Cartografia per la storia (2019/2020)

Codice insegnamento
4S003239
Docente
Silvino Salgaro
Coordinatore
Silvino Salgaro
crediti
6
Settore disciplinare
M-GGR/01 - GEOGRAFIA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2A dal 17-feb-2020 al 28-mar-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso intende fornire conoscenze sull’evoluzione storica della cartografia e sulle modalità di utilizzo del documento cartografico come fonte per l’analisi storico-paesistica ma anche testimonianza di pratiche politiche, economiche e culturali.

Programma

Il corso prevede la presentazione dei seguenti argomenti:
- La cartografia tematica come risultato della ricerca storica e la cartografia antica come documento per lo studio del paesaggio e delle sue trasformazioni.
- Le mappe: origine della rappresentazione dello spazio geografico dalla preistoria alla romanità.
- Le “mappae mundi” dal medievo all’era moderna.
- La cartografia moderna: Tolomeo riscoperto, Mercatore, tecniche di proiezione e di rilevamento topografico.
- Le mappe antiche e il loro metodo di analisi, una premessa metodologica in rapporto alla amministrazione del territorio.
- Esempi di carte del sistema idraulico veneto: documentazione antica al servizio della gestione attuale delle acque.
- L’antropizzazione del territorio attraverso la serie cartografica dell’I.G.M.


Bibliografia
- Lodovisi, Torresani 2005. Cartografia e informazione geografica. Storia e tecniche.ed. Patron, Bologna.
- S. GARFIELD 2016, Sulle mappe. Il mondo come lo disegniamo ed. Ponte alle Grazie, Milano.
Ai non frequentanti si consiglia anche un incontro con la docente

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Lodovisi, Torresani Cartografia e informazione geografica: storia e tecniche Patron 2005
Garfield Sulle mappe. Il mondo come lo disegniamo Ponte alla Grazie 2016

Modalità d'esame

Metodi di accertamento e criteri di valutazione
La prova orale verifica:
-la profondità e l'ampiezza delle conoscenze
- la proprietà di linguaggio
-la capacità di collegare le conoscenze
-la capacità analitica ed argomentativa
Il giudizio è espresso in trentesimi.
La modalità d’esame è differenziata per i non frequentanti solo per l’adozione di un testo sostitutivo indicato in bibliografia