Una prospettiva psicolinguistica sull’acquisizione del lessico morfologicamente complesso dell’interlingua

Data inizio
15 gennaio 2012
Durata (mesi) 
48
Dipartimenti
Lingue e Letterature Straniere
Responsabili (o referenti locali)
Dal Maso Serena
Parole chiave
processazione, italiano L2, lessico morfologicamente complesso

Recenti studi condotti in ambito psicolinguistico (Clahsen/ Felser 2006, Clashen/ Felser/ Neubauer/ Sato 1010) sull’acquisizione di parole morfologicamente complesse nelle lingue seconde sembrano indicare che i sistemi di processazione messi in atto dai parlanti non-nativi sono sostanzialmente diversi da quelli dei nativi. Gli apprendenti adulti di una L2, infatti, sembrano meno sensibili alla struttura morfologica delle parole (sia flesse che derivate) rispetto ai nativi e ricorrerebbero più a sistemi di immagazzinamento lessicale (storage) che di decomposizione morfologica (parsing). Per approfondire la questione della processazione delle parole complesse possono essere utili dati sperimentali sull’italiano L2 ottenuti con il ricorso a tecniche psicolinguistiche (soprattutto di tipo priming) già applicate per l’analisi della processazione presso i nativi. Importo previsto relativo alle missioni: 3000 euro

Partecipanti al progetto

Serena Dal Maso
Ricercatore

Attività

Strutture