Letteratura italiana (p) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S01344
Docente
Fabio Danelon
Coordinatore
Fabio Danelon
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/10 - LETTERATURA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 1A, Sem 1B

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

"CONOSCENZE:
Il corso intende far conoscere allo studente il percorso storico della letteratura italiana, in ispecie dal Seicento all’Unità d’Italia, con speciale riguardo a testi e contesti, influenze e codificazioni. E intende altresì far conoscere la bibliografia critica e gli strumenti essenziali per l’interpretazione delle strutture e delle forme letterarie.
ABILITÀ:
Il corso si propone di sviluppare, attraverso approcci metodologici mirati, adeguate competenze analitiche e argomentative nella lettura dei testi letterari della tradizione italiana."

Programma

Prerequisiti: Aver acquisito una buona conoscenza della tradizione letteraria italiana precedente (dalle Origini al Cinquecento). È necessario, perciò, aver sostenuto l’esame di Letteratura italiana (i) da 12 cfu prima di affrontare quello di Letteratura italiana (p).

Contenuto del corso: La prima parte sarà dedicata alla presentazione dei principali momenti e autori della tradizione letteraria italiana dal Seicento all’Unità d’Italia, con analisi di testi esemplari.

La seconda parte sarà dedicata a: Vittorio Alfieri tragico. Lettura di Saul, Antigone, Mirra.

Testi di riferimento: Per la prima parte: Gino Tellini, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università (la sezione: Dalla Nuova Scienza all’epica risorgimentale, pp. 163-336). Il volume andrà integrato da una scelta antologica di testi dei maggiori autori della nostra tradizione letteraria dal Seicento all’Unità d’Italia che verrà messa a disposizione degli studenti sulla piattaforma e-learning. I testi da analizzare saranno indicati dal docente durante il corso.
All’interno di tale scelta antologica gli studenti non frequentanti dovranno dimostrare di saper analizzare: Marino, un brano dell’Adone; Galilei, un brano dal Saggiatore o dal Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo; Goldoni: un atto a scelta di una commedia; Parini: un’ode e un passo del Giorno; Alfieri: un atto della Mirra e un passo antologico della Vita; Foscolo: due sonetti e una sezione dei Sepolcri; Leopardi: tre canti e una delle Operette morali; Manzoni: un componimento poetico e un passo del romanzo.
L’elenco scritto dei brani selezionati dovrà essere presentato al momento dell’esame.

Gli studenti, frequentanti e non frequentanti, che non avessero inserito alcun esame di «Letteratura italiana moderna e contemporanea» (L-FIL-LET/11) nel loro piano di studi hanno la possibilità (NON l'obbligo) di integrare il programma d'esame con Gino Tellini, Letteratura italiana. Un metodo di studio, Firenze, Le Monnier Università, pp. 337-589. Di tale ulteriore approfondimento daranno comunicazione al docente al momento dell'esame.

Per la seconda parte: Lettura integrale delle tragedie "Saul", "Antigone", "Mirra" di Vittorio Alfieri. Si suggerisce l'edizione: Vittorio Alfieri, Tragedie, a cura di Bruno Maier, Milano Garzanti.
Uno tra i seguenti volumi (due per i non frequentanti):
Gabriella Fenocchio, Alfieri, Bologna, il Mulino, 2012;
Giacomo Debenedetti, Vocazione di Vittorio Alfieri, Milano, Garzanti, 1995;
Arnaldo Di Benedetto-Vincenza Perdichizzi, Alfieri, Roma, Salerno editrice, 2014;
Vincenza Perdichizzi, Lingua e stile nelle tragedie di Vittorio Alfieri, Pisa, ETS, 2009;
Alfieri tragico, a cura di Enrico Ghidetti e Roberta Turchi, numero monografico della «Rassegna della Letteratura italiana», 107, s. IX, 2, luglio-dicembre 2003.

Metodi didattici: Lezioni frontali. Esercizi di lettura e di interpretazione dei testi letterari. Eventuali seminari ed esercitazioni scritte. I materiali didattici proposti sono aderenti al programma d'esame.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Arnaldo Di Benedetto- Vincenza Perdichizzi Alfieri Salerno editrice 2014
Gabriella Fenocchio Alfieri il Mulino 2012
Enrico Ghidetti- Roberta Turchi (cur.) Alfieri tragico Le lettere 2003 numero monografico della «Rassegna della Letteratura italiana», 107, s. IX, 2, luglio-dicembre 2003
Vincenza Perdichizzi Lingua e stile nelle tragedie di Vittorio Alfieri ETS 2009
Vittorio Alfieri Tragedie Garzanti 2015 a cura di Bruno Maier
Giacomo Debenedetti Vocazione di Vittorio Alfieri Garzanti 1995

Modalità d'esame

Accertamento orale delle conoscenze acquisite, relativamente a ciascuna delle due parti in cui il programma è distinto, sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti. In ispecie per la prima parte: 1) Verifica delle conoscenze storico-letterarie e relativa capacità di contestualizzazione; 2) Verifica della capacità di comprensione e analisi delle diverse tipologie di testi letterari attraverso l'esame puntuale di testi in versi e in prosa esemplari. In ispecie per la seconda parte: 1) Verifica della capacità di contestualizzazione e analisi critica dei testi anche con riferimento ai principali metodi d'indagine; 2) Verifica della conoscenza della bibliografia critica di riferimento e della capacità di impiegarla in riferimento ai testi analizzati.