Storia moderna (i+p) - II MODULO PARTE (P) (2019/2020)

Codice insegnamento
4S02148
Docente
Gian Paolo Romagnani
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
M-STO/02 - STORIA MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
Sem 2B dal 6-apr-2020 al 30-mag-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

CONOSCENZE:
All’interno dei corsi di Laurea triennale in Lettere e in Filosofia l’insegnamento della storia è di fondamentale importanza per fornire le coordinate spazio-temporali entro cui si sono sviluppate le differenti civiltà, non solo europee. La storia moderna, in particolare, si propone come disciplina ”del contesto” per comprendere le trasformazioni profonde del mondo fra i secoli XV e XIX. Al termine del corso lo studente dovrà conoscere a grandi linee gli sviluppi della storia politica, sociale e intellettuale europea dalla fine del XV alla prima metà del XIX secolo.

ABILITA’:
L’approccio storico, basato sulla ricerca, sull’esame e sulla critica delle fonti e sulla loro interpretazione (suscettibile di diverse soluzioni) è un momento ineliminabile non solo delle discipline umanistiche, ma di tutti i saperi.
Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di esaminare criticamente una fonte e di interpretare criticamente un testo di storia (anche il manuale) enucleandone la chiave interpretativa, consapevole che le interpretazioni dei fatti storici possono essere anche molto diverse fra loro, ma debbono tutte essere fondate su un corretto esame delle fonti.

Programma

Modulo progredito: All’ origine dell’idea di Europa

Il corso tratterà i seguenti temi:
1. Le origini dell’Europa moderna.
2. L’Europa e i suoi “confini” (sec. XV-XVI)
3. Cristiani, musulmani, ebrei, selvaggi, “Reconquista”, “Nuovo Mondo” (sec. XV)
4. Alle origini dell’intolleranza (sec. XV)
5. Dall’Europa bizantina all’impero ottomano. Le vicende dell’Europa balcanica (sec. XV-XVII)
6. La “grande divergenza”. L’Europa occidentale e la sua proiezione oltre l’Europa (sec. XVI-XVII)
7. Dagli Imperi agli Stati. L’Europa di Carlo V (sec. XVI)
8. Dal Cristianesimo alle Chiese (sec. XV-XVI)
9. Europa cattolica/Europa protestante. Le controverse “radici cristiane” dell’Europa (sec. XVI)
10. L’Europa delle rivolte e dei conflitti (sec. XVI-XVII)
11. L’Europa “barocca”: meraviglia, rappresentazione, gerarchia, potere (sec. XVII)
12. L’Europa dell’equilibrio (sec. XVII-XVIII)
13. L’Europa delle monarchie assolute (sec. XVII-.XVIII)
14. L’Europa dei Lumi e la “Repubblica delle lettere” (sec. XVIII)
15. Consumi, società e mercati: verso uno spazio economico europeo? (sec. XVIII)
16. L’Europa delle rivoluzioni atlantiche (fine sec. XVIII-inizio sec. XIX)
17. Dall’Europa di Napoleone alla restaurazione: verso nuovi equilibri europei (inizio sec. XIX)

METODI DIDATTICI:
Adottando modalità didattiche complementari (lezioni di storia generale con slides da scaricare, lezioni monografiche, incontri a carattere seminariale, laboratorio di analisi delle fonti) il modulo progredito intende fornire gli elementi base per problematizzare la storia dell'Europa moderna, mettendo in evidenza gli elementi comuni e gli elementi di conflitto che hanno portato agli attuali equilibri. Scopo del modulo progredito è proporre un approccio storiografico che metta in crisi gli stereotipi, gli schemi manualistici e soprattutto le semplificazioni; mettendo lo studente in grado di comprendere in maniera critica la realtà e le dinamiche delle società europee di antico regime (secc. XVI-XVIII) . Affrontando un tema particolare a carattere monografico gli studenti dovranno poi essere in grado di superare le semplificazioni manualistiche (produttrici di inconsapevoli stereotipi) ed i luoghi comuni storiografici, verificando sulle fonti e sui testi i più noti schemi interpretativi.

Testi per l’esame.
Modulo progredito 6 CFU (due volumi a scelta):
- Le radici storiche dell’Europa. L’età moderna, a cura di M. A. Visceglia, Viella, Roma 2007
- M. Rosa, M. Vega, Una storia europea. Dalla fine del Medioevo ai nostri giorni, Bruno Mondadori, Milano 2011
- L. Felici, La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento, Carocci, Roma, 2016
- V. Ferrone, Il mondo dell’illuminismo. Storia di una rivoluzione culturale, Einaudi, Torino, 2019

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
V. Ferrone Il mondo dell’illuminismo. Storia di una rivoluzione culturale Einaudi 2019 9788806240929
L. Felici La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento Carocci 2016 9788843084623 (volume a scelta)
M. A. Visceglia (a cura di) Le radici storiche dell’Europa. L’età moderna Viella 2007 9788883342264 (libro a scelta)
Roche, D. Storia delle cose banali. La nascita del consumo in occidente Editori Riuniti 1999
M. Rosa, M. Vega Una storia europea. Dalla fine del Medioevo ai nostri giorni Bruno Mondadori 2011 9788861591097 (volume a scelta)
Sarti, R. Vita di casa. Abitare, mangiare, vestire nell’Europa moderna Laterza 2004

Modalità d'esame

REQUISITO DI ACCESSO ALL’ ESAME:
Per il superamento della seconda parte dell’esame (orale) si presuppone il superamento della prova scritta; si richiede inoltre l'approfondimento di un percorso di ricerca relativo ad un tema di storia dell’età moderna mediante la lettura di due testi storiografici di cui si dovrà conoscere non solo il contenuto, ma le fonti a partire dalle quali è stato scritto, il contesto culturale e politico in cui è stato concepito, riconoscendone l’autore come storiografo portatore di una personale metodologia e di conseguenza di una sua chiave interpretativa degli eventi storici.
CARATTERISTICHE DELL’ESAME
Prova di ammissione scritta e successivo esame orale (solo per chi ha superato la prova scritta), da sostenersi nella medesima sessione d'esami.
Il colloquio orale verte sulla parte monografica e sulle letture di approfondimento e mira ad accertare la capacità dello studente di leggere criticamente un libro non limitandosi al riassunto, ma individuandone le implicazioni storiografiche (che è l’autore, da quale formazione proviene, su quali fonti si fonda la sua ricerca, quali le sue tesi interpretative). La prova orale è volta anche a verificare.
- La proprietà di linguaggio
- Le capacità analitiche e argomentative
- La capacità di effettuare collegamenti fra temi diversi
- La capacità di formulare nuovi problemi a a partire dalle letture effettuate

Per sessioni d’esame si intendono:
1. La sessione autunnale (settembre)
2. La sessione invernale (gennaio-febbraio)
3. La sessione estiva (giugno-luglio)

Non si prevedono differenza di approccio all’esame fra studenti frequentanti e non frequentanti.