Filologia romanza (i) (2012/2013)

Codice insegnamento
4S01304
Docente
Chiara Maria Concina
Coordinatore
Chiara Maria Concina
crediti
6
Altri corsi di studio in cui è offerto
Settore disciplinare
L-FIL-LET/09 - FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
Semestrino IIB dal 22-apr-2013 al 7-giu-2013.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

La filologia romanza ha come oggetto lo studio storico e comparato delle lingue e letterature romanze (o neolatine). Lo scopo del corso introduttivo, che sarà organizzato in tre macro-sezioni, è quello di fornire allo studente gli strumenti di base della filologia e linguistica romanze.

Programma

Contenuto del corso:
1. Fondamenti di critica del testo.
La prima parte del corso sarà dedicata alla pratica ecdotica e sarà organizzata in una parte teorica e metodologica, in cui verranno illustrati nello specifico problemi e metodi della prassi editoriale applicata ai testi medievali.

2. Linguistica romanza: latino volgare e lingue romanze; panorama dei primi testi romanzi.
La seconda sezione analizzerà i principali fenomeni linguistici che hanno portato alla mutazione del latino volgare nei vari idiomi romanzi; verranno lette e analizzate alcune delle prime attestazioni scritte e dei primi testi letterari delle principali lingue neolatine.

3. La Chanson de Roland.
Per quel che riguarda le prime attestazioni letterarie verrà presa in considerazione la Chanson de Roland - capolavoro che non solo inaugura il genere epico medievale, ma anche la letteratura nazionale in lingua d'oil - sia sotto l'aspetto della tradizione manoscritta che sotto quello stilistico, metrico e letterario. Verranno letti e analizzati alcuni brani più significativi dell'opera.

Bibliografia:
I. L. Renzi – A. Andreose, Manuale di linguistica e filologia romanza, Bologna, Il Mulino, 2003. Da preparare: Introduzione e capitoli I, II, III, VI, VII, VIII, IX; saranno da considerare come parte integrante del programma di studio anche le carte geografiche poste alla fine del volume.
II. A. Stussi, Breve avviamento agli studi di Filologia italiana, Bologna, il Mulino, 2008.
III. M. Zink, La letteratura francese del Medioevo, Bologna, Il Mulino, 1992.

La dispensa contenente i materiali aggiuntivi da utilizzare durante le lezioni (che saranno parte integrante del programma d'esame) sarà disponibile in formato pdf sulla pagina web del docente in concomitanza con l'inizio del corso.

Metodo didattico: Lezioni frontali.

NOTE: Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere alla bibliografia indicata i testi che seguono:
I. La canzone di Orlando, a cura di M. Bensi, introduzione e testo critico di C. Segre, traduzione di R. Lo Cascio, Milano, Biblioteca Universale Rizzoli, 1985.
II. E. Auerbach, La nomina di Orlando a capo della retroguardia dell'esercito franco, in Id., Mimesis: il realismo nella letteratura occidentale, Torino, Einaudi, 1956, vol. 1, pp. 107-135.
III. C. Segre, Esperienze di un editore critico della "Chanson de Roland", in Id., Ecdotica e comparatistica romanze, Milano-Napoli, Ricciardi, 1998, pp. 11-21.

Modalità d'esame

esame orale.