Iconografia della moda femminile: il significato sociale degli abiti attraverso le immagini dal rinascimento al seicento (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007189
Docente
Alessandra Zamperini
Coordinatore
Alessandra Zamperini
crediti
3
Settore disciplinare
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2A dal 17-feb-2020 al 28-mar-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Dopo aver precisato il significato del termine “moda” nelle sue caratteristiche fondamentali, il corso si propone di indagare l’evoluzione della moda femminile dal Rinascimento al Seicento (anche con l'ausilio di confronti che arrivano all'Ottocento), e il suo valore sociale non solo in quanto segno positivo di status, bensì pure in negativo, in quanto oggetto di critiche e misure repressive o denigratorie (ad esempio, con le leggi suntuarie): lo studente dovrà prendere dimestichezza con queste nozioni che, nel loro insieme, contribuiscono a riflettere la cultura del tempo e a utilizzare la moda come uno strumento di lettura delle opere d'arte.

Programma

Il corso prevede la lettura di opere figurative dal Quattrocento al Seicento, supportate dal commento di fonti contemporanee (testi letterari, leggi suntuarie, etc.), di confronti con esempi dal Sette all'Ottocento), al fine di precisare le divergenze e le continuità che hanno contrassegnato la moda femminile e in che modo ciò si rifletta nella comprensione delle opere d'arte.

Modalità d'esame

Esame scritto o orale, a scelta dello studente; l’esame può consistere in una tesina breve, sebbene accurata, incentrata su alcuni temi del corso o ad esso collegati.
ATTENZIONE: il corso rientra nell'ambito f, con frequenza obbligatoria.