Linguistica generale (p) (2018/2019)

Codice insegnamento
4S01263
Docente
Chiara Melloni
Coordinatore
Chiara Melloni
crediti
6
Settore disciplinare
L-LIN/01 - GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 1A dal 24-set-2018 al 10-nov-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’insegnamento si propone di fornire una introduzione all’affascinante ambito dell’acquisizione del linguaggio da parte di bambini a sviluppo tipico e atipico, con particolare riferimento al disturbo specifico del linguaggio e alla dislessia evolutiva. L’insegnamento mira inoltre a far acquisire alcune conoscenze fondamentali riguardanti il bilinguismo, con un approfondimento – basato su recenti ricerche scientifiche - sul profilo cognitivo e linguistico dei bambini che apprendono la seconda lingua in età precoce o dalla nascita.
A completamento del corso gli studenti conosceranno le tappe principali del processo di acquisizione del linguaggio, nei percorsi tipici e atipici e nel contesto bilingue; saranno in grado di applicare gli strumenti di analisi linguistica per riconoscere e descrivere i principali fenomeni che caratterizzano l’acquisizione ai diversi livelli di analisi (fonetica, fonologia, morfologia, sintassi e lessico); sapranno sviluppare giudizi critici relativamente alle interpretazioni che sono state fornite nei diversi quadri teorici rispetto ai meccanismi di acquisizione linguistica.

Non ci sono prerequisiti per questo insegnamento.

Le lezioni saranno tenute in ITALIANO.

Programma

Il corso affronta il fenomeno dell’acquisizione del linguaggio da parte dei bambini monolingui e bilingue a sviluppo tipico e atipico.
Verranno quindi indagati specifici aspetti dell’acquisizione linguistica con particolare attenzione a:

- fenomeni fonologici: capacità di discriminare fra lingue diverse e fonemi diversi
- fenomeni lessicali: abilità di apprendimento del lessico, con particolare riferimento a nomi e verbi
- fenomeni morfosintattici: comprensione e produzione di strutture sintattiche di diversi ordini di complessità.

Lo sviluppo sarà indagato a partire dai primi passi della percezione dei suoni linguistici da parte del neonato, fino allo sviluppo delle competenze morfosintattiche del bambino in età prescolare. Attenzione specifica sarà rivolta agli elementi chiave dello sviluppo atipico, con una presentazione del profilo linguistico dei soggetti affetti da Disturbo Specifico del Linguaggio e Dislessia Evolutiva. Un approfondimento conclusivo riguarderà l’ambito dello sviluppo bilingue.

--> LE LEZIONI AVRANNO INIZIO MERCOLEDì 26 SETTEMBRE

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Guasti, M.T. L'acquisizione del linguaggio. Un'introduzione Raffaello Cortina Editore 2007 978-88-6030-095-9

Modalità d'esame

L’esame verificherà le competenze teoriche acquisite dagli studenti durante il corso e la loro capacità di applicarle alla descrizione dei fenomeni linguistici tipici dell’acquisizione del linguaggio.
L’esame consiste in una prova scritta della durata complessiva di 1 ora e mezza.

La prova comprenderà sia domande aperte che domande a scelta multipla. Le domande verteranno su tutti gli argomenti del programma, sia quelli trattati in aula durante le lezioni, sia quelli preparati in maniera autonoma dagli studenti sui testi indicati.

I criteri in base ai quali verranno valutate le prove sono:
- correttezza sostanziale delle risposte ed esaustività dei contenuti;
- possesso di adeguate capacità di analisi;
- chiarezza espressiva e la capacità argomentativa.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018