Storia della tradizione classica nella letteratura moderna e contemporanea (m) (2011/2012)

Codice insegnamento
4S02285
Crediti
6
Coordinatore
Francesco Donadi
Altri corsi di studio in cui è offerto
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
FILOLOGIA CLASSICA (M) I MODULO 3 L-FIL-LET/05-FILOLOGIA CLASSICA II semestre Francesco Donadi
TRADIZIONE CLASSICA NELLA LETTERATURA ITALIANA (M) II MODULO 3 L-FIL-LET/10-LETTERATURA ITALIANA II semestre Francesco Donadi

Obiettivi formativi

Modulo: TRADIZIONE CLASSICA NELLA LETTERATURA ITALIANA (M) II MODULO
-------
la testualità come luogo di conoscenza e verifica dello specifico letterario, nelle sue connessioni formali, storiche, simboliche, sullo sfondo della civiltà italiana e «occidentale»


Modulo: FILOLOGIA CLASSICA (M) I MODULO
-------
il corso si propone di avviare, attraverso l’analisi di casi paradigmatici, alla conoscenza e alla comprensione dei rapporti forti e ineludibili fra antichità classica e cultura letteraria moderna.

Programma

Modulo: TRADIZIONE CLASSICA NELLA LETTERATURA ITALIANA (M) II MODULO
-------
Contenuto del corso: “L’inutile bellezza”. Riflessioni sul bello

La modernità. Guy de Maupassant, L’inutile bellezza; Iginio Ugo Tarchetti, Fosca (Mondadori); Giovanni Verga, Il marito di Elena (Mondadori); Dino Buzzati, Un amore (Mondadori); G.de Maupassant, L’inutile bellezza

Note:
Il programma si intende come provvisorio e suscettibile di modifiche.
Ulteriore bibliografia verrà fornita durante il corso.
Al termine del corso verrà predisposta una dispensa, contenente fra l’altro i testi di difficile reperibilità, a cura della dott. ssa Valeria Turra.


Modulo: FILOLOGIA CLASSICA (M) I MODULO
-------
Contenuto del corso: “L’inutile bellezza”. Riflessioni sul bello

Il mondo classico. Passi da Platone; Aristotele (Poetica); Dionigi di Alicarnasso (La composizione delle parole); Pseudo Longino (Del sublime)

Note:
Il programma si intende come provvisorio e suscettibile di modifiche.
Ulteriore bibliografia verrà fornita durante il corso.
Al termine del corso verrà predisposta una dispensa, contenente fra l’altro i testi di difficile reperibilità, a cura della dott. ssa Valeria Turra.

Modalità d'esame

Modulo: TRADIZIONE CLASSICA NELLA LETTERATURA ITALIANA (M) II MODULO
-------
orale


Modulo: FILOLOGIA CLASSICA (M) I MODULO
-------
Colloquio orale