Lingua italiana per la comunicazione (i) (2020/2021)

Codice insegnamento
4S008041
Docente
Arnaldo Soldani
Coordinatore
Arnaldo Soldani
crediti
12
Settore disciplinare
L-FIL-LET/12 - LINGUISTICA ITALIANA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
CuCi IA, CuCi IB

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di offrire una conoscenza delle strutture e dello sviluppo della lingua italiana, come premessa per il suo uso consapevole nel campo della comunicazione. Nello specifico, l’insegnamento mira a far comprendere le peculiarità dell’italiano, nella sua storia e nei suoi impieghi attuali, con particolare attenzione alla dialettica tra lingua nazionale e dialetti, tra lingua scritta e lingua parlata, tra standard e varietà d’uso, tra storia della lingua e storia della cultura e della società, nel quadro delle altre lingue europee e in relazione ai principali mezzi di comunicazione di massa. Al termine del corso ci si attende che gli studenti abbiano acquisito una coscienza critica circa le articolazioni comunicative e i limiti strutturali della loro lingua nativa.

Programma

AREE TEMATICHE DEL CORSO
• Caratteri distintivi dell’italiano: distribuzione geografica, scansione cronologica, dialetti e lingua nazionale, grammatica storica (15 ore).
• Storia dell’italiano: profilo diacronico per secoli, dalla tarda antichità ai nostri giorni (20 ore).
• Standard e varietà dell’italiano contemporaneo (10 ore).
• Il linguaggio politico (5 ore).
• L’italiano nei media contemporanei (15 ore).
• Alcuni punti del sistema grammaticale (7 ore).

MODALITÀ DIDATTICHE
Per tutto il periodo dell'emergenza sanitaria da COVID-19 le lezioni saranno erogate in modalità duale, ovvero sia in aula sia distanza, con diretta streaming e registrazione. La registrazione di ciascuna lezione sarà tempestivamente pubblicata nel "blocco Panopto" della pagina Moodle del corso.
Con riguardo agli studenti frequentanti, le modalità didattiche consistono in lezioni frontali che descrivono gli elementi strutturali dell’italiano e tracciano il suo percorso storico. Specifici approfondimenti sono dedicati ai nodi concettuali, ai momenti critici, al dibattito intellettuale sulla lingua. Una particolare attenzione è rivolta a suscitare negli studenti la coscienza delle proprie competenze di parlanti nativi, favorendo i loro interventi attivi e proponendo sondaggi su singoli problemi.
La piattaforma e-learning è utilizzata per la comunicazione attiva tra docente e studenti, in merito alla bibliografia, agli argomenti di studio, alle eventuali variazioni negli orari di lezione o di ricevimento.
Durante tutto l’anno accademico, inoltre, è disponibile il servizio di ricevimento individuale gestito dal docente, negli orari indicati sulle pagine web e costantemente aggiornati.
Con riguardo agli studenti non frequentanti, le modalità didattiche consistono in un supporto del docente a uno studio manualistico aggiornato. Eventuali ulteriori aggiornamenti saranno resi disponibili in tempo utile allo studente mediante la piattaforma e-learning.
Al termine del corso, il docente pubblicherà nella piattaforma e-learning l’elenco analitico di tutti gli argomenti che saranno oggetto d’esame.
Il contenuto dei libri di testo, nonché delle lezioni ed esercitazioni tenute in aula, è aderente al programma.

TESTI DI RIFERIMENTO
L. Serianni, Italiano, Milano, Garzanti, 1997 (e successive edizioni). ISBN 978-88-11-50488-7
T. Poggi Salani, Per lo studio dell’italiano. Avviamento storico-descrittivo, Padova, Liviana, 2008. ISBN 9788876754753
C. Marazzini, Breve storia della lingua italiana, Bologna, il Mulino, 2003. ISBN 9788815094384
E. Leso, Momenti di storia del linguaggio politico, in L. Serianni – P. Trifone (a cura di ), Storia della lingua italiana, vol. II, Scritto e parlato, Torino, Einaudi, 1994, pp. 703-755. ISBN 88-06-13396-9
G. Antonelli, L’italiano nella società della comunicazione 2.0, Bologna, il Mulino, 2016. ISBN 978-88-15-26368-1

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Claudio Marazzini Breve storia della lingua italiana il Mulino 2004
L. Serianni Italiano Garzanti 1997 978-88-11-50488-7
G. Antonelli L’italiano nella società della comunicazione 2.0 il Mulino 2016 978-88-15-26368-1
E. Leso Momenti di storia del linguaggio politico, in L. Serianni – P. Trifone (a cura di ), Storia della lingua italiana, vol. II, Scritto e parlato, pp. 703-755 Einaudi 1994 88-06-13396-9
T. Poggi Salani Per lo studio dell’italiano. Avviamento storico-descrittivo Liviana 2008 9788876754753

Modalità d'esame

Per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, l’accertamento dei risultati di apprendimento prevede una prova scritta.

Obiettivi della prova di accertamento:
• verificare la conoscenza analitica degli argomenti del programma.
• verificare la capacità di riflessione ed elaborazione in relazione ad alcuni punti problematici.

Contenuti e modalità di svolgimento delle prove di accertamento:
La prova riguarda tutti gli argomenti del programma ed è articolata in due parti:
• una parte con 28 domande a risposta multipla, ripartite in gruppi relativi alle diverse aree tematiche del corso.
• una parte con 2 domande a risposta aperta, che consentono allo studente di trattare un tema problematico in forma argomentata.

Per la parte con domande a risposta multipla, si attribuiscono 5 punti per ogni risposta esatta, 0 punti per ogni risposta non data, meno 1 punti per ogni risposta errata. La somma dei punteggi così conseguiti viene poi ridotta in trentesimi.
Per la parte con domande a risposta aperta, si attribuiscono fino a un massimo di 3 punti per ciascuna risposta.
La somma del punteggio delle due valutazioni formerà il voto finale, espresso in trentesimi.

A seguito dell'emergenza sanitaria da COVID-19, nell’anno accademico 2020/21 si garantisce la possibilità di sostenere l’esame con modalità a distanza per tutti gli studenti che lo chiederanno.
Per gli studenti Erasmus la prova si svolge in forma di esame orale. Il docente chiarirà a lezione i contenuti e le modalità della prova.