славянская филология lm (linguistica russa lm) - часть I (PARTE I) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S004048
Docente
Marco Magnani
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/21 - SLAVISTICA
Lingua di erogazione
Inglese
Periodo
Sem 1A dal 23-set-2019 al 31-ott-2019.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

La PARTE I del corso intende mettere in discussione alcune false convinzioni sulla lingua russa, tipiche della tradizionale manualistica grammaticale, alla luce degli strumenti più recenti della linguistica generale, anche in un’ottica di confronto interlinguistico (soprattutto con l’italiano e l’inglese).

Al termine del corso gli/le studenti/esse dovranno essere in grado di:
– riconoscere i principali fenomeni morfologici e sintattici del russo;
– leggere e comprendere articoli specialistici sugli argomenti del corso;
– descrivere le strutture grammaticali del russo usando l'opportuna terminologia linguistica;
– valutare i vantaggi della spiegazione linguistica rispetto al tradizionale approccio grammaticale.

Il corso è rivolto a (a) studenti di russo L2 che intendono raffinare le conoscenze metalinguistiche acquisite nel percorso triennale; (b) studenti di madrelingua russa desiderosi di ricevere una rilettura critica della grammatica russa; (c) studenti curiosi di intraprendere lo studio della lingua russa.

Programma

I FALSI MITI DELLA GRAMMATICA RUSSA

Non è vero che in russo...

– l’ordine delle parole è libero
1. La struttura informativa: ordine canonico e ordini marcati
2. Costruzioni inaccusative, ditransitive e con oggetto pronominale
3. Tipologie di topic in russo e relativa codifica sintattica
4. Tipologie di focus in russo e relativa codifica sintattica
5. Effetti di definitezza sull’ordine delle parole

– si può liberamente omettere il pronome soggetto
6. Il russo come lingua a pro-drop parziale

– i participi sostituiscono tutte le frasi relative
7. Relative restrittive e appositive
8. Alcune analisi sintattiche: la Head Raising Analysis e la Matching Analysis

– due negazioni danno sempre un’affermazione
9. Il negative concord

– i verbi in '–sja' sono tutti riflessivi (vozvratnye)
10. Le costruzioni anticausative, antipassive e intrinsecamente riflessive

– i pronomi riflessivi si riferiscono sempre al soggetto della frase
11. Anafore semplici e anafore complesse
12. Co-referenza anaforica in costruzioni con verbi a controllo, con DP genitivi e con PP possessivi

– i verbi di moto uni- e pluridirezionali diventano coppie aspettuali quando prefissati
13. Aspetto e Aktionsart
14. Prefissazione e perfettivizzazione
15. Imperfettivizzazione secondaria

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Dyakonova, M. A phase-based approach to Russian free word order Netherlands Graduate School of Linguistics 2009 Only the parts indicated by the lecturer
Malchukov, A., Siewierska, A. Impersonal constructions: a cross-linguistic perspective John Benjamins Publishing 2011 pp. 26-42, and pp. 61-74
Casalicchio, J., Cognola F. Null subjects in generative grammar: a synchronic and diachronic perspective OUP 2018 pp. 171-198

Modalità d'esame

TIPO DI PROVA
Orale

CONTENUTI
Tutti gli argomenti in programma (uguale per studenti frequentanti e non-frequentanti)

MODALITÀ E CRITERI DI VALUTAZIONE
Voto in trentesimi.
Vengono premiati:
– correttezza sostanziale e completezza delle risposte
– conoscenza del linguaggio specifico della materia
– precisione nella discussione dei temi
– capacità critica di argomentazione
– originalità di stabilire collegamenti tra i vari temi affrontati
– partecipazione attiva alle lezioni (per gli studenti frequentanti)
Effetto negativo sulla valutazione hanno, invece, ripetizioni meccaniche e mnemoniche dei contenuti, così come la presenza di lacune logiche nell'argomentazione e la poca dimestichezza con la terminologia propria della disciplina.