Individui, gruppi e chiese nei percorsi del dissenso religioso dell’età moderna: un’analisi di rete (secoli XVI-XVIII)

Data inizio
1 marzo 2011
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Culture e Civiltà
Responsabili (o referenti locali)
Barbierato Federico

Ripensando ricostruzioni storiche che tendono a presentare un orientamento teleologico, il progetto intende esaminare i numerosi contributi che nell’Europa dell’età moderna il dissenso e il conflitto religiosi, e il pluralismo culturale, apportarono producendo un’identità differenziata, articolata e flessibile.
Grazie all’esame delle costruzioni discorsive del dissenso religioso e di pratiche socioculturali, il progetto inoltre descriverà le identità di gruppi dissidenti così come si venivano a definire a fronte delle ortodossie confessionali.
L’indagine su differenti forme di dissenso – al cuore della cultura cristiana – punta a mettere in discussione l’idea che soltanto il cristianesimo istituzionalizzato sia elemento fondante della civiltà europea. Di conseguenza, prende le distanze dalla consolidata tradizione di studi, incentrata su contesti nazionali e confessionali, e punta a comprendere la cultura religiosa dell’età moderna come sistema dinamico, all’interno del quale ogni elemento – e particolarmente l’opposizione nelle sue varie forme – contribuisce a definire l’insieme mentre, al tempo stesso, lo modifica. In effetti, da un punto di vista storico, tramite il conflitto e lo scontro con gruppi del dissenso, le minoranze religiose e intellettuali definirono e diedero forma ai gruppi maggioritari nell’Europa moderna. Sarà studiato pertanto il dissenso religioso al di là di confini nazionali, linguistici e confessionali nell’arco del periodo che va all’incirca dal 1550 al 1720. Lo scopo è far luce su componenti essenziali nella costruzione della società europea, componenti il cui ruolo culturale è stato sin qui sottovalutato o ampiamente ignorato.
Verrà preso in esame il periodo della ‘età confessionale’, dal trionfo delle ortodossie confessionali alle soglie dell’illuminismo. Si trattò di una fase cruciale nella costruzione delle identità europee, tanto sul terreno politico quanto su quello socio-religioso, nei diversi contesti nazionali, culturali e confessionali.








Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Federico Barbierato
Professore associato

Attività

Strutture