Museologia e storia dell'arte veneta - STORIA DELL'ARTE VENETA (P) II MODULO (2009/2010)

Codice insegnamento
4S02136
Docente
Enrico Dal Pozzolo
crediti
6
Settore disciplinare
L-ART/02 - STORIA DELL'ARTE MODERNA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 22-feb-2010 al 5-giu-2010.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Obiettivi formativi

approfondimento di tipo storico delle interazioni tra produzione e collezionismo delle opere d’arte.

Programma

Prerequisiti: è necessario preparare l’esame dopo aver sostenuto i moduli introduttivi di Museologia Storia dell’arte medioevale e Storia dell’arte moderna.

Contenuto del corso: analisi della produzione pittorica veneta del XVI nei suoi intrecci tra collezionismo, mercato dell’arte antica e moderna, storiografia e ambienti contestuali e culturali.

Testi di riferimento: un abbozzo di fondale storico è in G. Benzoni, Venezia ai tempi di Tiziano, in Tiziano. Catalogo della mostra (Palazzo Ducale, Venezia – National Gallery of Art, Washington, 1990), Marsilio, 1990, pp. 29-34. Il quadro della pittura veneziana si ricavi da A. Gentili, Per una storia contestuale della pittura in Venezia, 1450-1515, e D. Rosand, La pittura veneziana del Cinquecento, in Venezia. L’arte nei secoli, a cura di G. Romanelli, Udine, 1997, I, pp. 254-309, 394-457; inoltre da R. Pallucchini, Per la storia del Manierismo a Venezia, in Da Tiziano a El Greco. Per la storia del Manierismo a Venezia. 1540-1590. Catalogo della mostra (Venezia, Palazzo Ducale, 1981), Milano, 1981, pp. 11-68; per un orientamento sulla produzione nell’entroterra veneto si vedano i saggi dedicati a Bergamo e Brescia, Verona, Padova, Vicenza, Treviso, Belluno e Friuli-Venezia Giulia, in La pittura in Italia. Il Cinquecento, a cura di G. Briganti, Milano, 1988, I, pp. 105-148, 197-228. Il contesto collezionistico si ricavi da K. Pomian, Collezionisti e collezioni dal XIII al XVIII secolo, in Storia di Venezia. Temi. L’arte, II, a cura di R. Pallucchini, Roma, 1999, pp. 673-767; per spunti sul mercato artistico si vedano i saggi di B. Aikema e E.M. Dal Pozzolo, in Tra Committenza e Collezionismo. Studi sul mercato dell’arte nell’Italia settentrionale durante l’età moderna. Atti del Convegno (Università degli Studi di Verona, 30/11-1/12 2000), a cura di E.M. Dal Pozzolo e L. Tedoldi, Vicenza, 2003, pp. 35-65. Per gli ambienti fisici in cui erano custodite le opere, I. Palombo Fossati, La casa veneziana, in Da Bellini a Veronese. Temi di arte veneta, a cura di G. Toscano e F. Valcanover, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia, 2004, pp. 443-492. Per trattatistica e storiografia, si veda L. Puppi, La teoria artistica nel Cinquecento, in Storia della cultura veneta. Dal primo Quattrocento al Concilio di Trento, a cura di G. Arnaldi e M. Pastore Stocchi, Vicenza, III, 1981, pp. 173-192.
Avvertenza: quanti rientrano nel vecchio ordinamento, non sono tenuti allo studio dei saggi dedicati a Bergamo e Brescia, Verona, Padova, Vicenza, Treviso, Belluno e Friuli-Venezia Giulia, in La pittura in Italia.
Metodi didattici: lezioni frontali con ausilio di diapositive. Visite a musei e collezioni.

Modalità d'esame

esame scritto e orale. E’ richiesto il riconoscimento delle immagini a corredo dei testi in programma.