Introduzione alle letterature del vicino oriente antico (m) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S007407
Docente
Simonetta Ponchia
Coordinatore
Simonetta Ponchia
crediti
6
Settore disciplinare
L-OR/01 - STORIA DEL VICINO ORIENTE ANTICO
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Obiettivi formativi: la conoscenza delle culture, delle fonti epigrafiche e della produzione letteraria del Vicino Oriente antico si inquadra nello studio della letteratura e storia antica previsto nel percorso di laurea magistrale in Tradizione e interpretazione dei testi letterari. Il corso intende infatti avviare allo studio di un ambito culturale in cui la produzione scritta ebbe la sua prima origine, in cui vennero elaborate varie forme espressive, dalle composizioni di carattere mitologico, ai generi devozionali, della riflessione sapienziale, della narrazione eroica e storiografica, ecc. L’ampio panorama delle letterature vicino-orientali, che si articola in diverse lingue e vari ambiti culturali in cui la scrittura cuneiforme venne recepita e utilizzata a partire dal III millennio a.C., presenta importanti fenomeni di trasmissione tra le culture coeve e a quelle posteriori dell’area mediterranea, durante il II e I millennio a.C. Il corso mira a fornire un’introduzione generale ai generi e alle opere principali della letteratura vicino-orientale, e mesopotamica (sumero-accadica) in particolare, illustrandone i contesti e i modi di produzione e fruizione, le dinamiche di trasmissione, canonizzazione e innovazione. Evidenziando i motivi caratteristici della 4 letteratura sumero-accadica e i fenomeni di trasmissione e connessione con altri ambiti culturali, il corso si propone anche di offrire un fondamentale complemento per lo studio delle letterature del mondo mediterraneo.

Programma

Il corso è organizzato in due sezioni. La prima è dedicata a una introduzione generale alla storia siro-mesopotamica dal terzo al primo millennio a.C. con particolare riferimento alla attività a produzione scribale e letteraria, al formarsi della tradizione sumero-accadica e alla sua diffusione. La seconda sezione è più specifica e dedicata all'approfondimento di un'opera emblematica della letteratura mesopotamica, ossi l’epopea di Gilgamesh. Vengono presentati i vari testi e versioni in cui i racconti di Gilgamesh sono stati elaborati durante i secoli a partire dai più antichi in sumerico - databili agli inizi del II millennio a.C. - fino alla versione unitaria e più completa in babilonese letterario del I millennio a.C. Si considerano esempi di temi e linguaggio delle varie redazioni e la diffusione dei medesimi oltre i confini della Mesopotamia.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Foster B. Before The Muses: An Anthology Of Akkadian Literature 2005
L. Verderame Letterature dell'antica Mesopotamia 2016
A. R. George The Babylonian Gilgamesh Epic Oxford University Press 2003 0198149220

Modalità d'esame

L'esame consisterà in una prova orale volta a verificare l'acquisizione delle conoscenze e della terminologia; capacità di organizzare e applicare le conoscenze e le metodologie acquisite; la capacità di analisi, sintesi e discussione. L'esame consisterà in una serie di domande sugli argomenti svolti durante il corso, sullo studio dei materiali bibliografici assegnati e le dispense fornite sulla piattaforma e-learning. La valutazione finale è espressa in trentesimi.
Gli studenti non frequentanti e Erasmus sono pregati di contattare la docente all'inizio del corso per concordare il programma e le modalità d'esame.