIECCHI, Nell’arte narrativa di Giovanni Boccaccio, Firenze, Olschki, 2017
- F. FIDO, Il regime delle simmetrie imperfette. Studi sul ‘Decameron’, Milano, Angeli, 1988
- A. GAGLIARDI, Giovanni Boccaccio. Poeta. Filosofo. Averroista, Soveria Mannelli, Rubbettino, 1999
- E.L. GIUSTI, Dall’amore cortese alla comprensione. Il viaggio ideologico di Giovanni Boccaccio dalla «Caccia di Diana» al «Decameron», Milano, LED, 1999
- G. GÜNTERT, Tre premesse e una dichiarazione d’amore. Vademecum per il lettore del ‘Decameron’, Modena, Mucchi, 1997
- V. RUSSO, «Con le Muse in Parnaso». Tre studi sul Boccaccio, Napoli, Bibliopolis, 1983
- V. RUSSO, Preliminari allo studio di G. Boccaccio, Napoli, Liguori, 1993
- A. SIMON, Le novelle e la storia. Toscana e Oriente fra Tre e Quattrocento, Roma, Salerno editrice, 1999
- L. SURDICH, La cornice di amore. Studi sul Boccaccio, Pisa, ETS, 1987
- F. TATEO, Boccaccio, Roma-Bari, Laterza, 1998

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
TATEO, F. Boccaccio Laterza 1998
BRUNI, Francesco Boccaccio. L'invenzione della letteratura mezzana il Mulino 1990
BRANCA, Vittore Boccacio medievale e nuovi studi sul Decameron Sansoni 1986
RUSSO, V. Con le Muse in Parnaso. Tre studi sul Boccaccio Bibliopolis 1983
BOCCACCIO, Giovanni Corbaccio Einaudi 1977
GIUSTI, E.L. Dall'amore cortese alla comprensione. Il viaggio ideologico di Giovanni Boccaccio dalla Caccia di Diana al Decameron LED 1999
Giovanni Boccaccio Decameron BUR 2013
NOBILI, Sebastiana (a cura di) Giovanni Boccaccio Unicopli 2014
CHIECCHI, Giuseppe Giovanni Boccaccio e il romanzo familiare Marsilio 1994
GAGLIARDI, A. Giovanni Boccaccio. Poeta. Filosofo. Averroista Rubbettino 1999
BRUNO PAGNAMENTA, R. Il Decameron. L'ambiguità come strategia narrativa Longo 1999
BARBERI SQUAROTTI, G. Il potere della parola. Studi sul Decameron Federico & Ardia 1983
FIDO, Franco Il regime delle simmetrie imperfette. Studi sul Decameron Angeli 1988
NOBILI, Sebastiana La consolazione della letteratura. Un itinerario fra Dante e Boccaccio Longo 2017
SURDICH, L. La cornice di amore. Studi sul Boccaccio ETS 1987
Francesco Bausi Leggere il Decameron il Mulino 2017
SIMON, A. Le novelle e la storia. Toscana e Oriente fra Tre e Quattrocento Salerno 1999
CHIECCHI, Giuseppe Nell'arte narrativa di Giovanni Boccaccio Olschki 2017
RUSSO, V. Preliminari allo studio di G. Boccaccio Liguori 1993
GUNTERT, G. Tre premesse e una dichiarazione d'amore. Vademecum per il lettore del Decameron Mucchi 1997
BOCCACCIO, Giovanni Vita di Dante Moretti e Vitali 1991

Modalità d'esame

L’accertamento della preparazione avverrà tramite esame orale, inteso a verificare soprattutto la conoscenza diretta e la capacità di analisi dei testi.