Dalle mappe storiche al GIS – Le mura e i forti di Verona

Starting date
January 1, 2018
Duration (months)
18
Departments
Culture and Civilisation
Managers or local contacts
Vantini Sandra
Keyword
cartografia storica, mura, forti, Verona

La mostra cartografica in corso di realizzazione, e pensata in onore di Sandra Vantini, professoressa ordinaria di Geografia presso il ns. Dipartimento di prossimo pensionamento,  verrà allestita presso la Provianda di Santa Marta per poi essere ospitata alla Batteria Scarpa sulla cinta magistrale scaligera gestita da Legambiente con la quale abbiamo una convenzione in atto.
La mostra sarà quindi principalmente dedicata alla cartogrfia storica in possesso del Ns. Laboratorio per il tramite delle topografie realizzate dall'I.R. Stato Maggiore austriaco per il Lombardo Veneto che hanno segnato una tappa fondamentale per la rappresentazione del territorio secondo metodi scientifici di osservazione. Restano in uso anche come modello per la cartografia militare, dopo l'Unità d'Italia, fino al completo ed omogeneo rilevamento per la realizzazione delle tavolette del nostro Istituto Topografico Militare, che assume la denominazione Istituto Geografico Militare a partire dal 1882. 
L'impiego dell'aerofotogrammetria, dei satelliti orbitali e dei sistemi informatici, diffusisi negli ultimi anni del Novecento per il rilevamento della superficie terrestre e per le restituzioni cartografiche, hanno portato a rappresentazioni precise e puntuali, ma la cartografia storica resta valido strumento complementare di ricerca, ci invita ad una lettura analitica per conoscere una pluralità di aspetti di una realtà profondamente mutata rispetto all'attuale, oltre ad offrirci la possibilità di cogliere il modo di vedere il territorio, quindi, di concepire il paesaggio. 
La mostra pertanto provvederà nella diverse sezioni la riproduzione dei diversi sistemi di rappresentazione cartografica fino ad arrivare alla cartografia odierna ottenuta con sistemi informativi come il GIS.
La mostra è stata pensata in tre differenti sezioni: 
Sezione 1 : mostra di strumenti di rilevazione topografica;
Sezione 2: riproduzione di mappe degli stati pre-unitari (catasto austriaco e napoleonico, Mapire)e dell’Istituto Geografico Militare;
Sezione 3:rappresentazionitramite sistemi territoriali GIS e mostra di dispositivi digitali con il supporto di totem interattivi; focus sulle strutture architettoniche militari di servizio che ospitano la mostra. 
 
La mostra temporanea oltre essere allestita in due diverse sedi, sarà supportata anche dalla creazione di un sito web dedicato e di adeguata comunicazione per un più ampio coinvolgimento del territorio nell’ottica della Terza Missione sentitamente caldeggiata dal nostro Ateneo.
 

Project participants

Silvino Salgaro
Full Professor
Sara Scalia
Technical-administrative staff
Sandra Vantini

Activities

Research facilities