Glottologia (p) (2018/2019)

Codice insegnamento
4S01236
Docente
Paola Cotticelli
Coordinatore
Paola Cotticelli
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1B dal 19-nov-2018 al 12-gen-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

La Glottologia, cioè la “scienza della storia delle lingue”, descrive le manifestazioni del linguaggio umano secondo una prospettiva diacronica, cioè quella dell’evoluzione dei fenomeni linguistici nel tempo. Il corso introduce allo studio delle lingue indoeuropee antiche, illustrando la loro scoperta, i metodi di indagine applicati, i concetti di famiglia e ricostruzione linguistica, nonché i fenomeni di mutamento linguistico sui diversi livelli di analisi, esemplificati attraverso la formazione dei sistemi fonetici e morfologici delle singole lingue indoeuropee, con riferimento specifico al latino e al greco, e alla loro dimensione ricostruttiva nella protolingua. Particolare attenzione viene data anche alla cultura indoeuropea, ai sistemi di scrittura, ai realia, e alla loro ricostruzione su base dell’analisi dei testi.

RISULTATI FORMATIVI ATTESI
Conoscenza adeguata della storia e dei metodi degli studi tradizionali in linguistica comparativa indoeuropea.- Adeguata conoscenza delle leggi fonetiche.- La capacità di comprendere e applicare il metodo comparativo sulla base delle lingue attestate. - La capacità di utilizzare i giusti concetti e una terminologia scientifica corretta quando si discutono questioni relative alla ricostruzione della (proto-)lingua, al mutamento delle lingue, nonché alla capacità di applicare le regole delle leggi fonetiche e delle strutture morfologiche.

PREREQUISITI
Le conoscenze di base fornite dal corso di Introduzione allo studio del linguaggio o un corso equivalente.

Programma

AMBITI TEMATICI DEL CORSO
Introduzione allo studio dell´indoeuropeistica
1) Introduzione allo studio dell’indoeuropeistica;
2) Cultura delle antiche popolazioni indoeuropee;
3) Sistema fonologico e ricostruzione;
4) Sistema morfologico nominale e verbale e ricostruzione.
Oggetto particolare di tale insegnamento è rappresentato da una famiglia linguistica, quella indoeuropea, che viene presentata nei suoi tratti genealogici essenziali e nelle sue diramazioni. Il corso affronta la tematica della ricostruzione linguistica, dell’origine e formazione delle lingue indoeuropee sulla base della fonologia e della morfologia, mentre la formazione del lessico indoeuropeo si illustra con riferimento alle tematiche della “cultura” indoeuropea.


ORGANIZZAZIONE DELL'INSEGNAMENTO
Letture di testi
Greco
Latino
Antico indiano
Ittito
Bibliografia
Watkins, C. “Il proto-indoeuropeo”, in: Le lingue indoeuropee, Giacalone Ramat, A.-Ramat, P. (a cura di), Bologna 1994, pp. 45-93. –
Campanile, E. “Antichità indoeuropee”, in: Le lingue indoeuropee, Giacalone Ramat, A.-Ramat, P. (a cura di), Bologna 1994, pp. 19-43.
W. Lehmann, La linguistica indoeuropea, Mulino
F. Villar, Gli indoeuropei e le origini dell’Europa, Mulino.

MODALITA’ DIDATTICHE
Con riguardo agli studenti frequentanti:
1. le modalità didattiche consistono in LEZIONI FRONTALI dedicate alla trasmissione delle nozioni basilari, delle categorie-chiave e degli strumenti applicativi fondamentali.
2. A ciò si aggiungono le ESERCITAZIONI che saranno tenute da un collega una volta alla settimana per la durata di complessive 12 ore, sulla base di un calendario che verrà definito durante lo svolgimento delle lezioni teoriche. Le esercitazioni sono utili all’implementazione delle conoscenze teoriche e prevedono lo svolgimento e la correzione in aula di esercizi preparatori all’esame.
3. Inoltre, grazie alla piattaforma e-learning di Ateneo, sono resi disponibili tutti i materiali audiovisivi utilizzati a lezione, nonché dispense corredate da numerosi dati empirici, che costituiscono parte integrante dei materiali di studio per il superamento della prova finale. La piattaforma e-learning prevede l’implementazione di test di autovalutazione che verranno somministrati durante l’insegnamento.

Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dai docenti del corso, negli orari indicati sulle pagine web e costantemente aggiornati.

Gli studenti frequentanti riceveranno alla prima lezione il calendario completo delle attività didattiche con le date e gli argomenti trattati nelle lezioni di cui viene fornito l’orario, l’aula e l’indicazione dell’eventuale sospensione per motivi accademici del docente.

Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono in un supporto del docente ad uno studio manualistico aggiornato. Eventuali ulteriori aggiornamenti saranno resi disponibili in tempo utile allo studente anche mediante avvisi appositamente dedicati.
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula è aderente al programma.
Ulteriore materiale didattico è disponibile sulla piattaforma e-learning dell’insegnamento.


Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Villar, F. Gli indoeuropei e le origini d´Europa, (Edizione 200) Mulino 2008
Clackson, James, Indo-European Linguistics. An Introduction Cambridge 2007
Lehmann, W.P., La linguistica indoeuropea, (trad. italiana Mulino 1999
Giacalone Ramat, A.-Ramat, P. (a cura di) Le lingue indo-europee Mulino 1994

Modalità d'esame

C.1. OBIETTIVI DELLA PROVA DI ACCERTAMENTO
• verificare lo stato dell’apprendimento degli argomenti dell'insegnamento;
• verificare la capacità di rielaborazione e di approfondimento.

Si ricorda agli studenti dell’ordinamento triennale che il corso costituisce la base per l’esame di Storia comparata delle lingue classiche.

C2. CONTENUTI E MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELLA PROVA DI ACCERTAMENTO
Colloquio orale, preceduto dalla presentazione di una relazione scritta sull’etimologia di una parola.
La prova riguarda tutti gli argomenti del programma, incluse le relazioni presentate dai colleghi.

C3. VALUTAZIONE
La valutazione è espressa in trentesimi, sulla base delle conoscenze acquisite, della capacità di elaborazione delle stesse, dell’efficacia e prontezza delle risposte, della proprietà di linguaggio.


Opinione studenti frequentanti - 2017/2018