Psicologia del lavoro sc (p) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S01392
Docente
Andrea Ceschi
Coordinatore
Andrea Ceschi
crediti
6
Settore disciplinare
M-PSI/06 - PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLE ORGANIZZAZIONI
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2A, Sem 2B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

OBIETTIVI FORMATIVI:
Il corso si propone di introdurre elementi di psicologia del lavoro e delle organizzazioni come ambito di studio e di intervento. Saranno oggetto di studio i principi fondamentali alla base delle interazioni tra persona (differenze individuali e non), caratteristiche lavorative e variabili organizzative. Alla fine del corso lo studente dovrà essere in grado di riconoscere costrutti come il Work Engagement e il Burnout, applicare modelli organizzativi come il Job Demands-Resources e il Demand-Control, valutare comportamenti come il Job crafting e il Counterproductive Work Behavior. Per quanto riguarda l’applicazione dei contenuti allo studente sarà chiesto di comprendere e risolvere interattivamente dei casi organizzativi, basati su evidenze empiriche nell’ambito della psicologia del lavoro. Infine, ci si attende che, al termine del corso, lo studente abbia acquisito l’autonomia necessaria per riconoscere ed elaborare risposte soddisfacenti davanti a classici problemi lavorativi di natura psicologica.

Programma

PROGRAMMA:
Il programma del corso tratterà i seguenti argomenti.

1) Introduzione teorica alla psicologia del lavoro
• Psicologia e Psicologia del lavoro
• Taylorismo e Fordismo
• Hawthorne Studies
• Kurt Lewin: leadership e group dynamics
• Herzberg: job design e job enrichment

2) Risorse umane e funzioni organizzative
• Lo sviluppo organizzativo
• Il clima e il clima di sicurezza: stress e burnout
• Selezione e valutazione
• Formazione e Orientamento
• Organizational policies and Diversity Management
• La valutazione della posizione
• La valutazione della prestazione
• La valutazione del potenziale

3) Decidere nelle organizzazioni
• Il ruolo del cognitivismo nelle funzioni organizzative
• Euristiche e bias applicati ai contesti organizzativi
• Decisioni manageriali e decisioni rischiose

4) Il ruolo delle differenze individuali
• Le variabili socio-anagrafiche: età, genere ed esperienza lavorativa
• Questionari e test
• La misurazione dei costrutti
• Tratti di personalità
• Inclinazione al rischio

5) I costrutti principali della psicologia del lavoro e delle organizzazioni:
• Effort and Rewards
• Job Resources and Job Demands
• Esaurimento, Cinismo, Disingaggio lavorativo
• Work Engagement
• Job Performance

6) I modelli organizzativi di riferimento
• Il modello Vitamin model di Warr
• Il modello Demand Control
• Il modello Effort-Reward Imbalance
• Il modello Job Demands-Resources

7) Il comportamento organizzativo
• Definizione di comportamento
• La teoria del comportamento pianificato
• Il comportamento controproducente
• Il comportamento prosociale
• Tecniche avanzate per la previsione del comportamento

8) Job Crafting e tecniche di formazione
• Metodi di formazione orientati al Job Crafting
• Metodi di formazione resources-based
• Coaching e mentoring

Le modalità didattiche adottate sono distinte tra studenti frequentanti e non frequentanti in ragione dell’alto tasso di innovazione della letteratura di riferimento che impone una continua verifica dei contenuti del corso erogato.
Con riguardo agli studenti frequentanti, le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alla trasmissione delle nozioni basilari, delle categorie-chiave e degli strumenti applicativi fondamentali; a ciò si aggiungono le esercitazioni di lettura di articoli scientifici e di scrittura di elaborati digitali sempre nell'ambito della disciplina.
Inoltre, anche grazie alla piattaforma e-learning di Ateneo, vengono proposte letture di aggiornamento e media riguardanti gli argomenti trattati nel corso.
Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle attività didattiche con le date e gli argomenti trattati nelle lezioni di cui viene fornito l’orario, l’aula e l’indicazione dell’eventuale sospensione per motivi accademici del docente.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono in un supporto da parte del docente rispetto ai contenuti tramite ricevimento.
Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, negli orari indicati sulle pagine web e costantemente aggiornati.
Eventuali ulteriori aggiornamenti saranno resi disponibili in tempo utile allo studente anche mediante
avvisi appositamente dedicati.

MATERIALE DIDATTICO:
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma. Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Robert Kreitner, Angelo Kinicki Comportamento organizzativo (Edizione 2) Apogeo 2013 9788850331468
Rino Rumiati, Nicolao Bonini Decisioni manageriali. Come fare scelte efficaci (Edizione 1) Il Mulino 2010 9788815137500
Fraccaroli F. & Balducci C. Stress e rischi psicosociali nelle organizzazioni, (Edizione 1) il Mulino, Bologna 2014 978-88-15-15071-4

Modalità d'esame

MODALITÀ D'ESAME:
L’accertamento dei risultati di apprendimento prevede:
- per gli studenti frequentanti un accertamento preliminare scritto delle conoscenze acquisite e la creazione di un prodotto digitale divulgativo in ambito HR. Maggiori indicazioni rispetto alla prova di accertamento e al prodotto digitale richiesto saranno trasmesse il primo giorno di lezione.
- per gli studenti non frequentanti (che non hanno sostenuto i test di autovalutazione) una prova scritta.

La prova scritta è tesa ad accertare la conoscenza degli argomenti in programma e la capacità di applicare gli schemi logici
alle diverse problematiche proposte. La prova riguarda potenzialmente tutti gli argomenti nel programma. La prova è articolata in gruppi di quesiti, costituiti da domande chiuse e aperte, collegati i temi principali del corso, tali quesiti sono ispirati alla discussione in aula svolta sui temi trattati, con il supporto di materiale didattico fornito ad hoc e pubblicato sulla piattaforma e-learning. Ad ogni gruppo di quesiti è associato un punteggio e una valutazione finale espressa in 30esimi.
Gli studenti ERASMUS sono pregati di prendere contatto con la docente all’inizio dei corsi per concordare insieme le modalità didattiche e delle prove di accertamento.