Storia dell'italiano letterario (m) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007403
Docente
Alessandra Zangrandi
Coordinatore
Alessandra Zangrandi
crediti
6
Settore disciplinare
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Sem 2A dal 17-feb-2020 al 28-mar-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire una conoscenza della storia dell’italiano letterario, con specifica attenzione al linguaggio della prosa, e di favorire in questo modo l’abilità di analizzare autonomamente i testi della tradizione.

OBIETTIVI FORMATIVI SPECIFICI: L’insegnamento si propone due obiettivi formativi specifici:
1) trasmettere una visione sistematica del linguaggio della prosa italiana, nella sua evoluzione diacronica (dalle origini alla modernità) e nelle sue diverse componenti formali.
2) analizzare in modo approfondito un filone o un autore significativi per la tradizione linguistica della prosa italiana, mostrando le implicazioni della sua lingua con gli altri elementi del sistema stilistico (strutture narrative, processi argomentativi, impostazione discorsiva).

RISULTATI FORMATIVI ATTESI: Al termine del corso si attende che gli studenti siano in grado di applicare sul piano operativo le conoscenze acquisite e, dunque, di procedere in autonomia all’analisi linguistica di un testo in prosa letteraria italiana, intesa quale elemento fondamentale per la sua interpretazione complessiva.

Programma

PROGRAMMA
1) La lingua del romanzo italiano (testo a) della bibliografia)
2) Il racconto italiano del Novecento: lettura e analisi di testi esemplari (Calvino, Le città invisibili; Levi, Il sistema periodico; Parise, Sillabari) (testi b) e c) della bibliografia)

BIBLIOGRAFIA
a) Maurizio Dardano, Romanzo, in Storia dell’italiano scritto. II. Prosa letteraria, Roma, Carocci 2014, pp. 359-420.
b) Fabio Romanini, Forme brevi della prosa letteraria, in Storia dell’italiano scritto. II. Prosa letteraria, Roma, Carocci 2014, pp. 203-254.
c) Le forme brevi della narrativa, a cura di Elisabetta Menetti, Roma, Carocci 2019 (capp. 7, 9, 10).

Lettura integrale delle opere:
Italo Calvino, Le città invisibili (qualsiasi edizione)
Primo Levi, Il sistema periodico (qualsiasi edizione)
Goffredo Parise, Sillabari (qualsiasi edizione)

Approfondimento su uno dei tre autori (a scelta dello studente):
Italo Calvino:
Italo Calvino, Lezioni americane (qualsiasi edizione)
Pier Vincenzo Mengaldo, Aspetti della lingua di Calvino, in Id., La tradizione del Novecento. Terza serie, Torino, Einaudi 1991, pp. 227-292.

Primo Levi:
Primo Levi, L’altrui mestiere (qualsiasi edizione): Perchè si scrive?, Dello scrivere oscuro, La lingua dei chimici I e II, Scrivere un romanzo, Lo scriba.
Pier Vincenzo Mengaldo, Lingua e scrittura in Primo Levi, in Id., La tradizione del Novecento. Terza serie, Torino, Einaudi 1991, pp. 313-386 (ora anche in Id., Per Primo Levi, Torino, Einaudi 2019, pp. 28-92).

Goffredo Parise:
Pier Vincenzo Mengaldo, Dentro i Sillabari di Parise, in Id., La tradizione del Novecento. Quarta serie, Torino, Bollati Boringhieri 2000, pp. 392-409.
Giovanna Messina, «Fenomenologia del vedere» nei Sillabari di Goffredo Parise, in «Studi novecenteschi», vol. XXXIV, fasc. 74, 2007, pp. 459-498.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Fabio Romanini Forme brevi della prosa letteraria, in Storia dell’italiano scritto. II. Prosa letteraria, Roma, Carocci 2014, pp. 203-254 2014
Elisabetta Menetti (a cura di) Le forme brevi della narrativa, Roma, Carocci 2019 (capp. 7, 9, 10) 2019
Maurizio Dardano Romanzo, in Storia dell’italiano scritto. II. Prosa letteraria, Roma, Carocci 2014, pp. 359-420 2014

Modalità d'esame

L’esame si svolge in forma di colloquio ed è inteso ad accertare le conoscenze relative agli argomenti trattati durante il corso e alle capacità di analisi e interpretazione dei testi. Lo studente è tenuto a leggere le opere di Calvino, Levi e Parise indicate nella bibliografia e ad approfondire uno dei tre autori attraverso i saggi selezionati per ciascuno dei tre.

In relazione alla situazione derivante dall'emergenza Coronavirus la modalità d’esame sopra riportata viene modificata per la sessione estiva 2020, in accordo con le indicazioni di ateneo, in esame orale in modalità telematica. Per eventuali difficoltà nel reperire la bibliografia d'esame, la docente ha indicato sulla piattaforma moodle una bibliografia alternativa di testi disponibili on line.