Antropologia culturale BC (i) (2017/2018)

Codice insegnamento
4S02133
Docente
Anna Maria Paini
Coordinatore
Anna Maria Paini
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-DEA/01 - DISCIPLINE DEMOETNOANTROPOLOGICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem. 2A dal 26-feb-2018 al 21-apr-2018.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Attraverso diverse modalità didattiche (lezioni frontali, discussioni, incontri con esperti, filmati, uscita sul territorio) il corso si propone di introdurre le/gli studenti alla conoscenza critica di concetti chiave della disciplina e alla sua metodologia e ad alcuni dibattiti aperti nell’ambito dei contesti teorici ed etnografici contemporanei con particolare riferimento al tema del patrimonio culturale etnografico, mettendo in rilievo le peculiari sensibilità e potenzialità di una prospettiva antropologica.

Al termine del corso lo/la studente avrà maturato:
a) conoscenze di base relative ai concetti centrali dell'antropologia e alle sue pratiche di ricerca
b) conoscenze di base relative al concetto di “patrimonio etnografico”, materiale e immateriale.
c) capacità di utilizzare gli strumenti dell'antropologia per interpretare i processi culturali e interculturali della contemporaneità e capacità di misurarsi con le differenze culturali.


Programma

NEW: laboratorio di antropologia culturale (10h) h12:00-14:00
da mercoledì 21 e giovedì 22/2 AULA T.1, Polo Zanotto (vedi oltre per dettagli e date)


Programma del corso:

Il corso, suddiviso in due parti, introduce le/gli studenti a:

1° PARTE: Concetti e strumenti metodologici dell'antropologia culturale
a) analisi critica di alcuni concetti base della disciplina quali cultura nei suoi aspetti dinamici, processuali, relazionali e nelle sue componenti materiali e immateriali; rappresentazioni dell'alterità: confini, pratiche e saperi "altri"; relativismo/universalismo/etnocentrismo.
b) le modalità della ricerca etnografica, in particolare l'osservazione partecipante e l'intervista etnografica.

2° PARTE: introduzione al patrimonio e ai processi di patrimonializzazione in un'ottica antropologica
L’ambito del patrimonio culturale materiale e di quello intangibile e dei processi di patrimonializzazione sarà affrontato tramite la conoscenza di specifiche situazioni etnografiche.

Testi per l’esame:

- F. Dei, 2012, Antropologia culturale, il Mulino, Bologna
- A. Paini, M. Aria, a cura, 2014, La densità delle cose. Oggetti ambasciatori tra Europa e Oceania, Pacini editore, Pisa.
A scelta uno dei seguenti articoli:
- M. Jolly, 2011, “Oggetti in movimento: riflessione sulle collezioni d’Oceania”, in A. Paini, E. Gnecchi Ruscone, a cura, numero monografico La ricerca Folklorica, 63, pp.29-50.
- L. Turgeon, 2007, "La memoria delle cultura materiale e la cultura materiale della memoria", in S. Bernardi, F.Dei, P.Meloni, a cura, La materia del quotidiano. Per un'antropologia degli oggetti ordinari, Pacini editore, Pisa, pp. 103-124.

Per le/gli studenti del Corso di Laurea in Lettere:
(in alternativa al saggio di Jolly o a quello di Turgeon)
Clelia Marchi, 2012, Il tuo nome sulla neve. Gnanca na busia, il Saggiatore, Milano.


LABORATORIO (10h) -- Bianca Pastori e Chiara Tribulato

Il laboratorio di introduzione al corso di Antropologia culturale fornirà alle/agli studenti strumenti di approfondimento e di supporto favorendo la familiarizzazione con i concetti chiave e la metodologia dell’antropologia culturale e offrendo la possibilità di confrontarsi con gli strumenti di valutazione utilizzati dalla docente. Le lezioni saranno articolate in un primo blocco (8 ore) comuni dove verranno presentati, attraverso esempi etnografici, materiali visivi, esercitazioni e letture in classe, le basi teoriche della disciplina; nel dettaglio i concetti di etnia, razza, cultura, identità e ricerca etnografica. Le lezioni successive (6 ore) avranno un andamento laboratoriale: le/gli studenti saranno suddivisi in due piccoli gruppi tematici che approfondiranno alcuni dei capitoli del manuale.
Durante l’intera durata del laboratorio sarà possibile, su richiesta delle/degli studenti, approfondire aspetti trattati durante il corso base e l’ultima ora del laboratorio verrà dedicata alla simulazione di un test simile a quello che sarà poi proposto a metà del corso di Antropologia culturale.

In orario 12:00-14:00

mercoledì 21/02 e giovedì 22/2 AULA T.1 (Polo Zanotto)
mercoledì 28/02 AULA SPB (Silos di Ponente)
giovedì 1/03 AULA SMT.1 (Santa Marta)

mercoledì 7/03 AULA SMT.1
venerdì 9/03 AULA SMT.3
mercoledì 14/03 AULA SMT.1
venerdì 16/03 AULA SMT.3
mercoledì 21/03 AULA SMT.1
venerdì 23/03 AULA SMT.3

Modalità d'esame

Le modalità d'esame sono distinte tra studenti frequentanti e studenti non frequentanti.

Per le/i frequentanti: le modalità di frequenza (2/3 delle lezioni) e di valutazione (in itinere e finale) saranno presentate all’inizio del corso.

Per le/i non frequentanti: l’esame si svolgerà in forma orale. Le /gli studenti sono invitati a presentarsi all'esame con i testi su cui hanno studiato. La prova orale consiste in un colloquio sull’intero programma. La valutazione finale è espressa in 30esimi.

La prova orale attraverso alcune domande sui testi in programma e sugli aspetti tematici in essi trattati vuole verificare:
-l’ampiezza delle conoscenze maturate;
-la proprietà di linguaggio;
-la capacità di fare collegamenti.

Per le/gli studenti internazionali e Erasmus è prevista la possibilità di studiare su testi e sostenere l’esame finale in inglese o francese.

Opinione studenti frequentanti - 2016/2017


Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

Statistiche esiti
Esiti Esami Esiti Percentuali Media voti Deviazione Standard
Positivi 90.97% 27 1
Respinti --
Assenti 9.02%
Ritirati --
Annullati --
Distribuzione degli esiti positivi
18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 30 e Lode
0.0% 0.0% 0.0% 2.2% 0.7% 0.0% 3.8% 6.8% 14.5% 27.4% 22.1% 9.9% 10.6% 1.5%

Valori relativi all'AA 2017/2018 calcolati su un totale di 144 iscritti. I valori in percentuale sono arrotondati al numero intero più vicino.