Storia dell'arte moderna (i+p) - II MODULO PARTE (P) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S02161
Docente
Enrico Dal Pozzolo
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2B dal 6-apr-2020 al 30-mag-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

STORIA DELL’ARTE MODERNA P - ITALIANO
Storia dell'arte moderna (i+p) II MODULO PARTE (P) - ITALIANO
Settore Scientifico Disciplinare: L-ART/02
Corsi per i quali viene impartito l’insegnamento: BENI CULTURALI E LETTERE
Docente: Prof. Enrico M. Dal Pozzolo
Semestre: II
Numero totale dei crediti: 6

Obiettivi formativi: attraverso l’analisi della produzione di Lorenzo Lotto, il corso si propone di evidenziare la complessità delle tappe formative di una delle figure più singolari della pittura europea dell’età moderna. In particolare ci si concentrerà sulla sua attività nelle Marche, laddove lavorò dall’inizio alla fine della sua carriera. Il fine didattico è quello di aumentare conoscenze e abilità, in particolare:
Finalità dell’acquisizione di specifiche conoscenze:
1. si affronta, con uno specifico focus, la produzione di uno dei protagonisti della storia dell'arte moderna;
2. si spiega attraverso quali percorsi storiografici è ora possibile studiarlo in profondità;
3. si sottolinea l'importanza degli studi e delle mostre che sono state dedicate a questo artista;
4. ci si sofferma sulle opere principali di questo artista;
5. si confronta questo artista con altri protagonisti della storia dell'arte moderna del suo periodo.
Finalità dell’acquisizione di specifiche abilità:
6. si impara a riconoscere le principali caratteristiche artistiche e culturali di questo artista;
7. si impara a riconoscere il suo sviluppo artistico e culturale;
8. si memorizzano le sue opere principali;
9. si impara a leggere le principali iconografie della sua produzione;
10 si impara a sintetizzare tutti questi aspetti in modo corretto e appropriato.

Prerequisiti: è necessario aver sostenuto la parte introduttiva dell’esame.

Programma

Contenuto del corso: Lorenzo Lotto nelle Marche.
Nello specifico si affronteranno i seguenti aspetti:
1. Introduzione generale a Lorenzo Lotto
2. Storia del recupero della riscoperta della sua produzione dalla morte all’inizio del XXI secolo;
3. Analisi della sua produzione artistica, in particolare marchigiana.

Testi di riferimento:Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche. Luoghi, tempi e persone, catalogo della mostra (Macerata, Palazzo Buonaccorsi, 2018-19), a cura di E.M. Dal Pozzolo, Milano, Skira, 2018 (tutto il volume). É inoltre necessario studiare la biografia generale dell’artista fornita da F. Cortesi Bosco, Lotto, Lorenzo, nel Dizionario biografico degli italiani, vol. 66, 2006: consultabile anche on line: http://www.treccani.it/enciclopedia/lorenzo-lotto_%28Dizionario-Biografico%29/

Metodi didattici: Lezioni con powerpoint e video.

Modalità d'esame

Modalità svolgimento esame: Il modulo prevede una prova scritta suddivisa in tre parti. La prima parte (a) consiste in una prova di riconoscimento di venti immagini tratte dal volume Lorenzo Lotto. Il richiamo delle Marche, ognuna proiettata per il tempo di un minuto: bisognerà indicare il titolo dell’opera, la data (o il periodo, se la data non è certa) di esecuzione e – se possibile - il luogo di ubicazione dell’opera. La seconda (b) consiste in una domanda più ampia su un tema specifico. Il tempo concesso per l’elaborato è di 45 minuti. Seguirà una domanda più breve (c), per la quale si avranno a disposizione 25 minuti. Si precisa che queste due prove verranno valutati non solo i contenuti, ovviamente fondamentali, ma anche la forma espositiva e il rispetto delle regole ortografiche e grammaticali. Per ottenere un voto positivo (18 o superiore) è necessario che si riconoscano almeno dieci delle venti immagini proiettate e che le risposte ai primi quesiti (b e c) siano considerate sufficienti.