Generi e storia della letteratura italiana (m) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007402
Docente
Massimo Natale
Coordinatore
Massimo Natale
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivo principale dell’insegnamento è quello di approfondire lo studio della letteratura italiana con particolare riferimento a un preciso genere letterario studiato nello sviluppo storico delle sue forme, attraverso l’analisi diretta dell’opera di autori particolarmente rappresentativi di quello specifico genere.
Terminato il corso, gli studenti dovranno:
- mostrare di padroneggiare i necessari prerequisiti, che saranno comunque richiamati nel corso delle lezioni (nozioni di filologia, stilistica, metrica, retorica, storia della critica; conoscenza manualistica dei testi e delle linee fondamentali di sviluppo della tradizione letteraria italiana dalle origini a tutto il Novecento);
- aver chiara la nozione di genere letterario, con particolare riferimento alla tradizione letteraria italiana;
- conoscere specificamente vita e opere degli autori trattati;
- conoscere dettagliatamente i testi obbligatori e a scelta indicati nel programma annuale, saperli spiegare e presentare con sufficiente maturità critica;
- conoscere le principali voci critiche relative al genere letterario, alle opere e agli autori indicati nel programma annuale.

Programma

«LA POESIA, QUANTO A’ GENERI…»: LEOPARDI FRA EPICA, LIRICA E DRAMMATICA

Dopo aver chiarito e storicizzato la definizione di “genere letterario”, il corso si concentrerà essenzialmente su Giacomo Leopardi, tentando di

-offrire una visione d’insieme della teoria dei generi letterari (poesia lirica, epica e drammatica) elaborata nello Zibaldone di pensieri

-concentrarsi in particolare sulla teoria e sulla prassi del genere lirico, situando i Canti all’interno della tradizione italiana e concentrandosi sui testi che più risentono di una interferenza fra generi (lettera, monologo drammatico, autobiografia, ecc.)

-riflettere sui rapporti e sulle intersezioni fra diversi generi nella scrittura leopardiana (poesia, prosa d’invenzione, aforisma, prosa filosofica, ecc.)

***

Testi:
G. Leopardi, Canti, a cura di L. Felici, Newton Compton (qualsiasi ed.)
Leopardi, a cura di F. D’Intino e M. Natale, Carocci, 2018 (obbligatori i capp. 1-2-3-4-5-7-8-11)
Ulteriore bibliografia critica e una scelta di testi leopardiani verranno forniti in fotocopia o attraverso la piattaforma e-learning.

Testi consigliati (non obbligatori)
P. Bagni, Genere, La Nuova Italia, 1997

***Gli studenti non frequentanti leggeranno anche i testi consigliati


MODALITÀ DIDATTICHE
-lezioni frontali (36 ore)
-Le lezioni prevedono la partecipazione attiva degli studenti e la possibilità di momenti seminariali (esposizioni in aula, stesura e discussione di una tesina concordata con il docente, ecc.).

Il contenuto dei libri di testo e delle lezioni è aderente al programma proposto.
(1) Con riguardo agli studenti frequentanti, le modalità didattiche consistono in lezioni frontali dedicate alle aree tematiche del corso. In aula si favorirà l’intervento attivo e partecipato degli studenti.
(2) La piattaforma e-learning è utilizzata per la comunicazione attiva tra docente e studenti e per fornire ulteriore materiale di supporto;
(3) Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono in un supporto del docente allo studio del manuale e dei testi di riferimento preventivamente concordati.
Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, negli orari indicati sulle pagine web e costantemente aggiornati.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
G. Leopardi Canti Newton Compton 2014 9788854168145
P. Bagni Genere La Nuova Italia 1997 88-221-2838-9
F. D'Intino - M. Natale (a cura di) Leopardi Carocci 2018 9788843092673

Modalità d'esame

MODALITÀ D'ESAME
Per tutti gli studenti (frequentanti o non frequentanti) l’accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova scritta.

OBIETTIVI DELLA PROVA DI ACCERTAMENTO
• verificare l’analitica conoscenza degli argomenti del programma;
• verificare la capacità di commentare i testi;
• verificare la capacità di riflessione e rielaborazione dei principali nodi tematici;


CONTENUTI E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA DI ACCERTAMENTO
La prova riguarderà tutti gli argomenti del programma, e in particolare verterà su:

1) verifica delle conoscenze sui testi (commento);
2) verifica della conoscenza della bibliografia critica
3) accertamento della capacità di argomentare, di confrontare testi, di rielaborare e interpretare i principali nuclei tematici del corso

VALUTAZIONE
Il voto finale, espresso in trentesimi, è attribuito sulla base delle conoscenze, della chiarezza argomentativa, della proprietà di linguaggio.

Gli studenti Erasmus sono tenuti a contattare il docente a proposito del programma e delle modalità di valutazione.