Storia della scienza e delle tecniche - LM [Sede VR] (2019/2020)

Codice insegnamento
4S001219
Docente
Luca Ciancio
Coordinatore
Luca Ciancio
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/05 - STORIA DELLA SCIENZA E DELLE TECNICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 1B dal 11-nov-2019 al 11-gen-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Acquisizione di conoscenze e competenze nell’analisi storica delle scienze e della loro incidenza sull'ambiente politico e sociale di una determinata epoca.

Programma

"Libertas philosophandi in naturalibus": la libertà d'indagine in Galileo e nell'età della tecnoscienza.

Il corso prende le mosse da alcuni momenti salienti del percorso umano e intellettuale del grande scienziato italiano per comprendere le implicazioni della sua battaglia per la libertà della scienza a fronte delle istanze di disciplinamento provenienti dalla chiesa e dallo stato. Nella seconda parte, sulla base della letteratura sociologica più autorevole, si indagheranno le principali dinamiche che condizionano oggi l'attività dei ricercatori.
Il metodo di lavoro consisterà nell'analisi di passi scelti dell'opera galileiana e nella discussione, in forma seminariale, dei testi e dei temi che appaiono più rilevanti in relazione ai problemi attuali della ricerca.

A. GALILEO LIBERO RICERCATORE ?
1. Gli scritti giovanili sul moto.
2. Il metodo matematico.
3. Gli anni padovani.
4. Le scoperte telescopiche.
5. La polemica antiaristotelica.
6. Una nuova filosofia.
7. Scienza e religione.
8. La polemica sulle comete.
9. Il Dialogo sopra i due massimi sistemi.
10. Il processo e la condanna.

B. LIBERTA D'INDAGINE E SOCIETà CONTEMPORANEA
12. Scienza e società nel novecento
13. Scienza, economia globale e finanza
14. Specializzazione disciplinare e visioni globali
15. Il conflitto con le discipline umanistiche


Bibliografia integrativa suggerita:
Biagioli Mario, Galileo's Instrument of Credit: Telescopes, Images, Secrecy, Chicago, Chicago University Press, 2006.
Bucciantini Massimo, Galileo e Keplero, Torino, Einaudi, 2003.
Bucciantini M, Camerota M., Giudice F., Il telescopio di Galileo, Torino, Einaudi, 2012.
Camerota Michele, Galileo Galilei e la cultura scientifica nell'età della Controriforma, Roma, Salerno, 2004.
Damanti, A., Libertas philosophandi. Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2010.
Festa Egidio, Galileo. La lotta per la scienza, Roma, Laterza, 2007.
Galilei Galileo, Lettera a Cristina di Lorena, Genova-Milano, Marietti 1820, 2000.
Galluzzi Paolo, "Libertà di filosofare in naturalibus", Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 2014.
Guerrini Luigi, Galileo e gli aristotelici, Roma, Carocci, 2010.
Heilbron John L. Galileo. Scienziato e umanista, Torino, Einaudi, 2013.
Koyré Alexandre, Studi galileiani, Torino, Einadi, 1976.
Pesce Mauro, L'ermeneutica biblica di Galileo e le due strade della teologia cristiana, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 2005.
Redondi Pietro, Galileo eretico, Torino, Einaudi, 1983.

Merton, Robert K., Scienza, religione e politica, Bologna, Il Mulino, 2011.
Bucchi, Massimiano, Scienza e società, Bologna, Il Mulino, 2010.
Bucchi, Massimiano,, Scientisti e antiscientisti,Bologna, Il Mulino, 2010.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Galileo Galilei Antologia di testi Carocci Editore 2017 9788843085675

Modalità d'esame

L'esame avverrà in forma orale e consisterà nella discussione di almeno due argomenti del programma utilizzando come base per la riflessione i testi galileiani discussi in classe. Tali testi sono tutti parte del volume a cura di Michele Camerota indicato come testo di riferimento didattico. Inoltre è richiesta la conoscenza dei tretesti in PDF caricati in e-learning (BUCCHI, MERTON 1, MERTON 2).
La valutazione terrà conto del livello di comprensione dei testi e dei problemi in essi affrontati, della chiarezza e logicità dell'esposizione, della capacità di rielaborare personalmente i contenuti.