Storia delle istituzioni politiche I (2019/2020)

Codice insegnamento
4S003236
Docente
Anna Gianna Manca
Coordinatore
Anna Gianna Manca
crediti
6
Settore disciplinare
SPS/03 - STORIA DELLE ISTITUZIONI POLITICHE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre - sede TN dal 17-feb-2020 al 29-mag-2020.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Acquisizione di particolari competenze e abilità nell'affrontare vocabolario e problematiche specifiche alla composizione, al funzionamento e al ruolo delle istituzioni politiche moderne (secc. XVIII-XX).

Programma

Il corso, dal titolo: Storia costituzionale del mondo tedesco nel lungo Ottocento, in pratica sino alla Grande Guerra, si svolge presso la sede di Trento e si articola attraverso lezioni frontali nel corso delle quali saranno distribuiti, a seconda delle esigenze, materiali didattici come carte geografiche, testi costituzionali e/o legislativi di ausilio per la comprensione ed esemplificazione delle tematiche affrontate.
Non è presupposta da parte dello studente alcuna conoscenza e/o abilità di base, nemmeno linguistica (l’utilizzo di concetti tecnico-specialistici sarà adeguatamente introdotto e preparato) ma solo la propensione a guardare alla storia degli stati tedeschi, in particolare della Prussia e dell’Impero austriaco, dal punto di vista ‘speciale’ della storia politica e istituzionale.
I contenuti del corso saranno:
1. La messa a fuoco delle principali caratteristiche dello Stato assoluto austriaco e tedesco sino alla fondazione, per risoluzione del Congresso di Vienna, della Confederazione germanica e oltre (1815-1848).
2. La costituzionalizzazione degli Stati tedesco-meridionali nel Vormärz , e le principali problematiche storico-politico-costituzionali che tennero banco prima del tardivo passaggio allo Stato costituzionale sia in Austria che in Germania nel 1848.
3. L’avvio del processo di costituzionalizzazione della Prussia e dell’Austria nel 1848.
4. Le difficoltà incontrate dal processo di costituzionalizzazione, soprattutto in Austria ma anche in Germania, nel corso degli anni Cinquanta.
5. Le istituzioni parlamentari-rappresentative introdotte in Austria e in Prussia attraverso le nuove carte costituzionali e il ruolo da esse svolte all’interno del sistema politico complessivo, soprattutto in relazione al Monarca e al suo Governo.
6. Linee di affermazione ed evoluzione del moderno sistema parlamentare-rappresentativo in Prussia/Germania e nell’Impero austriaco sino alla prima guerra mondiale.

Il corso intende avvicinare lo studente alla storia politico-costituzionale del mondo tedesco del lungo Ottocento (1800-1918). L’oggetto centrale del corso sarà
1. il tardo e contrastato processo di transizione dallo Stato assoluto a quello costituzionale nei 2 stati principali della Confederazione Germanica (1815-1866), e cioè Austria e Prussia,
2. l’introduzione qui delle prime istituzioni parlamentari-rappresentative di tipo moderno, cioè almeno in parte liberamente elette.
Alla fine del corso lo studente sarà in grado:
1. di conoscere per grandi linee modalità, tempi e circostanze della transizione dallo Stato cetual/assoluto, o comunque precostituzionale, a quello costituzionale dell’Impero austriaco e della Prussia/Germania,
2. di inquadrare storicamente il periodo di introduzione e le caratteristiche distintive della forma di governo monarchico-costituzionale,
3. di restituire il rapporto instauratosi all’interno della nuova forma di governo monarchico-costituzionale tra governo (monarchico) da un lato e parlamento dall’altro,
4. di distinguere storicamente e sulla base dello studio di due casi statali concreti tra uno Stato liberale ed uno perlomeno formalmente democratico, quindi tra diversi tipi e modelli di Stato moderno, come pure tra due differenti forme di governo, e cioè tra una monarchia perlomeno formalmente costituzionale ed una matura monarchia parlamentare.

Modalità d'esame

Testi di riferimento:

a. Anna Gianna Manca: La monarchia nella storia costituzionale del lungo Ottocento: Italia, Germania, Austria. In: Giornale di storia costituzionale - vol. 36/II, 2018, pp. 85-107;

b. Anna Gianna Manca, Costituzione e amministrazione della monarchia prussiana (1848-1870), Bologna, Il Mulino, 2016 (dall'inizio sino a p. 87);

c. Anna Gianna Manca, Il parlamento del Secondo Impero tedesco tra autonomia e incardinamento sistemico, (ulteriori informazioni in merito durante il corso);

d. Brigitte Mazohl, Lo sviluppo della problematica costituzionale dopo la rivoluzione del ’48, in P. Schiera (ed), La dinamica statale austriaca nel XVIII e XIX secolo. Strutture e tendenze di storia costituzionale prima e dopo Maria Teresa, Bologna 1981, pp. 305-322;

e. Brigitte Mazohl, Costituzioni e costituenti nell'Europa del 1848-49, il caso dell'Austria e dell'Ungheria, in P. L. Ballini (ed.), 1848-1849. Costituenti e Costituzioni. Daniele Manin e la repubblica di Venezia, Venezia 2002, pp. 15-30;

f. Brigitte Mazohl, L’Impero austriaco e l’unità italiana, in «Archivio storico lombardo», vol. XVIII della serie dodicesima, CXXXIX, 2013, pp. 93-119;
………..
g. Heinrich August Winkler, Grande storia della Germania. Un lungo cammino verso Occidente, Roma 2004, pp. 145-232;

h. H.-U. Wehler, L'impero guglielmino 1871-1918, prefazione di Pierangelo Schiera, Bari 1981, pp. 31-50 e 69-147;


Modalità d'esame:
La verifica dell'apprendimento si svolgerà per i frequentanti attraverso una prova orale sulla conoscenza dei testi di uno dei due seguenti gruppi di testi:

Gruppo A: testi a. + b. + c.

Gruppo B: testi a. +d. + e. + f.

La verifica dell'apprendimento si svolgerà per i non frequentanti attraverso una prova orale sulla conoscenza sia dei testi di uno dei due gruppi suddetti di testi (A o B) , sia anche dei testi di cui alle lettere g. e h.