Laurea magistrale interateneo in Scienze storiche

per Informazioni
Unità operativa: Gestione didattica

Per visualizzare il proprio percorso formativo indicativo selezionare il proprio anno di immatricolazione

Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Il piano didattico è suddiviso in curricula. Scegliere un curriculum:

* ANTICHITA' E MEDIOEVO
* SOCIETA' E CULTURE DAL MEDIOEVO ALL'ETA' CONTEMPORANEA
* SOCIETA' E ISTITUZIONI NELL'ETA' MODERNA E CONTEMPORANEA


Obiettivi formativi, Sbocchi professionali
Obiettivi formativi Il Corso si qualifica sulla base di un progetto di integrazione e riformulazione unitaria delle esperienze formative in ambito storico di Trento e Verona. Le sedi, sulla base di una convenzione, danno vita a un unico corso interateneo il quale riprogetta e struttura in termini più organici l'offerta formativa.
Gli obiettivi formativi specifici del Corso di studio consistono nella preparazione di figure professionali destinate a esercitare funzioni di elevata responsabilità in attività connesse ai settori dei servizi e dell'industria culturale e degli istituti di cultura e di ricerca di tipo specifico; in centri studi e di ricerca, pubblici e privati; in istituzioni governative e locali, nei settori dei servizi culturali e del recupero di attività, tradizioni e identità locali; nell'editoria specifica ed in quella connessa alla diffusione dell'informazione e della cultura storica.
I laureati in Scienze storiche dovranno quindi essere esperti nel campo della ricerca storica, con autonome capacità di ideazione e organizzazione della stessa, oltre che di evidenziazione e valorizzazione delle sue problematiche in rapporto al panorama scientifico esistente. Dovranno altresì possedere la capacità di presentare in modo efficace i risultati della ricerca sia alla comunità scientifica, sia a un pubblico più vasto.
Dovranno quindi essere esperti anche nell'uso degli strumenti informatici più aggiornati per quanto riguarda sia la ricerca che la sua presentazione e valorizzazione anche a livello divulgativo; dovranno essere in grado di adattare le loro conoscenze ai diversi ambiti nei quali potrebbero essere chiamati a svolgere le loro funzioni.
Il corso è articolato in tre curricula: 1. Antichità e Medioevo; 2. Società e istituzioni nell'età moderna e contemporanea; 3. Società e culture dal Medioevo all'età contemporanea. Il primo è volto ad approfondire più specificamente le competenze relative alla periodizzazione antica e medievale (fino al XV secolo); il secondo mira ad una maggiore specializzazione in relazione al periodo moderno e contemporaneo (XV-XXI secolo), dal punto di vista della storia sociale e istituzionale; il terzo a un maggiore approfondimento delle competenze per il periodo dal medioevo all'età contemporanea (V-XXI secolo), con un taglio sociale e culturale.
Il percorso formativo del corso di studio prevede inoltre un primo anno di insegnamenti comuni a tutti i curricula, e un secondo anno articolato secondo i diversi percorsi specifici, tale da consentire una maggiore specializzazione secondo la periodizzazione o il taglio tematico scelto dallo studente, in previsione dell'elaborazione e discussione della prova finale che conclude l'iter di formazione.
Sbocchi professionali Laureato magistrale in Scienze storiche

Funzione in un contesto di lavoro:

I laureati in Scienze storiche potranno assolvere funzioni all'interno dell'attività di catalogazione e conservazione dei beni archivistici e librari, così come nel loro utilizzo e valorizzazione quali fonti storiche, tanto in contesti di ricerca scientifica quanto di divulgazione; potranno anche trovare impiego in attività di insegnamento di discipline storiche.

Competenze associate alla funzione:

I laureati in Scienze storiche sapranno vagliare criticamente la documentazione archivistica e libraria in relazione ai suoi contesti; esaminarla sulla base di una metodologia scientifica aggiornata; comunicare i risultati delle loro indagini, e in generale della ricerca storica, in modo rigoroso ed efficace a una varietà di pubblici.

Sbocchi occupazionali:

I laureati in Scienze storiche potranno avere sbocchi professionali di vario genere, tra i quali:
- mansioni di responsabilità in istituzioni preposte alla conservazione e tutela del patrimonio archivistico e librario, quali archivi di Stato e di enti locali, sovrintendenze archivistiche, biblioteche;
- attività di ricerca in specifici centri di ricerca nel campo storico;
- attività in organismi pubblici o privati operanti nei settori di gestione del patrimonio storico, archivistico e librario;
- consulenza specialistica per settori dell'industria culturale e della comunicazione nel campo culturale.
I laureati potranno prevedere come occupazione futura anche l'insegnamento nella scuola, una volta completato il percorso di abilitazione all'insegnamento e superati i concorsi previsti dalla normativa vigente.
Potranno inoltre accedere a dottorati di ricerca, master, corsi di perfezionamento o borse di studio post-laurea destinati ad avere sbocco nella carriera universitaria o in enti di ricerca.